laRegione
Salernitana
Juventus
20:45
 
08.01.20 - 21:55
Aggiornamento: 22:33

Daniel Yule trionfa sulla 3Tre di Madonna di Campiglio

Il vallesano, già vincitore un anno fa, precede Kristoffersen e Noel. Uno Zenhäusern da podio inforca nella seconda manche. Sesto posto per Tanguy Nef

daniel-yule-trionfa-sulla-3tre-di-madonna-di-campiglio

Daniel Yule è il nuovo re di Madonna di Campiglio. Il vallesano si è imposto per la seconda volta sulla mitica 3Tre dopo il trionfo dello scorso inverno. Per lui si tratta della seconda affermazione in carriera in una prova di Coppa del mondo. Al termine di una gara molto combattuta e con distacchi davvero risicati, Yule ha preceduto di 15 centesimi il norvegese Kristoffersen e di 25 il francese Clément Noel, autore di un'eccellente seconda manche che gli ha permesso di risalire dalla sesta posizione fin sul podio. Da notare che grazie al successo di Madonna di Campiglio, Yule è diventato il quarto svizzero ad aver vinto due slalom di Coppa del mondo: prima di lui ci erano riusciti Dumeng Giovanoli, Pirmin Zurbriggen e Didier Plaschy.

Sul podio ad accompagnare Yule ci sarebbe potuto essere anche Ramon Zenhäusern. Quinto dopo la prima discesa, lo spilungone vallesano non è riuscito a ripetersi sul secondo tracciato. O meglio, lo stava facendo, visto che sul muro centrale poteva vantare un margine di 35 centesimi nei confronti di Noel, ma purtroppo ha inforcato proprio sul più bello, rovinando quella che sarebbe stata un'eccellente seconda discesa. La Svizzera, comunque, ha proposto una prova d'assieme di tutto rispetto. Oltre a Yule, infatti, nei primi dieci ha trovato spazio anche Tanguy Nef. Il ginevrino ha approfittato anche delle disavventure di Zenhäusern prima e Myhrer dopo per migliorare il risultato – già eccellente (10°) – ottenuto sul primo tracciato.

Molto buona anche la seconda manche di Sandro Simonet. Partito per primo sul secondo pendio, ha saputo approfittare della pista ancora in perfette condizioni per scalare posizioni su posizioni (ben 18 alla fine) e cogliere un eccellente 12° posto. In zona punti pure un buon Marc Rochat (per la prima volta in stagione) e un Loïc Meillard dal quale è lecito attendersi un risultato migliore: i due hanno diviso il 19° rango.

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Salto con gli sci
2 ore
Mondiali, Simon Ammann ci sarà
Il ‘Folletto del Toggenburgo’ farà parte del contingente rossocrociato per le gare iridate di Planica, previste dal 21 febbraio al 5 marzo
Atletica
2 ore
Moggi e Petrucciani da record a Macolin
I due ticinesi dell’Lcz tra i grandi protagonisti nel weekend, ma da segnalare ci sono anche i due primati di categoria stabiliti da Laura Torino Imberti
COSE DELL'ALTRO MONDO
2 ore
Una squadra in Europa? No, meglio quattro
La Nfl sta pensando di sbarcare sul Continente con un’intera division. Un’idea che non andrà in porto prima di un decennio, viste le molte incognite
Sci
3 ore
Lara a difesa del suo titolo iridato
In programma mercoledì a Méribel il superG femminile, con la ticinese – campionessa in carica – ovviamente fra le favoritissime
NATIONAL LEAGUE
4 ore
Il Berna mette le mani su Josh Teves
Il ventisettenne difensore canadese rinforzerà gli Orsi fino al termine della stagione: arriva dai finlandesi dell’Jyväskylä
Formula 1
4 ore
Nuovo look per l’Alfa Sauber
Livrea rosso-nera per la vettura del team con sede a Hinwil, che conferma i piloti Bottas e Zhou nel Mondiale che scatta il 5 marzo in Bahrain
Parigi 2024
4 ore
‘Niente russi finché c’è la guerra’
Anne Hidalgo, sindaca della capitale francese, cambia idea: ora è contraria alla presenza di Mosca alle Olimpiadi di Parigi del 2024
Basket
5 ore
Calendari troppo fitti e time out sprecati
Fra i problemi del nostro basket c’è l’uso spesso improprio e controproducente da parte degli allenatori dei minuti di sospensione
Sci
7 ore
Pinturault al comando dopo il superG
Nella combinata iridata di Méribel-Courchevel, Meillard chiude solo 12° la prova veloce, staccato di 1"34 dal francese. La manche di slalom alle 14.30
Calcio
8 ore
Terremoto in Turchia, ritrovato vivo Christian Atsu
Il ghanese ex Chelsea e Newcastle, che figurava fra i numerosissimi dispersi, è stato tratto in salvo dalle macerie provocate dal sisma
© Regiopress, All rights reserved