laRegione
SCI ALPINO
22.12.20 - 21:59
Aggiornamento: 23:08

Svizzeri giù dal podio, trionfa Kristoffersen

A MAdonna di Campiglio brutta seconda manche per Zenhäusern e Yule, mentre il norvegese rimonta dal 12.mo al primo posto

svizzeri-giu-dal-podio-trionfa-kristoffersen
Lanciato verso la vittoria

Henrik Kristoffersen è tornato. Dopo un inizio di stagione difficile e caratterizzato da scarsi risultati, il norvegese si è imposto nello slalom di Madonna di Campiglio, battendo di 0”33 il connazionale Sebastian Foss-Solevaag e di 0”34 l'italiano Vinatzer.  A poco più di 24 ore dal successo di Ramon Zenhäusern in Alta Badia, lo sci elvetico ha conosciuto la sua prima giornata storta della stagione. In campo maschile, infatti, non era mai successo (eccezion fatta per il parallelo di Lech) che uno svizzero non salisse sul podio. È successo ieri e tutti i rossocrociati sono finiti piuttosto lontani, dopo aver mal digerito il secondo tracciato. Sul primo, infatti, Zenhäusern e Daniel Yule si erano classificati al secondo e al quinto posto, seppure con un ritardo già piuttosto importante nei confronti di Solevaag. La replica, però, non è andata come sperato: Zenhäusern ha concluso al 13º posto a 0”80 e Yule addirittura al 22º a 1”26. Il migliore, tra i rossocrociati, è stato Loic Meillard che ha chiuso con l'undicesimo tempo, a 0”64 da un Kristoffersen che sul secondo tracciato ha messo lì un pezzo di alta scuola.

Infatti, il norvegese sul primo percorso aveva palesato tutte le incertezze che in queste prime settimane di competizione lo hanno più volte caratterizzato. Il 12º tempo a 1”25 da Solevaag sembrava tagliarlo fuori da ogni discorso per il successo finale. E invece, ha cavato dal cilindro una prova pressoché perfetta, su un tracciando che si è vieppiù deteriorato. Per lui si tratta della terza vittoria sul Canalone Miramonti. Anche le sue, però, come quelle di Alberto Tomba non sono consecutive. L'impresa dei tre successi di fila l'avrebbe potuta portare a termine proprio Yule, vincitore delle ultime due edizioni, ma come detto, il vallesano ha steccato la seconda manche. Poco male, gli elvetici sapranno rifarsi nel prosieguo della stagione, proprio come aveva fatto lo scorso anno Yule, 27º a Zagabria e poi vincitore dei tre dei successivi quattro slalom.

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Calcio
5 ore
‘Carmelo Bene, male tutti gli altri’
In un libro di recente pubblicazione vengono raccolti alcuni degli scritti a sfondo sportivo firmati da un maestro del teatro italiano del Novecento
IL DOPOPARTITA
10 ore
Il Lugano ci prende gusto. ‘Però cerchiamo di badare al sodo’
Quarto successo filato per i bianconeri di Gianinazzi, che si confermano anche contro l’Ajoie. Il coach. ‘A me, però, la prima mezz’ora è piaciuta meno”
Altri sport
11 ore
Pattinaggio artistico, bronzo europeo per Lukas Britschgi
Lo sciaffusano grazie al miglior programma libero della carriera sale sul podio di Helsinki, alle spalle del francese Siao Him Fa e dell’italiano Rizzo
Hockey
12 ore
Il Lugano non si ferma e liquida anche l’Ajoie
I bianconeri, ora a 55 punti, non hanno lasciato scampo ai giurassiani, piegati 5-2 alla Cornèr Arena.
ciclismo
14 ore
Peter Sagan si ritira dal ciclismo su strada
Lo slovacco, triplice campione del mondo, da fine stagione si dedicherà unicamente alla mountain bike
volley
14 ore
Per il Lugano c’è lo Pfeffingen prima del derby
Sabato il campionato al Palamondo, domenica i quarti di Coppa Svizzera a Bellinzona
CALCIO
15 ore
‘Ci ho sperato, ma si capiva che la china portava al fallimento’
Miodrag Mitrovic deluso e arrabbiato per la fine dell’Fc Chiasso: ‘Qualcuno, per assurdo, in questa situazione ci ha pure guadagnato’
CALCIO
17 ore
La pazienza è la virtù dei forti
Il Lugano ospita il Grasshopper. Croci-Torti: ‘Sarà una sfida logorante, non dovremo perdere la testa se le cose non dovessero funzionare subito’
Basket
18 ore
Le speranze della Sam in un weekend tutto da gustare
Al via un Final Four di Montreux ricco di sorprese, con Thabo Sefolosha in campo ma senza l’Olympic e il massagnese Roberto Kovac. Gubitosa: ‘No comment’
Calcio
1 gior
‘Tifosi granata, stateci sempre vicini’
A due giorni dalla ripresa del campionato cadetto, il nuovo coach dell’Acb Stefano Maccoppi fa il punto della situazione e presenta tre nuovi arrivi
© Regiopress, All rights reserved