laRegione
SCI ALPINO
28.01.22 - 14:12
Aggiornamento: 14:43

A ottobre appuntamento con la velocità sul Cervino

Due discese maschili e altrettante femminili lungo la Gran Becca disegnata da Didier Défago. Le prime gare già nella prossima stagione

a-ottobre-appuntamento-con-la-velocita-sul-cervino
Didier Défago presenta la Gran Becca a Pirmin Zurbriggen

La Coppa del mondo sbarca sui due versanti del Cervino, a Zermatt e Cervinia. La notizia non rappresenta una novità, in quanto nota da qualche mese, ma in un comunicato la Fis ha confermato che le prime gare si disputeranno già nella stagione 2022-23 (e non l’anno dopo): inoltre, attorno alla montagna più iconica della Svizzera si terranno quattro gare di velocità e non più tre come in un primo tempo previsto. Dopo il tradizionale vernissage di Sölden, la Coppa del mondo metterà in scena tra fine ottobre e inizio novembre due discese maschili e due discese femminili sulla pista Gran Becca, disegnata lungo 4 km dal vallesano Didier Défago. In questo modo, gli amanti della velocità potranno iniziare la loro stagione con qualche settimana d’anticipo rispetto alla tournée nordamericana. L’appuntamento sul Cervino rappresenterà una prima assoluta per la Coppa del mondo, in quanto le quattro gare saranno transnazionali. Infatti, la partenza verrà data in territorio svizzero, l’arrivo sarà giudicato in Italia. Siccome la costruzione della nuova teleferica 3S tra Testa Grigia e il Piccolo Cervino, che collegherà Cervinia a Zermatt durante tutta la stagione sarà completata soltanto nella primavera 2023, la discesa maschile 2022 partirà da Zermatt, a un altitudine di 3’700 metri e si concluderà a Laghi Cime Bianche, in territorio di Cervinia, a 2’835. «Si tratta di una pista completa – ha avuto modo di sottolineare Défago –. Ci sono parti tecniche, salti, velocità, ma anche scorrimento. Un percorso adatto a molti profili di discesisti».

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
CROSS
1 ora
Roberto Delorenzi vince a Moghegno
La prova generale dei Campionati svizzeri di cross 2024 nobilitata dalla presenza di alcuni talenti confederati protagonisti delle prove di Cross Cup
BASKET
3 ore
Juwann James, quando il senso del dovere è più forte del dolore
Asterischi a margine della finale di Sbl Cup vinta dalla Spinelli Massagno. Lo statunitense avrebbe meritato il riconoscimento di Mvp
COSE DELL’ALTRO MONDO
4 ore
Eagles e Chiefs staccano il biglietto per il Super Bowl
Philadelphia supera San Francisco colpito dalla sfortuna, Kansas City si prende la rivincita su Cincinnati grazie a uno stupido fallo
Hockey
5 ore
Il Davos rinforza la difesa con Aaron Irving
Il ventiseienne canadese arriva dal SaiPa in Finlandia e si è accordato con i gialloblù fino al termine della stagione
Calcio
8 ore
Un mese di stop per Allan Arigoni
Il terzino del Lugano ha subito una lussazione acromion-clavicolare di secondo grado della spalla sinistra
IL DOPOPARTITA
19 ore
Sono le situazioni a rendere speciale il ‘Rappi’
Un ottimo Lugano costretto alla resa dal powerplay sangallese. Gianinazzi: ‘Dobbiamo crescere in boxplay e stare alla larga dalla panchina’
HOCKEY
21 ore
Il powerplay del Rapperswil è micidiale, Lugano battuto
La trasferta sangallese ha interrotto la striscia positiva dei bianconeri, sconfitti per 5-2 dagli uomini allenati da Stefan Hedlund
VOLLEY
22 ore
Sconfitto in campionato, il Lugano si rifà in Coppa
Le bianconere cedono strada all’Aesch Pfeffingen, prima di conquistare il biglietto per le semifinali nell’inedito derby con le ragazze di Bellinzona
BASKET
1 gior
La Coppa della Lega è della Spinelli Massagno
A Montreux si è imposta 73-69 contro il Vevey, grazie a una grande prova di Marko Mladjan, Williams e Galloway. Infortunio per Sefolosha
IL DOPOPARTITA
1 gior
L’Ambrì oltre i tre punti. ‘Abbiamo ritrovato la costanza’
I biancoblù rientrano da Langnau con tre punti d’oro sulla strada verso i preplayoff. ‘Ma restano altre 11 battaglie. Rüfenacht? Fisicamente è messo bene’
© Regiopress, All rights reserved