laRegione
Sion
0
Zurigo
1
2. tempo
(0-0)
Lucerna
Young Boys
16:30
 
Winterthur
Lugano
16:30
 
Wil
1
AC Bellinzona
0
2. tempo
(0-0)
Thun
Xamax
16:30
 
Torino
0
Udinese
0
1. tempo
(0-0)
TSITSIPAS S. (GRE)
2
ANDRADE A. (ECU)
0
fine
(7-6 : 6-1)
Zurigo
Ambrì
15:45
 
Kloten
Berna
15:45
 
INLINE HOCKEY
31.05.22 - 18:05
Aggiornamento: 18:38

In A il Sayaluca è incostante mentre il Malcantone è solido

Dopo un incredibile 8-0 in quel di Bienne, gli uomini di Bay s’arrendono al neopromosso Avenches. Convincente affermazione, invece, per quelli di Schuler

di Simon Majek
in-a-il-sayaluca-e-incostante-mentre-il-malcantone-e-solido
Stefano Brazzola e uno shutout che nello skater è più unico che raro

Continua la stagione sull’otto volante per il Sayaluca, che nel doppio turno oltralpe ha dato il meglio e il peggio di sé. Sabato sulla pista del Bienne Seelanders gli uomini di Roy Bay hanno dominato l’incontro sin dalle prime battute, andando in rete con regolarità e concedendo pochissimo ai padroni di casa, i quali dal canto loro stanno lottando con uno dei più complicati ricambi generazionali della loro storia. In mostra un po’ tutti, ma soprattutto il portiere Stefano Brazzola, che è riuscito a mantenere la propria porta inviolata fino alla sirena finale, regalando una vittoria rotonda per 8-0 ai suoi. E nello skater hockey, complice la pista relativamente minuta e l’assenza del fuorigioco, portare a casa uno shootout dopo 60 minuti è un’impresa più unica che rara! Il giorno seguente, invece, sulla pista del neopromosso Avenches il Sayaluca si è crogiolato nel nichilismo sportivo, come confermato da un inconsolabile coach Bay: «È mancato tutto… zero sacrificio, zero volontà di vincere, zero rabbia, zero powerplay, zero di zero». Secondo logica, un po’ alla Brett Easton Ellis ne è uscita una partita intricata e difficile. Dopo l’1-1 al termine del primo tempo, i generosi vodesi hanno preso il largo nel secondo e terzo tempo, e nonostante l’ottima prestazione del ticinese Christian Didier, con i suoi passaggi decisivi su tutte le reti del Sayaluca, i luganesi hanno lasciato il campo a testa bassa sul 9-4. Domenica, alle 14, il Sayaluca sarà impegnato nel canton Giura, sulla pista del Buix. «Mi aspetto una reazione» conclude coach Bay, ma attenzione a un avversario sì soltanto ottavo in classifica, ma che ha diverse partite da recuperare e che non perde da circa un mese, unica squadra ad avere sconfitto nei tempi regolamentari i campioni svizzeri del Rossemaison. Uomo avvisato, mezzo salvato.

Il Malcantone, dal canto suo, sabato era impegnato sulla pista del Bienne 90. Dopo aver rischiato grosso nella partita di andata, vinta in rimonta e di misura nei minuti conclusivi, i malcantonesi non hanno voluto lasciare nulla al caso, entrando in campo concentrati e determinati e ipotecando la vittoria già nei primi 15 minuti, grazie a un parziale di 5-0. Con la gara in discesa, gli uomini di Kevin Schuler hanno giocato sul velluto girando a 4 linee e confermando il primato in classifica sul punteggio finale di 15-5.

Tutto bene quello che finisce bene anche in Lnb, dove il Novaggio Twins ha rischiato un pasticcio contro il modesto Wolfurt: avanti 7-4 a una manciata di minuti dal termine, i ragazzi di Fabio Merlo hanno concesso una rimonta ai padroni di casa che si sono portati a -1 a 24 secondi dal termine. Per fortuna la sirena finale ha decretato la fine delle sofferenze, sinonimo di 3 punti e secondo posto in classifica.

In Prima Lega, invece, domenica alle 14 alla Flyers Arena di Capolago andrà in scena il big match tra i momò e il Grenchen. Dopo la sconfitta 13-8 nel turno di andata, gli uomini di Bobo Bernasconi hanno il dente avvelenato e tenteranno di vincere per restare a ridosso delle prime posizioni in graduatoria, contro un Grenchen che il giorno prima affronterà i Paradiso Tigers (sempre alle 14) sulla pista della Sguancia.

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Hockey
17 ore
Grazie a Klok il Lugano decolla e atterra sopra il Kloten
Dopo lo Zugo, i bianconeri mettono sotto anche gli Aviatori e salgono al nono posto in classifica, strappandolo proprio alla formazione zurighese
Tennis
18 ore
Stan ottiene il punto decisivo: Svizzera alle finali di Davis
In svantaggio 2-1 dopo la sconfitta nel doppio, i rossocrociati ribaltano la sfida con la Germania grazie ai successi di Hüsler e Wawrinka
Sci
1 gior
A Chamonix lo slalom parla svizzero: primo Zenhäusern, 3° Yule
Due svizzeri sul podio dello slalom per la prima volta dal 1978. Fuori il francese Noel, in testa dopo la prima manche. Primo podio greco con Ginnis
IL DOPOPARTITA
1 gior
‘Volevamo questa reazione’. E il Lugano torna decimo
I bianconeri battono lo Zugo per la quarta volta (su quattro) e si riscattano dopo la partitaccia con il Friborgo. Guerra: ‘Ma non è ancora finita’
IL DOPOPARTITA
1 gior
Ambrì ancora beffato. ‘Sono tre punti buttati’
I biancoblù pagano il 2-0 e vengono sconfitti dall’Ajoie nonostante un largo dominio. Chlapik: ‘Usiamo la rabbia per reagire a Zurigo’.
Tennis
1 gior
Davis, dopo il venerdì Svizzera e Germania sull’1-1
Il successo di Hüsler non basta: nulla da fare per Stan Wawrinka nel duello con il numero uno tedesco Alexander Zverev
Hockey
1 gior
Ambrì, una sconfitta che non ci voleva
La compagine biancoblù si è inchinata all’Ajoie davanti ai propri tifosi: all’overtime decide tutto un gol di Frossard.
Hockey
1 gior
Il Lugano rialza la testa a Zugo e torna a casa con tre punti
Gli uomini di Luca Gianinazzi riescono nuovamente a prevalere sui campioni svizzeri: 4-1 il risultato finale alla BossardArena
CALCIO
1 gior
Il nuovo ‘Nacho’ ha sete di riscatto
Dopo un anno difficile sul piano personale e deludente in campo, Ignacio Aliseda è tornato sereno: ‘Voglio mostrare al Lugano tutte le mie qualità’
Formula 1
1 gior
La Ford torna in Formula 1 con la Red Bull
Il costruttore automobilistico statunitense fra tre anni farà ritorno nel Circus che aveva abbandonato nel 2004
© Regiopress, All rights reserved