laRegione
Wawrinka S. (SUI)
0
BUBLIK A. (KAZ)
0
1 set
(1-2)
Ambrì
Ginevra
19:45
 
Kloten
Berna
19:45
 
Zugo
Ajoie
19:45
 
Lugano
Losanna
19:45
 
Lakers
Langnau
19:45
 
Bienne
Friborgo
19:45
 
Dra.gosier-ga
1
Olten
3
2. tempo
(1-2 : 0-1)
Turgovia
2
Langenthal
0
2. tempo
(1-0 : 1-0)
Sierre
1
Ticino Rockets
1
1. tempo
(1-1)
GCK Lions
Visp
19:45
 
20.01.21 - 23:05

Diaz contro l'aumento degli stranieri. 'Farebbe male'

Il capitano dello Zugo e della Nazionale si schiera contro la riforma allo studio dei club. 'I risultati mostrano che siamo sulla buona strada'

diaz-contro-l-aumento-degli-stranieri-farebbe-male
'Gli argenti del 2013 e del 2018 sono la miglior pubblicità possibile' (Keystone)

L'aumento di stranieri da quattro a otto, o persino dieci, 'sarebbe deplorevole. E farebbe male'. A dirlo è Raphael Diaz, uno dei cinque giocatori rossocrociati ad aver vinto l'argento ai campionati del mondo con la Nazionale sia nel 2013 in Svezia, sia nel 2018 in Danimarca. Un giocatore emblematico, insomma. Tanto per la Svizzera, tanto per lo Zugo di cui il trentacinquenne difensore è capitano. Zugo che, tuttavia, almeno a sentire il suo Ceo Patrick Lengwiler, preferirebbe un'apertura totale del mercato, in quella riforma che attualmente è al vaglio dei club di Lega nazionale, e che - sempre nel caso in cui dovesse effettivamente passare - verrebbe applicata non prima del 2023. «Come giocatore ti piacerebbe avere dell'influenza, ma purtroppo non è così che vanno le cose», spiega Diaz. Il perché del suo no all'allargamento del contingente è chiaro: le squadre ne attingerebbero a piene mani. «Così i giovani o gli altri giocatori svizzeri non troverebbero spazio. Punto».

Pur se Diaz non crede che tale apertura avrebbe subito un impatto sulla Nazionale, a lungo andare succederebbe. Perché i giocatori svizzeri nei rispettivi club «verrebbero meno impiegati negli special teams», che fanno la differenza a livello internazionale, «non bisogna dimenticarlo». Soprattutto, però, per Diaz questo cambiamento radicale sarebbe una specie di autogol. «L'hockey svizzero è sulla buona strada e i risultati lo dimostrano – conclude –. E le medaglie d'argento conquistate nel 2013 e nel 2018 sono la miglior pubblicità possibile».

 

Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 HOCKEY MANAGER
1
FionAmbri
1147
2
Ambri due
1147
3
Heed shoots Heed scores
1129
4
Furrioso
1125
5
TEAM 2 SASSALTO
1125
6
check squadron
1104
7
Faerjestad TS
1086
8
Whity Selection
1067
9
Futti
1065
10
HC Grimisuat-Champlan
1060
TOP NEWS Sport
CALCIO
1 ora
Rossocrociati in Spagna pensando già al Qatar
La nazionale Svizzera affronta stasera le Furie rosse per la Nations League
CICLISMO
4 ore
Le speranze mondiali dell’emergente Mauro Schmid
Domani a Wollongong, in Australia, in palio il titolo iridato della corsa in linea
TENNIS
11 ore
La notte dei sorrisi (e delle lacrime) che non scorderemo mai
A Londra, nel torneo da lui stesso ideato, King Roger ha chiuso una carriera irripetibile. Federer nell’Olimpo come Muhammad Ali e Michael Jordan.
HOCKEY
18 ore
Un ottimo tempo non basta, Lugano kappaò a Ginevra
Alle Vernets seconda sconfitta in tre partite per i bianconeri, nella sera del debutto di Connolly. ‘Dobbiamo capire il power-play cos’ha che non va’.
HOCKEY
18 ore
Ambrì, la fuga, il rilassamento e il sollievo
Dopo un avvio strepitoso i biancoblù lasciano rientrare in partita l’Ajoie, ma all’overtime riesce a trovare la quarta vittoria di fila, grazie a Virtanen
HCL
20 ore
Il Lugano fermato a Ginevra, nonostante un ottimo primo tempo
Nella loro prima trasferta stagionale bianconeri battuti alle Vernets nella sera del debutto di Connolly. Le due reti ticinesi firmate da Granlund e
HCAP
20 ore
L’Ambrì sbanca Porrentruy
I biancoblù infilano la quarta vittoria consecutiva, vincendo in terra giurassiana dopo il supplementare per 5-4
Tennis
21 ore
A Metz Wawrinka batte anche Ymer: è semifinale
Il giorno dopo aver eliminato dal torneo francese il numero 4 al mondo, il vodese riesce a buttar fuori anche il numero 100: finisce 6-4 4-6 7-6
Football americano
23 ore
Super Bowl: la Apple si beve la Pepsi
L’accordo pluriennale entrerà in vigore a partire dalla prossima edizione della finalissima di campionato di National Football League
ATLETICA
1 gior
Al MilLe Gruyère i ticinesi a caccia di un posto al Weltklasse
Domani a Ginevra saranno i giovani mezzofondisti a chiudere le finali nazionali di Swiss Athletics, e per i rossoblù quest’edizione sembra promettere bene
© Regiopress, All rights reserved