laRegione
22.03.22 - 06:00

Subaru Forester e-Boxer, solida compagna

Comoda, spaziosa ed equilibrata, spicca per i contenuti ispirati alla sostanza

di AS
subaru-forester-e-boxer-solida-compagna
Frontale ridisegnato in chiave più espressiva per la Forester edizione 2022. I filetti in tinta rossa nella zona inferiore distinguono l’allestimento Sport

Concretezza e continuità: la filosofia Subaru prosegue nella propria strategia di evoluzione a piccoli ma concreti passi, anche nel caso del leggero ma interessante "lifting" di cui gode la Forester. Suv dall’impostazione tradizionale di design, che si affida a forme non distanti da quelle delle station wagon di ingombro simile, forte di buona altezza da terra che con 22 cm permette di avanzare anche su fondi mediamente dissestati col contributo della conosciuta trazione integrale permanente. A livello estetico c’è spazio per alcune modifiche, come nel caso del frontale ridisegnato sia nella mascherina sia nei gruppi ottici e combinato a ulteriori ritocchi a diversi dettagli, cui si aggiungono nuove tinte di carrozzeria e alcune migliorie interne. Piacevolmente sportiveggianti gli elementi distintivi dell’allestimento Sport, come sulla vettura di prova, con filetti rossi a evidenziare i profili inferiori di paraurti e minigonne laterali. Non cambiano gli ingombri, con una lunghezza pari a 4,64 metri.

A livello tecnico, la Forester 2022 presenta un’evoluzione ulteriore del proprio sistema di assistenza alla guida EyeSight, proprietario e basato sull’impiego di telecamere piuttosto che di sensori radar: i visori stereo sono ulteriormente integrati dietro al parabrezza e consentono una percezione allargata del campo di azione della vettura, includendo tra le svariate funzionalità anche il rilevamento del traffico sopraggiungente agli incroci e il riconoscimento di banchine erbose e ostacoli naturali come confini della carreggiata di marcia del veicolo. Non cambia invece la meccanica, con il classico propulsore boxer aspirato di due litri combinato a una compatta unità elettrica da 16,7 cv e 66 Nm, che trae la propria alimentazione da una batteria al litio da 13,5 kW a sua volta rigenerata in rallentamento. Il cambio è l’altrettanto conosciuto Lineartronic a variazione continua con programma di simulazione di rapporti fissi, ulteriormente affinato nella risposta dinamica per suggerire un feeling più diretto, mentre la trazione 4x4 parte dalla ripartizione uniforme della spinta tra gli assali che viene poi adattata in funzione dell’aderenza disponibile. Presente inoltre la gestione elettronica X Mode per impostare la miglior risposta su distinte tipologie di fondo naturale.

Al volante, la Forester conferma le proprie doti di vettura a tutto campo, solida e godibile per viaggiare e spostarsi con autorevolezza in ogni condizione di aderenza. L’accelerazione da fermo è discreta, non bruciante, ma nella marcia quotidiana lo spunto in più dell’apporto elettrico – avvertibile proprio nei rilanci ad andatura modesta – rende il tutto più dolce e reattivo, senza bisogno di insistere più di tanto sull’acceleratore. La stessa cambiata automatica è piuttosto godibile; non è rapida e diretta quanto altre soluzioni, ma asseconda con buona volontà la conduzione con piglio dinamico, specie selezionando il funzionamento manuale. L’aderenza è valida e la tenuta laterale solida, combinata a movimenti di rollio sotto controllo: la Forester non è il Suv più reattivo di curva in curva, ma permette all’occorrenza di tenere ritmi ben briosi. Buono il comfort di viaggio, dove giusto sulle salite autostradali in velocità emerge un po’ di più il rombo del motore – altrimenti ben attenuato – che deve salire di giri volendo conservare l’andatura. Consumi secondo aspettative, con una media d’uso su percorso misto che si attesta intorno alla soglia dei 9 l/100 km.

Ravvivato da filetti e cuciture in rosso che riprendono i dettagli di esterno, l’abitacolo è invariato nel design: si respira un’aria di casa e non dispiace ritrovare la consueta strumentazione analogica, supportata quanto serve dal display multifunzione centrale. La digitalizzazione occupa tuttavia la zona centrale della plancia, intelligentemente suddivisa su due schermi – inferiore a sfioramento, superiore a colori per tutte le info tecniche di bordo – e con classici comandi per la climatizzazione. Sistemazione di guida al solito ampia e ben sostenuta, con piacevole e ariosa sistemazione panoramica in seconda fila e vano di carico di ampia cubatura (509/1’751 litri) per soddisfare ogni esigenza.

Scheda Tecnica

ModelloSubaru Forester
Versione2.0i e-Boxer 4x4 Sport
MotoreBenzina, 2 litri, aspirato + motore elettrico
Potenza, coppia150 cv, 194 Nm
TrazioneIntegrale
CambioAutomatico a variazione continua
Massa a vuoto1’767 kg (a secco)
0-100 km/h11,8 secondi
Velocità massima188 km/h
Consumo medio8,1 l/100 km (omologato)
Prezzo43’950 Chf

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Auto e moto
Auto e moto
4 ore
Volkswagen Golf R, sportiva di rango
Ricercata trazione 4x4, potente due litri turbo e ‘carattere’ personalizzabile restituiscono dinamismo di gran sostanza e piacevole versatilità
test drive
1 sett
Ford Focus ST, mordente e divertente
Versione di punta a trazione anteriore, garantisce grinta e piacere nella guida più spinta, senza rinunciare al comfort
Auto e moto
1 mese
Bmw i4 eDrive40, ama curve e viaggi
La ricercata berlina-coupé elettrica offre eccellenti doti dinamiche che permettono una guida sensibile e godibile. Generosa l’autonomia
Auto e moto
1 mese
Seat Ibiza 1.5 TSI FR, agile e vivace
Ritoccata negli interni e nella dotazione tecnologica, si fa apprezzare per la guida rotonda e piuttosto sensibile. Con 1.5 turbo capace ed elastico
Auto e moto
1 mese
Yamaha R1, dalla strada al circuito con naturalezza
La R1 è una supersportiva fra le più godibili su strada e allo stesso tempo garantisce prestazioni da riferimento in pista
TEST DRIVE
1 mese
BMW iX xDrive50, viaggiatrice di sostanza
Potente, reattiva e dinamica da condurre, offre tuttavia il meglio di sé per comfort ed accoglienza. Con l’aggiunta di un’autonomia rilevante
TEST DRIVE
1 mese
Opel Grandland Hybrid4, solida a tutto tondo
Aggiornata con efficacia nello stile e nei contenuti, conferma le qualità della meccanica ibrida ricaricabile. Con guida confortevole e reattiva
TEST DRIVE
2 mesi
‘Over the top’: Porsche Taycan Turbo S ST
Potentissima, dinamica e coinvolgente come poche, valorizza il design più familiare dando origine a una ‘shooting-brake‘ elettrica d’eccezione
TEST DRIVE
2 mesi
Toyota Aygo X, crossover tascabile
L’ex compatta da città si è trasformata in ‘mini’ Suv stradale, con contenuti tecnologici di rilievo. La guida è agile, i consumi sempre ridotti
primo contatto
2 mesi
Nissan Juke Hybrid, punta sui modi gentili
La versione ibrida dell’esuberante crossover-coupé permette una buona economia d’uso con una guida soprattutto agile, fluida e docile
© Regiopress, All rights reserved