laRegione
obbligo-del-certificato-covid-anche-a-palazzo-federale
(Keystone)
12.09.21 - 10:41
Aggiornamento: 14:16
Ats, a cura de laRegione

Obbligo del certificato Covid anche a Palazzo federale?

Una lettera, firmata da quasi tutti i presidenti di partito, chiede che il pass venga introdotto anche per il parlamento federale

L'obbligo del certificato Covid deve valere anche per il parlamento federale, da domani riunito per la sessione autunnale: è la posizione espressa da diversi politici alla luce di un'esenzione che la popolazione potrebbe avere difficoltà a capire, riferisce la SonntagsZeitung.

Da domani il pass sarà richiesto in luoghi chiusi come ristoranti, cinema e piscine: non però a Palazzo federale. Una sorta di privilegio che potrebbe non essere ben visto: di conseguenza i presidenti dei partiti - su iniziativa di quello dei Verdi liberali, Jürg Grossen - hanno scritto una lettera alla Delegazione amministrativa (cioè la direzione dei Servizi del parlamento) chiedendo l'introduzione dell'obbligo. La missiva è stata sottoscritta da tutti i presidenti ad eccezione di quello Udc Marco Chiesa, che Grossen - stando al domenicale - non ha contattato.

In realtà vi sono anche esponenti democentristi che non vedono di cattivo occhio il passo proposto. «Sono favorevole al fatto che i parlamentari debbano mostrare un certificato per entrare a Palazzo federale: sarebbe un cattivo segnale fare un'eccezione per i politici», afferma il presidente del Consiglio nazionale Andreas Aebi (Udc/Be), in dichiarazioni riportate dal periodico zurighese. Lo stesso capogruppo Udc Thomas Aeschi, fortemente contrario all'imposizione del pass in ristoranti e palestre, è possibilista: «Il requisito del certificato per la sessione dovrebbe essere riesaminato», dice. A suo avviso è delicato impedire eventualmente ai parlamentari di partecipare di persona alla sessione, ma non sarebbe nemmeno facile capire perché si dovrebbero applicare regole diverse ai parlamentari federali rispetto ad altre assemblee.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
certificato covid svizzero palazzo federale parlamento federale
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
5 ore
Sommaruga in viaggio per festeggiare i 175 anni delle Ffs
La consigliera federale è partita da Baden su un treno a vapore storico. Cerimonia ufficiale in corso alla stazione principale di Zurigo
Svizzera
5 ore
Al Ps dell’Inselspital il dolore si calma con la realtà virtuale
Un’équipe dell’ospedale bernese ha testato degli occhiali che portano virtualmente il paziente in ambienti rilassanti. I risultati sono incoraggianti
Svizzera
6 ore
Le Ffs si preparano alla Street Parade con vari treni aggiuntivi
Un orario speciale verrà inoltre adottato sulla rete notturna della Comunità dei trasporti di Zurigo
Svizzera
6 ore
Pollini, il 2022 anno eccezionale per precocità e abbondanza
In Ticino quelli del nocciolo sono presenti dalla fine di dicembre 2021. Vari i record in tutta la Svizzera
Svizzera
8 ore
Dopo l’incendio, il Kunsthaus abbassa il prezzo d’ingresso
Questo per compensare l’offerta ridotta durante i lavori, che dureranno alcuni mesi. La causa del rogo: l’autocombustione di un dispositivo a batteria
Svizzera
12 ore
Due morti in un incidente stradale sul Bernina
Durante un sorpasso un’auto si è scontrata con una moto. La polizia cerca testimoni
Svizzera
1 gior
Zurigo, viaggiatori infastiditi dalla puzza in stazione centrale
Gli odori sono causati dai bioreattori delle toilette dei nuovi treni Dosto, oltre che dal gran caldo. Le Ffs assicurano che il problema verrà risolto
Svizzera
1 gior
Tra cinque anni l’area alpina europea troppo piccola per il lupo
Dopodiché ci sarà un’autoregolazione. Secondo il Gruppo lupo svizzero una maggiore regolamentazione della specie non riuscirà a bloccarne la crescita
Svizzera
1 gior
Scoperto un altro scheletro su un ghiacciaio in Vallese
I resti sono stati ritrovati nei giorni scorsi nella regione di Saas Fee. Gli esperti di medicina legale sono al lavoro
Svizzera
1 gior
Engadina, presenza quasi certa di tre orsi
Sono stati osservati tramite le fototrappole. In assenza di test del Dna, non è possibile certificare con sicurezza che si tratti di esemplari differenti.
© Regiopress, All rights reserved