laRegione
SCI ALPINO
06.01.21 - 17:25

Vince il tedesco Strasser, svizzeri lontani dal podio

A Zagabria rossocrociati poco in palla, con Ramon Zenhäusern nono e Daniel Yule decimo. Fuori Meillard e Nef

vince-il-tedesco-strasser-svizzeri-lontani-dal-podio

Fuori dalla top 10a Madonna di Campiglio, gli slalomisti elvetici non hanno rialzato la testa in occasione della prova di Zagabria. Il migliore, Ramon Zenhäusern, si è dovuto accontentare del nono posto, in una prova vinta dal sorprendente tedesco Linus Strasser. Daniel Yule, dal canto suo, si è piazzato in decima posizione.

Di certo, gli specialisti rossocrociati dei paletti stretti ritroveranno domenica prossima ad Adelboden condizioni di neve assai più invernali. Come previsto, infatti, nella capitale croata la neve primaverile non ha fatto il gioco degli sciatori svizzeri, al pari di una pista andata velocemente degradandosi. A rovinare la prestazione elvetica, è stata già la prima manche, nel corso della quale Yule e Zenhäusern non hanno saputo far meglio del 12º, rispettivamente 14º posto. Vincitore in Alta Badia il 21 dicembre, Ramon ha comunque guadagnato cinque posizioni, senza per questo disputare la manche perfetta (settimo tempo sul secondo tracciato). Più aggressivo rispetto al connazionale, Yule sembrava in grado di far segnare il miglior tempo, ma un errore all'ingresso dell'ultimo muro lo ha relegato a un solo centesimo da Zenhäusern e a 0”70 da Strasser. Un solo altro svizzero si è inserito tra i primi 30, Sandro Simonet, 21º a 1”51. Per lui si tratta dei primi punti in stagione. Fuori, invece, Loïc Meillard (sul primo tracciato quando sembrava essere sui livelli dei migliori) e Tanguy Nef (nella seconda manche dopo il 22º tempo nella prima).

Linus Strasser, ottavo sul primo percorso, ha saputo domare tutte le insidie della replica per andare a cogliere, a 28 anni, il secondo successo in Coppa del mondo dopo il City Event di Stoccolma. Alla fine ha preceduto gli austriaci Manuel Feller di 0”10 e Marco Schwarz di 0”16. Primo sul tracciato iniziale e vincitore un anno fa, il francese Clément Noël ha patito la pista rovinata e ha chiuso al settimo posto a 0”54 dal vincitore.

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
i mondiali dal divano
1 ora
Questione di prospettiva
Il gol del Giappone, la festa dei tunisini eliminati, ma vittoriosi sulla Francia: la felicità, nel calcio e non, dipende da come guardiamo le cose
Qatar 2022
8 ore
Storico ma inutile successo del Camerun sul Brasile
Gli africani, nel finale di partita, trovano con Aboubakar il gol per battere la formazione delle riserve verdeoro
QATAR 2022
8 ore
Shaqiri, Embolo, Freuler, la Svizzera è agli ottavi
Superata la Serbia al termine di una partita ricca di emozioni. Rossocrociati superiori all’avversario, prestazione eccellente
Sci
9 ore
Lake Louise, Sofia Goggia e un sorriso al fotofinish
Nella prima libera femminile della stagione l’italiana batte per 4 centesimi Suter e per 6 l’austriaca Hütter. Lara è 18esima: ‘Domani ci riprovo’
QATAR 2022
11 ore
Svizzera affronta la Serbia senza Sommer ed Elvedi
I due ancora alle prese con un attacco influenzale. Saranno sostituiti da Gregor Kobel tra i pali e da Fabian Schär in difesa. Shaqiri in campo da subito
Qatar 2022
12 ore
La Corea sconfigge il Portogallo B e va agli ottavi
I sudcoreani rimontano la rete iniziale lusitana, ribaltano il risultato e, grazie al maggior numeri di gol segnati, superano l’Uruguay
Qatar 2022
12 ore
L’Uruguay batte il Ghana 2-0, ma non basta
La sconfitta del Portogallo contro la Corea permette agli asiatici di superare la Celeste a livello di gol segnati
Hockey
12 ore
Fatton senza ghiaccio per sei, otto settimane
Prestato allo Zugo a metà novembre, il ventunenne portiere del Lugano ha rimediato lo strappo dei legamenti di una caviglia
Calcio
13 ore
Il Lugano di Croci-Torti torna a sudare. ‘Siamo carichi’
Ritrovo a Cornaredo per i bianconeri, per l’inizio della preparazione al campionato che riprenderà il 22 gennaio. ‘Una preparazione diversa dal solito’
Altri sport
13 ore
Il Ticino torna da Losanna con sette medaglie al collo
Buon risultato d’assieme per i judoka di casa nostra in una competizione a cui accedevano soltanto i migliori atleti del ranking nazionale
© Regiopress, All rights reserved