laRegione
cassis-piu-fermi-nei-confronti-della-cina
Ti-Press
Svizzera
02.08.20 - 09:020
Aggiornamento : 10:39

Cassis, 'più fermi nei confronti della Cina'

Il capo del Dfae si è espresso sui rapporti con la Cina, Paese in cui 'le violazioni dei diritti dell'uomo sono in aumento'

Il responsabile della diplomazia elvetica, Ignazio Cassis, auspica che la Svizzera assuma una posizione più ferma nei confronti della Cina. Si tratta, a suo avviso, di tenere conto in particolare della situazione sempre più precaria dei diritti dell'uomo e della crisi di Hong Kong, che compromette l'attività di molte aziende elvetiche.

I rapporti tra Berna e Pechino sono attualmente messi a dura prova: "Vediamo che la Cina si sta allontanando dalla via dell'apertura", afferma il consigliere federale in un'intervista pubblicata oggi dal SonntagsBlick.

"In 70 anni di relazioni con la Cina siamo riusciti a costruire un rapporto costruttivo ma critico", sottolinea il capo del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE). Lo stato di diritto e i diritti fondamentali hanno sempre fatto parte del dialogo tra i due Paesi, aggiunge.

Berna sfrutti il diritto internazionale

Con la Cina "prima abbiamo stabilito relazioni economiche e poi abbiamo parlato di diritti umani", precisa il "ministro" liberale radicale ticinese. Ma la Cina è cambiata, ed è per questo che "la Svizzera deve difendere i suoi interessi e i suoi valori in modo più fermo, in particolare rafforzando il diritto internazionale e il sistema multilaterale".

La Svizzera pensava che si sarebbe "emancipata un po' dall'Europa" grazie all'accordo di libero scambio con la Cina entrato in vigore nel 2014, ma "la storia è più turbolenta del previsto". In Cina "le violazioni dei diritti dell'uomo sono in aumento". Inoltre, se la Cina abbandona il principio "un paese, due sistemi" con Hong Kong, ciò si ripercuoterà su molte aziende svizzere che vi hanno investito.

Impegno per accordo quadro con Ue

Il capo del DFAE ritiene che, in un mondo così incerto e complicato, la Svizzera non possa permettersi una relazione non regolamentata con l'Unione europea (Ue). Non solo ha relazioni economiche di prim'ordine con essa, ma condivide anche importanti valori fondamentali.

Se il 27 settembre l'iniziativa "Per un'immigrazione moderata (Iniziativa per la limitazione)" dell'UDC fosse respinta, Cassis ritiene che Berna presenterà a Bruxelles entro la fine dell'anno proposte per eliminare i punti controversi del progetto di accordo quadro istituzionale tra Confederazione e Ue.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
2 ore
Nuove dosi Moderna in Svizzera
Dopo un inizio in sordina, ora il ritmo delle vaccinazioni sta aumentando. Lunedì arriverà anche Pfizer
Svizzera
4 ore
Ginevra, manifestazione di solidarietà verso la Palestina
Trecento persone si sono riunite per esprimere il proprio sostegno al popolo palestinese. Anche a Basilea si è svolto un ritrovo
Svizzera
4 ore
Vallese, caduta fatale sul ghiacciaio del Grenz. Morto 31enne
A circa 3'600 metri di quota, un ponte di neve ha ceduto, facendo precipitare la vittima
Svizzera
6 ore
Manifestazione non autorizzata in Appenzello Esterno
Diverse centinaia di persone si sono riunite per protestare, in maniera pacifica, contro le misure anti-covid
Svizzera
7 ore
"Un comitato direttivo paritetico per misure anti-pandemia"
È ciò che auspicano i Cantoni, la cui proposta è quella di creare un organo di gestione che valuti la situazione e reagisca rapidamente a livello nazionale
Svizzera
8 ore
Neuchâtel, positivo al covid il 23% degli allievi di una scuola
Si tratta, in totale, di 37 scolari e cinque insegnanti. Tutte le classi sono state messe in quarantena
Svizzera
10 ore
Terrorismo, nuova legge: le ragioni del ‘sì’ e del ‘no’
Le vodesi Jacqueline de Quattro (Plr) e Virginie Cavalli (Verdi liberali) si confrontano in un faccia a faccia sulle norme sottoposte a referendum il 13 giugno
Svizzera
11 ore
Vanno addosso a un'auto con una moto rubata. Feriti due 15enni
Il fatto è avvenuto nel canton Turgovia. I giovani sono finiti entrambi in ospedale
Svizzera
12 ore
Valanga travolge e uccide due scialpinisti sul Piz Russein
Sono stati trascinati per un migliaio di metri in un terreno ripido e roccioso, venendo sepolti dalla coltre bianca
Svizzera
1 gior
Non sarà riattivata la piattaforma ‘lemievaccinazioni’
Era stata sospesa a fine marzo a causa di problemi legati alla protezione dei dati. ‘Funzionamento sicuro non più possibile’.
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile