laRegione
ex-spia-condannata-anche-in-patria
web
16.12.21 - 17:45

Ex spia condannata anche in patria

La Procura federale ha inflitto a un 58enne una pena pecuniaria per tentato spionaggio economico

L’ex ‘spia’ svizzera Daniel Moser, già condannato quattro anni fa in Germania per aver spiato il fisco tedesco, è stato punito anche dalla giustizia svizzera. La Procura federale il mese scorso gli ha inflitto una pena complessiva di 63mila franchi per tentato spionaggio economico. Secondo le informazioni diffuse stamane dalla Radio Tv romanda Rts, che dispone del decreto d’accusa dello scorso primo di novembre, il Ministero pubblico della Confederazione ha condannato il 58enne a una pena pecuniaria di 18mila franchi e a un risarcimento di 45mila franchi. Contattato da Rts, il suo avvocato Valentin Landmann si è detto soddisfatto della decisione e che non intende ricorrere in Appello o avviare altri procedimenti.

La Procura federale sta indagando su questo detective privato, ex informatore del Servizio delle attività informative della Confederazione, dal 2014 in un caso di spionaggio economico. Tra l’estate del 2014 e il febbraio 2015, su richiesta di un giornalista tedesco, Moser ha raccolto i dati bancari dell’ex capo dei servizi segreti tedeschi, August Hanning, su presunti conti in Svizzera. Aveva incaricato e pagato uno specialista di sicurezza per scoprire tutto quello che poteva sulle attività bancarie di Hanning. La sua fonte gli aveva dato tre documenti, con delle informazioni che poi si rivelarono false. Non sapendo che i tre documenti fossero falsificati, li ha consegnati al giornalista tedesco che gli pagò 150mila euro. Somma che proveniva però da un ex investigatore privato tedesco, che poi ha indirettamente messo al corrente la giustizia elvetica.

Per il Ministero si è trattato di un tentativo di spionaggio economico, a prescindere dal fatto che i documenti fossero falsi. La Procura federale non è riuscita a stabilire se Moser sapesse che le informazioni da lui fornite sarebbero finite nelle mani del giornalista oppure in quelle di un servizio ufficiale straniero o di una società privata.

La carriera dello 007

Come agente freelance degli 007 svizzeri Daniel Moser, ex dipendente della Polizia comunale di Zurigo e del servizio di sicurezza dell’Ubs, tra il 2011 e il 2013 aveva cercato di infiltrarsi nell’amministrazione fiscale della Renania settentrionale-Vestfalia, che – dopo l’acquisto di cd di dati bancari elvetici rubati nel 2006 – indagava per identificare evasori che avevano nascosto beni in Svizzera. Per questa vicenda, l’allora 54enne fu arrestato nell’aprile del 2017 a Francoforte e condannato nel novembre seguente a 22 mesi di carcere con la condizionale e al pagamento di 40mila euro; una pena ritenuta clemente, ottenuta patteggiando una confessione che ha convinto i giudici del Land più popoloso della Germania.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
condanna spia svizzera
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
25 min
Bimba di 4 anni morta dopo essere caduta dal balcone
L’incidente è avvenuto stamane attorno alle 8.30 a Vernier (Ge). Vani i soccorsi: la piccola è morta sul posto
Svizzera
48 min
Locarnese, Basilea e Vaud sotto i nubifragi
A Locarno il record di precipitazioni con 89 millimetri, in altre località del Verbano misurati 56 mm. A Basilea acqua nelle sale della Fondazione Beyeler
Svizzera
58 min
69enne ucciso a Lauterbrunnen, arrestata la moglie
In una nota, la Polizia cantonale indica di aver ricevuto una segnalazione verso le 20.15, secondo la quale una donna aveva ferito mortalmente un uomo
Svizzera
1 ora
Trasporti pubblici quasi ai livelli pre-Covid
Il primo trimestre dell’anno ha fatto segnare un sensibile aumento dei chilometri percorsi a persone, saliti a 4,9 miliardi
Svizzera
1 ora
Lavoro e permessi S, le aziende vogliono più sicurezze
Il 56% degli imprenditori ha mostrato interesse ad assumere profughi ucraini, il 10% già l’ha fatto. Ma servirebbero maggiori garanzie
Svizzera
2 ore
Pannelli solari nelle discariche, Consiglio federale favorevole
Le necessarie basi legali saranno create: accolta una mozione in tal senso di Rocco Cattaneo
Svizzera
2 ore
La siccità fa rivedere al ribasso le scorte di petrolio
La scarsa navigabilità del Reno spinge Berna a optare per un ulteriore taglio alle riserve obbligatorie. Che saranno ridotte del 12,8%
Svizzera
2 ore
Torna il sereno sul turismo. Ma la crisi non è alle spalle
Svizzera Turismo tira le somme della prima parte della stagione, ed è un bilancio positivo. In vista dell’autunno la prudenza resta però d’obbligo
Svizzera
3 ore
La ripresa economica spinge l’aumento dell’immigrazione
Nel primo semestre 2022 l’immigrazione nella popolazione residente permanente di nazionalità straniera è cresciuta del 21% rispetto all’anno precedente
Svizzera
4 ore
Dati Ilo: In Svizzera più occupati e disoccupazione in calo
La rilevazione sulla forza lavoro per il secondo trimestre 2022 dell’Ufficio internazionale del lavoro si basa su sondaggi, a differenza di quella Seco
© Regiopress, All rights reserved