laRegione
15.02.22 - 16:35

Contro lo stress post-traumatico legato al parto c’è il Tetris

Ricercatrici losannesi dimostrano che il gioco ‘aiuta a non far riaffiorare e consolidare nella memoria le immagini traumatiche dei flashback del parto’

Ats, a cura de laRegione
contro-lo-stress-post-traumatico-legato-al-parto-c-e-il-tetris
Contro flashback, sensazioni dolorose o immagini che ritornano spontaneamente alla mente

Ricercatrici dell’Ospedale universitario (Chuv) e dell’Università di Losanna (Unil) hanno sviluppato un’attività terapeutica di breve durata che fa capo al gioco del Tetris per ridurre i sintomi della sindrome da stress post-traumatico legato al parto. Il disturbo colpisce dal 4 al 6% delle madri ed è caratterizzato da flashback, sensazioni dolorose o immagini che ritornano spontaneamente alla mente, come ad esempio la visione del bambino inerte dopo la nascita. Questi frammenti di ricordi possono perturbare parecchio la vita quotidiana. Attualmente, esistono pochi rimedi e di solito richiedono ripetuti appuntamenti con un terapeuta.

Le ricercatrici losannesi hanno esplorato una nuova strada, concentrandosi sui meccanismi di riconsolidamento della memoria, che permettono di lavorare sull’esperienza traumatica di un evento. L’attività terapeutica, di circa un’ora, è stata proposta a 18 donne che soffrono di flashback regolari e che hanno partorito in media da due anni. Comportava un breve resoconto del parto seguito da una sessione di Tetris. “Crediamo che un compito visivo-spaziale come il Tetris aiuti a fare in modo che le immagini traumatiche dei flashback non vengano riconsolidate nella memoria e non riaffiorino in modo inopportuno nella mente”, spiegano Antje Horsch e Camille Deforges del team di ricerca. I risultati di questo studio pilota, pubblicato nel Journal of Affective Disorders, mostrano che i flashback legati al parto sono diminuiti dell’82% dopo la terapia, e che nel complesso i sintomi della sindrome sono diminuiti del 57%. La ricerca suggerisce che una singola attività compiuta in un solo appuntamento potrebbe essere efficace nel sostenere le donne colpite. Più in generale, potrebbe essere utile per chiunque abbia vissuto un evento traumatico e soffra di flashback.

Il finanziamento del Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientifica (FNS) dovrebbe permettere alla professoressa Horsch di testare questo metodo in uno studio clinico più ampio, conclude la nota.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Curiosità
Curiosità
1 gior
Dal forno all’Unesco: la baguette Patrimonio dell’Umanità
Il celebre sfilatino francese, insieme alle competenze artigianali e la cultura a riguardo, è stato inserito nella lista del patrimonio immateriale
Video
Curiosità
6 gior
Madre Natura contro Babbo Natale: ‘Basta consumismo!’
Il servizio postale norvegese Posten ha pubblicato uno spot natalizio che evidenzia l’impatto della stagione dei regali sul cambiamento climatico
Video
Curiosità
6 gior
Mamma scimpanzé si ricongiunge al suo cucciolo
Il piccolo era stato isolato per problemi respiratori. Il video del primo abbraccio fra madre e figlio
Curiosità
1 sett
Scoperto il messaggio in bottiglia più antico del mondo
Il rinvenimento è avvenuto sotto il pavimento d’una casa scozzese. Il foglietto è datato 6 ottobre 1887
Curiosità
1 sett
Suor Cristina lascia la vita consacrata e continua con la musica
L’ex religiosa vinse The Voice Italia nel 2014. Ha duettato con artisti del calibro di Ricky Martin e Kylie Minogue.
Curiosità
1 sett
Cos’hanno in garage i calciatori? Dipende dal ruolo
Analizzate le preferenze di 305 giocatori di 45 Nazionali: gli attaccanti amano le auto veloci, robusti Suv per portieri e difensori
Curiosità
2 sett
Hanno Fifa dei gay? Un bacio in attesa del Qatar
Nuova provocatoria opera di Andrea Villa, lo street artist ribattezzato il Banksy torinese: protagonisti Thierry Henry e Cristiano Ronaldo
Curiosità
2 sett
‘Convertito’ da un articolo, restituisce 19 reperti d’arte
L’uomo, un collezionista dell’Illinois, ha deciso di ‘fare la cosa giusta’ dopo aver letto un servizio dedicato al traffico illegale di beni culturali
Curiosità
3 sett
Finalmente un... porto sicuro per Tatoosh
Da due anni sul mercato (al prezzo di 90 milioni di dollari), il superyatch del cofondatore di Microsoft Paul Allen ha trovato un acquirente
Curiosità
3 sett
Designer crea le prime scarpe da tennis per cavalli
L’idea folle è di Marcus Floyd, un artista americano originario del Kentucky. Il nome delle sneaker? Horse Kicks vendute al prezzo di ben 1’200 dollari
© Regiopress, All rights reserved