laRegione
FEDERER R./TSITSIPAS S.
1
ISNER J./SOCK J.
1
3 set
(7-5 : 4-6 : 3-2)
FEDERER R./TSITSIPAS S.
1 - 1
3 set
7-5
4-6
3-2
ISNER J./SOCK J.
7-5
4-6
3-2
LAVER CUP
LAVER CUP MEN DOUBLES
Team Europe - Team World 7-5.
Match 9.
Ultimo aggiornamento: 22.09.2019 13:54
Commento
10.06.19 - 21:280
Aggiornamento : 11.06.19 - 09:16

Toh chi si rivede accanto a Dugin? Roger Etter

Cosa si sta muovendo a Lugano? Perché proprio da noi si fa da gran cassa alle tesi politiche di Dugin e a teorie pericolose per la stabilità dell’Europa?

Ma cosa diavolo ci fa sulle rive del placido Ceresio un personaggio ­– diciamo eufemisticamente – estremamente radicale e incendiario dello stampo di un Aleksandr Dugin? ‘Ma chi è questo Dugin? Vi chiederete? Eccovi soddisfatti: è un filosofo (sull’etichetta si potrebbe disquisire a lungo) di estrema destra, ideologo di Putin, che guarda con simpatia al neo-eurasianisimo, ossia ad un blocco politico strategico che fa riferimento alla Russia in antitesi ai valori del (nostro) Occidente democratico e liberale e che strizza l’occhio all’antisemitismo, richiamandosi anche a pensatori che non nascondono le loro simpatie razziste.

Per Repubblica è/sarebbe persino ‘filonazista’ e secondo la Stampa di Torino il suo recente periplo italiano sarebbe stato organizzato da un’associazione vicina al neofasciamo italiano. Niente male, no, il pedigree del conferenziere e la dazione ambientale?

Se poi a invitare sul Ceresio questo signore e ad offrirgli un pulpito è… un certo Roger Etter, che per l’occasione ha indossato le vesti di vice-presidente di un’associazione (tale Fratria), bé qualche domanda sulla seratina speciale ce la facciamo proprio. E siamo sicuri che ve la fate anche voi. Sì, sì, avete letto bene: proprio quell’Etter, già deputato e astro nascente dell’Udc cantonale, finito in carcere per gravissimi reati contro la persona.

Ma cosa si sta quindi muovendo a Lugano? Perché proprio da noi, nella democraticissima Svizzera, si fa da gran cassa a tesi politiche e teorie pericolose per la stabilità dell’Europa e chi decide che si debba invitare un tale oratore per diffondere il suo verbo e le sue provocazioni? Con quali intenti? In proposito l’Università di Messina – a differenza dell’Albergo Pestalozzi (che, lo ricordiamo, già aveva messo a disposizione spazi accogliere l’ex ministro di Pinochet) – ha negato gli spazi a Dugin per un’analoga conferenza.

Potrebbe interessarti anche
Tags
dugin
etter
roger
roger etter
TOP NEWS Opinioni
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile