laRegione
12.06.21 - 17:53

Petkovic: ‘Tutto ancora in mano nostra. E con l’Italia…’

Il selezionatore nazionale si rammarica per non aver centrato tre punti 'meritati' ma guarda avanti con fiducia. 'Abbiamo le qualità per creare la sorpresa'

petkovic-tutto-ancora-in-mano-nostra-e-con-l-italia

«Avremmo meritato i tre punti». Ad affermarlo senza esitazioni è Vladimir Petkovic, che analizza così il pareggio 1-1 della Svizzera con il Galles nell’esordio a Euro 2020. «Abbiamo macinato più gioco e creato più occasioni dei nostri avversari, ma ci è mancata un po’ di lucidità nei tiri in porta e pure un po’ di fortuna sul gol annullato a Gavranovic. Forse abbiamo anche commesso l’errore di voler controllare troppo la partita dopo aver trovato il vantaggio, anche se pure in quel frangente abbiamo avuto alcune occasioni per il raddoppio. Peccato, perché abbiamo concesso davvero poco ma lo abbiamo pagato a caro prezzo».

Un risultato che rischia di complicare il cammino nel gruppo A dei rossocrociati, mercoledì di scena a Roma contro l’Italia e poi di nuovo a Baku con la Turchia… «È vero ma abbiamo ancora tutto nelle nostre mani, ora dobbiamo cercare di riposare nonostante il lungo viaggio. È stata una partita impegnativa dal punto di vista fisico, era difficile trovare il ritmo e anche per questo ho fatto pochi cambi (2 come i gallesi, ndr). Poi cercheremo di fare punti contro un’Italia che ha dimostrato tutto il suo valore, ma anche noi abbiamo le qualità per creare la sorpresa».

Embolo: 'Alla fine conta solo il risultato, pagato caro un rilassamento'

Assoluto protagonista della partita, Breel Embolo ammette lucidamente che «alla fine conta solo il risultato e il fatto che abbiamo portato a casa solo un punto. Nel primo tempo siamo stati un po’ troppo passivi, ma nella ripresa abbiamo mostrato davvero una gran voglia di giocare e cercare il gol, che abbiamo meritatamente trovato. Poi ci siamo nuovamente fermati per cinque minuti e a questi livelli non puoi permettertelo. Peccato, sarebbero stati tre punti molto importanti oltre che meritati, però non dobbiamo abbatterci, conosciamo le nostre qualità e dobbiamo andare avanti prendendo le cose positive da questo match».

Gavranovic: 'Ci ho sperato, sarebbe stato il gol del successo'

Sulla stessa lunghezza d’onda il ticinese Mario Gavranovic, vicinissimo a decidere la sfida con un gran gol annullato però per fuorigioco… «Quando ho visto che i compagni mi correvano incontro un po’ ho sperato che la rete fosse valida, ma ormai è andata così. Dispiace più che altro perché ci avrebbe probabilmente regalato il successo e ci tenevamo a partire con tre punti, ma dobbiamo accettarlo e preparare al meglio la prossima partita, capendo cosa correggere».

Shaqiri: 'Buona partita, non sono due punti persi'

Infine per Xherdan Shaqiri, quelli lasciati a Baku «non sono due punti persi, perché a una fase finale di un grande torneo ci sono solo squadre valide e ci sta pareggiare con il Galles. Abbiamo disputato una buona partita anche se forse siamo stati un po’ poco diretti, avremmo dovuto spingere di più. Peccato anche per il gol subito, sapevamo che loro sono forti sulle palle alte».

Quanto alla sua prestazione, il fantasista del Liverpool sostituito al 66’ si dice «contento, ho corso molto, aiutato la squadra e servito l’assist a Embolo. Proverò a fare ancora meglio mercoledì contro l’Italia».

Leggi anche:

Alla Svizzera parte l'Embolo ma non basta per battere il Galles

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
BASKET
14 ore
LeBron James e Kareem Abdul-Jabbar, così simili e così diversi
Martedì contro Oklahoma o giovedì contro Milwaukee, ‘Lbj’ strapperà a ‘Kaj’ il record di punti segnati nella Nba
Angolo Bocce
15 ore
Riccio e Cadei firmano la prima gara di categoria B
A Lugano i due locarnesi della Stella si aggiudicano con un sofferto (ma meritato) 12-10 la finale che li opponeva a Silvia Lanz e Rocco Caggiano
SCI ALPINO
15 ore
I Mondiali si aprono con l’argento di Wendy Holdener
La svittese ha chiuso al secondo posto la combinata, alle spalle dell’italiana Brignone. Fuori alla terz’ultima porta Shiffrin, male Michelle Gisin
Hockey
17 ore
Heim salta la Nazionale, Rüfenacht torna sul ghiaccio
Ad Ambrì si attende di conoscere l’entità del problema del bernese e di quello di Kneubuehler. Forze nuove in arrivo per Luca Cereda
Volley
19 ore
Le ragazze del Bellinzona guadagnano due punti
Dopo un buon avvio, le ticinesi subiscono la reazione dell’Aarau, ma alla fine riescono comunque a imporsi al tiebreak
Tennis
1 gior
L’esempio di Ashe, trent’anni dopo
Il 6 febbraio del 1993, non ancora cinquantenne, il grande tennista si arrendeva all’Aids, contratto in ospedale dopo un’operazione al cuore
IL DOPOPARTITA
1 gior
L’Ambrì doma i Leoni. ‘Volevamo pulizia, ci siamo riusciti’
Spacek e Chlapik regalano due punti preziosi ai biancoblù, in una sfida che si anima nel terzo tempo. Negli spogliatoi anzitempo Heim e Kneubuehler
Volley
1 gior
Il Lugano risorge dalle proprie ceneri, Sciaffusa al tappeto
Dopo un avvio a dir poco difficile, le ragazze di Apostolos Oikonomou cambiano volto alla partita vincendo tutti e tre gli ultimi set
IL DOPOPARTITA
1 gior
A Lugano era pazienza, adesso è competizione
I bianconeri si godono il successo sul Kloten e i 61 punti in classifica prima della pausa. ‘Pian pianino stiamo andiamo nella direzione in cui volevamo’
Basket
1 gior
Sam, domenica di festa condita da un successo
Anche se la sfida con il Monthey è davvero brutta. Gubitosa: ‘Viste le premesse contava solo vincere’. Un Lugano incerottato, invece, s’arrende al Nyon
© Regiopress, All rights reserved