laRegione
09.10.20 - 17:33
Aggiornamento: 18:21

Vicina al fallimento la legge contro il riciclaggio

La revisione del testo respinta dalla Commissione degli affari giuridici del Nazionale

vicina-al-fallimento-la-legge-contro-il-riciclaggio

La revisione della legge contro il riciclaggio di denaro rischia il naufragio: la Commissione degli affari giuridici del Nazionale (CAG-N) ha infatti respinto il progetto in votazione finale per 13 a 9 e 3 astensioni, voto che equivale a una non entrata in materia.

Il progetto è già stato esaminato, e accolto, lo scorso settembre dal Consiglio degli Stati. Quest'ultimo aveva però stralciato dagli obblighi di diligenza avvocati e consulenti, come invece auspicava il Consiglio federale. Proprio questo punto aveva spinto in primavera il Consiglio nazionale a non entrare in materia sull'intero progetto.

Col suo disegno, l'esecutivo vuole estendere le norme già in vigore per banchieri e commercianti anche a determinati servizi forniti in relazione alla costituzione, gestione o amministrazione di società o di trust. Il progetto è frutto dello scandalo dei Panama Papers, dai quali è emersa elusione fiscale e riciclaggio di denaro sporco su larga scala. Ciò ha spinto il Gruppo d'azione finanziaria (GAFI) ad intervenire, individuando delle lacune nella prassi svizzera e raccomandando di inasprire le regole.

Come precisa un comunicato odierno dei servizi parlamentari, la CAG-N, affrontando il progetto per la seconda volta, ha dapprima deciso, con 16 voti a 6 e 2 astensioni, di entrare in materia. Allineandosi al Consiglio degli Stati ha in seguito deciso di escludere i consulenti dal disegno di legge. A suo avviso, assoggettare questa categoria professionale alla legge sul riciclaggio di denaro equivarrebbe a rimettere seriamente in questione il segreto professionale degli avvocati. Una minoranza non concorda con questo punto di vista e sostiene l'introduzione di queste disposizioni, anche per tenere conto delle raccomandazioni del GAFI.

La CAG-N ha in seguito stabilito di rendere più restrittiva la nozione di sospetto fondato. Ha inoltre deciso - 13 voti a 12 - di non abbassare il valore soglia di 15'000 franchi in contanti per i commercianti di metalli preziosi e di pietre preziose.

Tuttavia, dopo la discussione particolareggiata del progetto, al voto decisivo la CAG-N ha respinto il disegno di legge (probabilmente grazie anche al voto negativo di qualche membro della minoranza contrario a una soluzione edulcorata). La CAG-N ha comunque deciso di sottoporre al plenum le soluzioni uscite dalla deliberazione di dettaglio quali eventuali proposte nel caso la camera del popolo dovesse esprimersi a favore dell'entrata in materia, ossia contro la raccomandazione della sua commissione preparatoria.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
energia
9 ore
Gas: anche la Svizzera vuole impianti di stoccaggio
La richiesta è dell’Associazione svizzera dell’industria del gas (Asig). Il tema verrà trattato dal Consiglio federale
Svizzera
16 ore
Migros: in arrivo ‘Teo’, il negozio senza personale
Vi si potrà accedere mediante carta di credito oppure un codice QR Cumulus. La casse automatiche accetteranno anche il pagamento con twint
Svizzera
18 ore
Impressum chiede aumenti salariali nei media
Sollecitato l’adeguamento delle retribuzioni in funzione dell’inflazione. ‘Non concederlo equivarrebbe a una riduzione dello stipendio’
Svizzera
18 ore
‘Io, adolescente e con la fedina penale già macchiata’
Fra i reati più commessi dai giovanissimi ci sono il taccheggio e il porto abusivo di armi, lo indica un’indagine internazionale
Svizzera
19 ore
Crescono i pernottamenti in Svizzera. Ma non in Ticino
In controtendenza rispetto a quella nazionale, nel nostro cantone in agosto la flessione è stata del 16%. Ma nel 2021 cifre ‘dopate’
Svizzera
20 ore
Covid, da lunedì quarta dose in tutta la Svizzera
Come a livello cantonale, la vaccinazione è consigliata soprattutto alle persone a rischio sopra i 65 anni e al personale sanitario
Svizzera
20 ore
Addio ai ‘gioielli di famiglia’ per Credit Suisse
L’istituto di credito ha avviato il processo di vendita dell’albergo di lusso Savoy, ultimo grande immobile ancora di proprietà della banca
Svizzera
21 ore
Sedicenne gravemente ustionato da un arco elettrico
Il giovane, che si trovava accanto a un treno merci fermo alla stazione di Rafz, nel canton Zurigo, è stato elitrasportato all’ospedale
Svizzera
23 ore
Successione di Maurer, anche Rickli e Stamm Hurter si defilano
L’ex consigliera nazionale di Winterthur, tra i favoriti per il posto vacante in governo, non sarà della corsa. Così come l’ex vicepresidente dell’Udc
Svizzera
1 gior
Sempre più problemi per l’approvvigionamento di farmaci
Le carenze, come precisa l’Ufsp, erano già preesistenti e non dipendono dalla guerra in Ucraina. Mancano anche centinaia di prodotti salvavita
© Regiopress, All rights reserved