laRegione
OSORIO M. (COL)
0
GOLUBIC V. (SUI)
2
fine
(4-6 : 1-6)
lo-scioglimento-dei-ghiacciai-accelera
Il ghiacciaio del Findel (Vallese) in una fotografia del 2005
Svizzera
28.04.21 - 20:460
Aggiornamento : 21:12

Lo scioglimento dei ghiacciai accelera

Negli ultimi 20 anni si sono sciolti in media 267 miliardi di tonnellate di ghiaccio all’anno, indica uno studio pubblicato su ‘Nature’

Zurigo – Lo scioglimento dei ghiacciai accelera in quasi tutto il mondo ed è responsabile di circa un quinto dell'aumento del livello dei mari. Secondo una ricerca internazionale diretta dall'Eth di Zurigo, negli ultimi due decenni si sono sciolti in media a livello planetario 267 miliardi di tonnellate di ghiaccio all'anno.

Le 267 gigatonnellate di acqua permetterebbero di sommergere la Svizzera ogni anno su un'altezza di sei metri, scrive oggi l'Eth a proposito dello studio pubblicato sulla rivista scientifica "Nature".

Per lo studio, i ricercatori guidati dal dottorando Romain Hugonnet, che lavora all'Eth di Zurigo e all'Università francese di Tolosa, hanno esaminato un enorme archivio di immagini satellitari inedite utilizzando un computer ad alte prestazioni. Con questi dati è stato possibile calcolare la perdita di massa di 217'175 ghiacciai tra il 2000 e il 2019.

Sensibile accelerazione

Secondo lo studio, i ghiacciai stanno attualmente perdendo più massa di tutte le lastre di ghiaccio presenti nella Groenlandia o nell'Antartide. Mentre la perdita di massa tra il 2000 e il 2004 era di 227 gigatonnellate di ghiaccio all'anno, tra il 2015 e il 2019 la cifra è salita a 298 gigatonnellate all'anno. Ciò si è tradotto in un aumento del livello del mare dal 6 al 19%.

Solo in pochissime zone i tassi di fusione dei ghiacciai hanno rallentato durante il periodo studiato: in particolare in Islanda, in Scandinavia e sulla costa orientale della Groenlandia. I ricercatori attribuiscono questo fatto a un'anomalia meteorologica nel Nord Atlantico che ha causato maggiori precipitazioni e temperature più basse a livello locale nel periodo in esame.

Basi per il prossimo rapporto Ipcc

Secondo lo studio, circa 200 milioni di persone vivono in luoghi che si troveranno entro la fine del secolo sotto le linee di marea degli oceani. Allo stesso tempo, più di un miliardo di persone rischia di soffrire per la scarsità d'acqua e l'insicurezza alimentare entro i prossimi tre decenni.

Attualmente il ritiro dei ghiacciai sta alleviando la carenza d'acqua in alcune regioni perché l'acqua di fusione alimenta fiumi come il Gange, il Brahmaputra e l'Indo. "Tuttavia, se i ghiacciai dell'Himalaya continuano a ridursi a un ritmo crescente, fra pochi decenni stati popolosi come l'India o il Bangladesh potrebbero affrontare carenze d'acqua o di cibo", afferma Hugonnet in base al comunicato.

Una comprensione approfondita dei ghiacciai è di centrale importanza per sviluppare strategie di adattamento mirate. Per questo, i risultati dello studio saranno inclusi nel prossimo rapporto di valutazione del Gruppo intergovernativo di esperti sul cambiamento climatico (Ipcc), scrive l'Eth.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
11 ore
Il Plr: 'I non vaccinati senza sintomi paghino il test Covid'
Secondo i liberali, eventuali restrizioni future dovrebbero essere applicate solo a chi si potrebbe vaccinarsi ma si rifiuta di farlo
Svizzera
13 ore
Panne all’aereo: Parmelin salta l’incontro con Naruhito
Problemi tecnici al jet del Consiglio federale in volo per Tokyo. Cancellati gli appuntamenti con l’imperatore e il ministro degli esteri giapponesi.
Svizzera
13 ore
Vaccini e effetti collaterali: non gravi quasi 2/3 dei casi
Delle 4'319 notifiche di effetti indesiderati, 2'782 (64,4%) sono classificate come 'non serie'. L'età media delle persone colpite è di 60,2 anni
Svizzera
13 ore
La grandine ha causato più danni delle inondazioni in Svizzera
Ammontano a centinaia di milioni di franchi i danni causati dalla grandine, secondo i dati delle assicurazioni
Svizzera
14 ore
Vaccinato con due dosi il 46,1% della popolazione svizzera
La media delle vaccinazioni è di 45'536 al giorno. Il ritmo è diminuito del 17% rispetto alla settimana scorsa
Svizzera
15 ore
Quest'anno le pere e le mele si faranno attendere
La fioritura in Svizzera è avvenuta 17 giorni dopo rispetto al 2020, i frutti potranno essere raccolti con tre settimane di ritardo rispetto all'anno scorso
Svizzera
16 ore
In Svizzera calano (di poco) i contagi, 2 decessi
Il tasso di positività scende di oltre un punto percentuale. La situazione ospedaliera resta stabile a livelli bassi circa i letti occupati da pazienti Covid
Svizzera
17 ore
Due ex islamisti condannati dal Tribunale penale federale
Condanne a 30 mesi di reclusione, parzialmente sospesi, e 22 mesi sospesi per due residenti a Ginevra. Entrambi si sono distanziati dall'Islam radicale
Svizzera
17 ore
Raffreddare la città usando il fiume, Berna ci pensa
L'azienda comunale che si occupa dell'infrastruttura della capitale sta pensando di usare l'energia dell'Aare per impianti di raffreddamento ecologici
Svizzera
1 gior
La task-force: sistema 'a colori' per i Paesi a rischio
Gli esperti chiedono la quarantena per chi proviene da una zona 'viola', ovvero ad alta circolazione di varianti preoccupanti anche per i vaccinati
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile