laRegione
in-cina-si-faceva-la-birra-9-000-anni-fa
Uno stand al 22° Festival internazionale della birra a Qingdao city, Cina (Keystone)
Curiosità
06.09.21 - 14:230
Aggiornamento : 15:26

In Cina si faceva la birra 9'000 anni fa

In un antico tumulo nel sud del Paese all'interno di vasi di ceramica sono stati rinvenuti residui che indicano un'abbondanza di muffe e lieviti

I popoli del sud della Cina hanno imparato a fare la birra da almeno 9’000 anni, secondo recenti scoperte di uno scavo presso il sito Qiaotou, nella città di Yiwu, nella provincia dello Zhejiang della Cina orientale.

In un antico tumulo sono stati rinvenuti indizi importanti, come residui di amido, fitoliti e funghi all'interno di vasi di ceramica. I resti fungini, che suggeriscono un'abbondanza di muffe e lieviti, sono stati trovati vicino al tipico microrganismo usato nella produzione di vino nell'attuale Asia orientale e sudorientale. Le tecniche antiche sono inoltre simili ai metodi tradizionali impiegati oggi per la produzione di vino di riso a Yiwu.

Secondo Wang Jiajing, uno dei ricercatori che ha condotto lo studio, gli esseri umani potrebbero aver scoperto il lievito osservando i raccolti ammuffiti.

Allo stesso tempo, nel sito sono stati dissotterrati due scheletri umani, considerati i primi del loro genere nello Zhejiang. L'uomo antico probabilmente usava il vino durante i riti, come i sacrifici e i funerali.

Tuttavia, secondo i ricercatori, all'epoca la gente del posto aveva appena iniziato a coltivare il riso selvatico e la resa del grano era talmente bassa da rendere le bevande alcoliche un lusso.

Il sito di Qiaotou, scavato per la prima volta nel 2014, appartiene a una cultura neolitica nota come Shangshan, che ha avuto origine nella parte inferiore dello Yangtze, o Fiume Azzurro, il corso d'acqua più lungo della Cina e dell'Asia. Si ritiene che la coltivazione del riso sia nata nei siti Shangshan.

I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista Plos One.

TOP NEWS Curiosità
Curiosità
10 ore
Mille opere di Warhol a 250 dollari l’una, ma 999 sono dei falsi
L’iniziativa è opera dello stesso gruppo che creò le ’Satan Shoes’, le Nike Air Max 97 nere con goccia di sangue umano, oggetto di causa legale
Società
13 ore
L’argoviese David Schmid è il miglior pasticcere del mondo
Considerato un faro nel settore della panetteria e pasticceria svizzera, è il primo confederato a ottenere il prestigioso riconoscimento
Curiosità
2 gior
Disavventura palermitana (a lieto fine) per Harrison Ford
Il famoso attore perde la carta di credito. Un uomo la trova e la consegna alla polizia
Curiosità
5 gior
Antesignano di Amazon, torna il ‘Postalmarket’
Tra la fine degli anni Ottanta e i primi Novanta, lo storico catalogo era il leader italiano nel mercato delle vendite per corrispondenza
Curiosità
6 gior
Ma quale Colombo, l’America l’hanno scoperta i Vichinghi
Un gruppo di ‘uomini del Nord’ vi sarebbe giunto agli inizi dell’XI secolo, stabilendovi una piccola colonia. Lo dicono a Groningen (ma non è una novità)
Musica
1 sett
Riccardo Muti: ‘Siate direttori d’orchestra, non clown’
‘Battere il tempo lo fanno anche gli asini, fare musica è una cosa diversa’, dice il maestro criticando colleghi che ‘zompano’
Curiosità
1 sett
I medici tolgono il Martini alla regina Elisabetta
Niente più bicchierini di alcolici a Buckingham Palace, a cominciare dal più amato dalla sovrana
Curiosità
1 sett
Superman toglie il motto patriottico ‘American way’
Il supereroe si adegua ai tempi che cambiano. Il nuovo slogan sarà ‘Verità, giustizia e un domani migliore’
Estero
1 sett
Non sono le ossa del beato Bertrando, ma quelle di due donne
Delusione tra i fedeli di Fontaniva, Padova: è questo l’esito delle analisi effettuate da esperti dopo la traslazione dei resti
Curiosità
2 sett
A Creta le orme più antiche, forse di un ominide
Rinvenute nell’isola greca tracce risalenti a 6,2 milioni di anni fa, ma l’origine umana delle impronte non ha mai convinto la comunità scientifica
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile