laRegione
21.04.21 - 09:15
Aggiornamento: 13:20

Calo fornitura vaccini: non si perda la fiducia della gente

Lo auspica Lukas Engelberger, presidente della Conferenza dei direttori cantonali della sanità, di fronte alle minori dosi previste per maggio

calo-fornitura-vaccini-non-si-perda-la-fiducia-della-gente
(Foto Keystone)

Il calo delle forniture di vaccini – in maggio arriveranno 200mila dosi in meno del previsto – potrebbe intaccare la fiducia dei cittadini svizzeri. È il timore del presidente della Conferenza dei direttori cantonali della sanità (Cds) Lukas Engelberger, espressosi in un'intervista alla Neue Zürcher Zeitung.

"Dipendiamo dalla fiducia che la gente ripone nelle vaccinazioni e in tutta l'organizzazione. La motivazione dipende anche da questo", ha detto Engelberger al giornale svizzerotedesco. Bisogna quindi evitare di perderla, avverte. Le persone infatti accusano il colpo quando i loro appuntamenti vengono cancellati o rimandati a causa dei ritardi.

Ponderare velocità nell'immunizzare con affidabilità

I Cantoni hanno bisogno di una certa riserva di dosi per attutire tali problemi di approvvigionamento, continua il consigliere di Stato di Basilea Città. Giovedì scorso, l'esecutivo federale aveva invece chiesto di non conservare il secondo vaccino di scorta. Pur comprendendo la domanda, volta a evitare inutili accumuli, Engelberger fa notare che la necessità di immunizzare il più rapidamente possibile va ponderata con l'esigenza di essere affidabili.

Rigore nell'osservare le misure di protezione

Il presidente della Cds sostiene l'allentamento delle misure anti-Covid e le riaperture annunciate dal Consiglio federale sette giorni fa. A suo avviso la dimensione psicologica gioca un ruolo importante: "Alla popolazione servono prospettive". Se una persona è ottimista sarà anche più incline a seguire le regole e a mostrarsi disciplinata, spiega.

Tuttavia, la strada presa dalla Svizzera secondo Engelberger è infarcita di rischi, che devono essere presi molto sul serio. Le riaperture non vanno percepite come un via libera totale, aggiunge. "Se i cittadini perdono il proprio rigore vi è il reale pericolo che il Paese finisca nei guai prima di arrivare al traguardo".

No ad allentamenti settimanali

Engelberger rivela poi di essere contrario al fatto che gli allentamenti prendano un ritmo settimanale, ritenendo che inizialmente vada osservato da vicino l'effetto delle ultime aperture, piuttosto che permetterne subito di nuove. "Dobbiamo essere più chiari sugli obiettivi per i prossimi cinque-dieci mesi", mette in risalto il basilese.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
11 ore
Gli F-35 si comprano e gli oppositori si vestono da lutto
La manifestazione oggi a Berna per denunciare “la farsa democratica” riguardo alla decisione del Consiglio federale di acquistare i jet da combattimento
Svizzera
12 ore
Se il vaccino è ‘da buttare’
Sono oltre 10milioni le dosi di Moderna che la Confederazione ha acquistato per contrastare il Covid e che mercoledì... sono scadute
Svizzera
17 ore
Axpo e quell’aiuto non ancora utilizzato
Il gruppo ha ottenuto dalla Confederazione il credito d’emergenza per far fronte all’impennata dei prezzi nel settore energetico
Svizzera
18 ore
L’alternativa è il pellet. Ma meglio fare scorta per tempo
SvizzeraEnergia vara la campagna ‘Zero spreco’: ecco qualche consiglio utile per evitare un inverno (giocoforza) freddo
Svizzera
1 gior
È allarme riscaldamento: ‘Fate il pieno del tank al più presto’
L’obiettivo? Contribuire al raggiungimento del risparmio volontario del 15% dei consumi di gas stabilito dal governo sull’esempio dell’Ue
Svizzera
1 gior
Luce verde all’export di munizioni in Qatar
Il Consiglio federale ha avallato la richiesta di esportazione di armamenti per il cannone di bordo del jet Eurofighter
Svizzera
1 gior
Crisi energetica, svizzeri ancora sordi agli inviti al risparmio
Malgrado le esortazioni a un uso più parsimonioso, il consumo di elettricità nel nostro Paese resta stabile
Svizzera
1 gior
Microplastiche nell’ambiente, bisogna fare di più
Il governo rinuncia a nuove misure, ma c’è un potenziale di miglioramento. Ogni anno in Svizzera sono circa 14’000 le tonnellate disperse
Svizzera
1 gior
Si schianta contro il guardrail sotto l’effetto dell’alcol
L’incidente, che ha avuto per protagonista un giovane, si è verificato poco prima di mezzanotte a Samedan
Svizzera
1 gior
Bilancia dei pagamenti, +11 miliardi nel secondo trimestre
Eccedenza di quasi 1 miliardo inferiore rispetto allo stesso periodo del 2021 per la Banca nazionale svizzera
© Regiopress, All rights reserved