laRegione
26.11.21 - 22:05

L’Ambrì per un soffio s’arrende al Bienne

Dopo un pessimo avvio i leventinesi di Luca Cereda riescono a rimontare, ma nel finale arriva la rete decisiva di Hofer per il 3 a 2 definitivo.

l-ambri-per-un-soffio-s-arrende-al-bienne
Damien Brunner a tu per tu con Damiano Ciaccio (Keystone)

L’Ambrì si presenta a Bienne senza l’infortunato Burren, al suo posto in difesa c’è Pezzullo. In porta confermato Ciaccio e D’Agostini è lo straniero in soprannumero, mentre i bernesi devono sempre fare a meno di Fey, Sallinen e Hischier, e a difesa della gabbia c’è Van Pottelberghe.

I padroni di casa provano subito a spingere e si rendono minacciosi con Schneeberger e Rajala. La rete non si fa attendere troppo: dopo nemmeno 5’ Kessler, che gode di troppa libertà, infila Ciaccio. Sullo slancio è poi Haas a sfiorare il raddoppio in ben due circostanze. I padroni di casa imperversano, al settimo arriva il raddoppio di Rathgeb. Cereda chiama il timeout nel tentativo di svegliare i suoi. L’Ambri prova a reagire e crea un primo pericolo con Isacco Dotti. Dopo altre azioni bernesi è Pezzullo a colpire il palo al 13’. L’Ambrì è nella seconda parte di tempo decisamente più attivo, Van Pottelberghe è bravo a fermare un tiro di Bürgler al 17’. Il risultato di 2 a 0 alla fine dei primi 20’ rispecchia bene l’andamento della contesa.

Nel secondo periodo Cereda riunisce gli stranieri d’attacco nello stesso blocco, mentre Zwerger va al fianco di Pestoni e Grassi. Kozun al 25’ da posizione favorevole fallisce una grossa chance. Dall’altra parte è invece Brunner a mancare la terza segnatura. Al 29’ in powerplay McMillan finalizza bene una pregevole combinazione e riporta sotto i biancoblù. Magnifico nella circostanza l’assist di Bürgler. La gara ora diventa avvincente. L’Ambrì supera indenne 2’ con l’uomo in meno e quando ritrova la completezza numerica in mischia con Zwerger e Grassi sfiora il pareggio. Pareggio che arriva al 40’ grazie ad Heim, abile a infilare Van Pottelberghe. Per i biancoblù è una rimonta meritata, figlia di un’ottima frazione centrale.

Al 43’ il Bienne può giocare in superiorità numerica, ma il boxplay ticinese svolge un lavoro egregio. Al 46’ bella deviazione di Froidevaux, Ciaccio è abile a opporsi. È una delle rare opportunità da gol nella prima parte del terzo tempo. Attorno al 52’ Brunner e compagni alzano il ritmo, ma la difesa sopracenerina se la cava. In particolare sono Cunti e Künzle a far venire i brividi a Ciaccio. Quello bernese è un assedio, favorito anche da un nuovo powerplay che porta Hofer al punto del 3 a 2 al 57’. A complicare ulteriormente le cose arriva una penalità contro Zwerger per proteste. I leventinesi superano il boxplay e sul finale si ritrovano a loro volta in powerplay. Cereda toglie Ciaccio, ma l’assalto finale non porta frutti e così il Bienne può festeggiare.

Bienne - Ambrì Piotta (2-0 0-2 1-0) 3-2
Reti:
4’39’’ Kessler (Lööv) 1-0. 6’18’’ Rathgeb 2-0. 28’30’’ McMillan (Bürgler/esp. Grossmann) 2-1. 39’05’’ Heim (Bürgler) 2-2. 56’27’’ Hofer (Rathgeb, Kessler/esp. Zaccheo Dotti) 3-2.
Bienne: Van Pottelberghe; Rathgeb, Lööv; Yakovenko, Grossmann; Schneeberger, Forster; Stampfli, Delémont; Hügli, Haas, Rajala; Brunner, Cunti, Künzle; Kessler, Froidevaux, Hofer; Kohler, Schläpfer, Garessus.
Ambrì Piotta: Ciaccio, Hietanen, Isacco Dotti; Fohrler, Zaccheo Dotti; Hächler, Fischer; Pezzullo; Trisconi, Kostner, Bianchi; Bürgler, Heim, Kneubuehler; Kozun, Regin, Zwerger; Pestoni, Grassi, McMillan; Incir.
Arbitri: Tscherrig, Fluri; Fuchs, Duc.
Note: 5’624 spettatori. Penalità: Bienne 4 x 2’. Ambrì 6 x 2’. Tiri: 31-26 (12-8, 7-16, 12-2). Bienne senza Fey, Tanner, Hischier, Korpikoski, Sallinen (infortunati) e Karaffa (malato). Ambrì privo di Fora, Burren (infortunati), D’Agostini e Dal Pian (in soprannumero). Al 05’40’’ palo di Haas, al 12’25’’ palo di Pezzullo. Al 06’18’’ timeout Ambrì, al 55’47’’ timeout Bienne. Ambri dal 58’’32’’ senza portiere. Premiati come migliori in pista Rathgeb e Heim.

Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 HOCKEY MANAGER
1
EHC Rofels
5420
2
HC Aspi Capitals
5399
3
HC Kaski Male
5355
4
HC TUT-TUT
5333
5
LucHC Lions
5176
6
ASIA TEAM
5158
7
SV Rokaner
5141
8
AmStars
5136
9
Team Belozoglu
5136
10
HC Klo10Flies
5134
TOP NEWS Sport
Qatar 2022
10 ore
Un missile di Fullkrug tiene in corsa i tedeschi
Finisce in parità la sfida più attesa tra una Spagna che dovrà stare attenta al Giappone e una Germania che si gioca tutto con il Costarica
Sci
13 ore
Wendy, il gran giorno è arrivato. Ma lo deve condividere
Sulle nevi del Vermont la svittese centra infine un trionfo nello slalom che inseguiva da una vita. A far festa con lei, però, c’è anche Larson
Qatar 2022
13 ore
Senza Neymar l’esame di maturità di Yakin
Il tecnico rossocrociato, che 15 mesi fa allenava ancora in Challenge League, contro il Brasile non disporrà di Okafor
Qatar 2022
14 ore
Davies illude il Canada, Kramaric lo elimina
La Croazia rimonta grazie soprattutto a una doppietta della punta dell’Hoffenheim
IL DOPOPARTITA
14 ore
Un weekend in bianco: ‘Restiamo positivi, meritavamo di più’
L’Ambrì rende nuovamente la vita dura allo Zurigo, che però trova il modo di spuntarla. ‘La fortuna? Non è stata dalla nostra, ma bisogna anche cercarla’
QATAR 2022
15 ore
Belgio sconfitto, a Bruxelles scoppiano disordini
La polizia è intervenuta con cannoni ad acqua per disperdere i tifosi facinorosi. Le autorità hanno chiesto alla popolazione di non recarsi in centro
QATAR 2022
16 ore
‘Battere il Brasile? Non mi stupirebbe’
Nestor Subiat fiducioso sulle qualità della Nazionale svizzera. ‘E per l’Argentina il Mondiale inizia adesso’. Il ricordo del 1994 e di Andres Escobar
Qatar 2022
17 ore
Marocco troppo forte per il Belgio
Dopo il pareggio coi croati vicecampioni del mondo, i magrebini colgono la posta piena coi Diavoli rossi
Qatar 2022
18 ore
Bandiera del Kosovo nello spogliatoio serbo: ‘Fifa ipocrita’
Criticata dal governo della Serbia la decisione di avviare un procedimento disciplinare contro la locale Federcalcio per il vessillo esposto ai Mondiali
Tennis
19 ore
Coppa Davis, nelle qualificazioni Svizzera-Germania
Trasferta impegnativa per i rossocrociati, che sfideranno Zverev e compagni all’inizio di febbraio
© Regiopress, All rights reserved