laRegione
Losanna
1
Zurigo
4
3. tempo
(0-0 : 1-0 : 0-4)
02.03.22 - 19:24
Aggiornamento: 22:11

I piloti russi fuori dal Regno Unito

Motorsport Uk mette al bando le licenze emesse dalle federazioni motoristiche di Russia e Bielorussia. Per Mazepin (Haas), dunque, niente Gp a luglio

i-piloti-russi-fuori-dal-regno-unito
Keystone
Non solo: niente bandiere, niente insegne. Niente di niente

A immagine di Nikita Mazepin, ventitreenne pilota moscovita dell’americana Haas, i piloti russi o bielorussi iscritti alla Formula 1 o a qualsiasi altra competizione motoristica no potranno correre nel Regno Unito. A deciderlo, oggi, è stata la Federazione britannica dell’automobilismo sportivo (Motorsport Uk), che per mettere in atto la misura ha semplicemente sospeso a tempo indeterminato le licenze di pilota emesse dalla Federazione automobilistica russa e da quella bielorussa. «Alcun simbolo, colore o bandiera nazionale di Russia e Bielorussia non potrà venir esposta durante gli avvenimenti autorizzati da Motorsport Uk. Neppure sulle tute, sugli equipaggiamenti o sulle vetture», si legge nel comunicato.

La conseguenza è che Nikita Mazepin di sicuro non potrà essere al via del Gran Premio di Gran Bretagna, in agenda il 3 luglio. Addirittura, però, resta tutto da decidere il futuro dello stesso pilota, pensando al partenariato tra la sua scuderia e il suo principale sponsor, il gruppo russo Uralkali, specializzato nella produzione di potassio.

A differenza di Motorsport Uk, la Federazione internazionale dell’automobile (Fia) martedì aveva deciso di permettere ai piloti russi e bielorussi alle manifestazioni che si svolgono sotto la sua egida, come ad esempio il Mondiale di Formula 1, a patto di gareggiare sotto bandiera neutrale.

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
BOCCE
18 min
Ai Mondiali di Roma la giovane Svizzera non delude
I giovani rossocrociati tornano dalla competizione juniores con un argento e un bronzo, conquistati dai ticinesi Ryan Regazzoni e Giorgia Cavadini
ATLETICA
4 ore
Kipchoge batte se stesso A Berlino nuovo record
A trentasette anni il keniano si ripete sulle strade della capitale tedesca, dove aveva già stabilito il primato della maratona nel 2018
CICLISMO
8 ore
Evenepoel iridato di prepotenza
Arriva anche il titolo mondiale nella stagione strepitosa del giovane belga
tennis
10 ore
Stan Wawrinka fuori in semifinale a Metz
Il vodese costretto al forfait dopo 17 minuti del penultimo atto contro Bublik, per un problema alla coscia
NATIONS LEAGUE
23 ore
Svizzera corsara, successo storico in Spagna
Dominando nel primo tempo e soffrendo nella ripresa, i rossocrociati trovano tre punti importantissimi: a segno Akanji ed Embolo
Hockey
23 ore
Il Lugano accelera ma non decolla
Buona prestazione dei bianconeri che però soccombono anche al Losanna
Hockey
1 gior
Ambrì, la prima sconfitta sotto gli occhi di McCourt
In vantaggio di un gol fino al 49’, i biancoblù di Cereda beffati da un Ginevra Servette che aggancia il capolista Bienne grazie a due gol in un minuto
CALCIO
1 gior
Rossocrociati in Spagna pensando già al Qatar
La nazionale Svizzera affronta stasera le Furie rosse per la Nations League
CICLISMO
1 gior
Le speranze mondiali dell’emergente Mauro Schmid
Domani a Wollongong, in Australia, in palio il titolo iridato della corsa in linea
TENNIS
1 gior
La notte dei sorrisi (e delle lacrime) che non scorderemo mai
A Londra, nel torneo da lui stesso ideato, King Roger ha chiuso una carriera irripetibile. Federer nell’Olimpo come Muhammad Ali e Michael Jordan.
© Regiopress, All rights reserved