laRegione
05.07.22 - 21:04

Assalto russo al Donetsk, pioggia di bombe su Sloviansk

Colpito il mercato di uno degli ultimi centri del Donetsk ancora in mano ucraina

Ats, a cura di Red.Web
assalto-russo-al-donetsk-pioggia-di-bombe-su-sloviansk
Fonte: Telegram

L’offensiva russa nel Donbass, dopo la conquista del Lugansk, prosegue con la stessa strategia anche in Donetsk: fuoco incessante di artiglieria e raid aerei per fiaccare il nemico prima di sfondare con le truppe nei centri abitati. Il prossimo obiettivo dell’Armata di Putin è Sloviansk, sottoposta a intensi bombardamenti da tre giorni, con morti e feriti, mentre le poche migliaia di persone rimaste in città sono state invitate a scappare dalle autorità.

Civili che continuano ad essere le prime vittime di questo conflitto, come ha denunciato l’alta commissaria dell’ONU Michelle Bachelet. Ricordando che finora sono stati documentati quasi 5000 morti, tra cui 335 bambini, e migliaia di feriti.

Dopo essersi lasciati alle spalle le macerie di Severodonetsk e Lysychansk, i russi avanzano lentamente da Lyman verso il sud-ovest, bersagliando da lontano le città principali del Donetsk ancora sotto il controllo di Kiev: Kramatorsk e soprattutto Sloviansk, un luogo simbolo per i secessionisti filo-Mosca, da cui nel 2014 scatenarono la loro guerra di "liberazione" contro Kiev. Proprio Sloviansk è stata oggetto di "massicci bombardamenti" in diversi quartieri, ed un raid ha colpito anche un mercato nel centro (due i morti e almeno sei feriti, oltre alle sei vittime di domenica), ha riferito il sindaco Vadim Liakh. Che ha lanciato un nuovo appello alla popolazione a fuggire. Degli oltre centomila abitanti che contava la città prima della guerra, ne sono rimaste poche migliaia, e nonostante tutto ancora riluttanti ad abbandonare le loro case.

Gli ucraini mantengono la linea di difesa più sud, dopo una ritirata tattica dalle zone in cui la superiorità russa era diventata schiacciante. "Mentre si combatteva nel Lugansk, abbiamo costruito nuove fortificazioni nella regione di Donetsk e le truppe si sono spostate lì", ha spiegato l’ormai ex governatore Serghiy Gaida.

E secondo l’intelligence britannica la strategia di Kiev è corretta. Perché in questo modo i militari ucraini si sono compattati e sono più vicini alle linee di rifornimento. E più tempo resisteranno, più potranno contare sull’arrivo di nuove e moderne armi occidentali, mentre al contrario Mosca comincia ad avere problemi di rifornimento di munizioni per il fronte.

La battaglia del Donetsk si annuncia quindi molto logorante, e lunga, ma al Cremlino l’ordine resta quello di tenere sotto assedio tutta l’Ucraina. Lo dimostrano i tre vettori di missili da crociera ancora schierati nel Mar Nero, che secondo il governo di Kiev sono pronti a 20 lanci in simultanea. Mykolaiv, una delle principali città della costa, continua ad essere bersaglio di missili. Perché Mosca non sembra aver rinunciato all’obiettivo di privare l’Ucraina di ogni accesso al mare.

Sempre sul fronte meridionale la controffensiva prosegue a Kherson, dove unità di aviazione, missili e artiglieria continuano a colpire i depositi e le truppe del nemico. Ma a Mosca si continua ad ostentare sicurezza, e come ulteriore gesto di sfida le autorità occupanti hanno piazzato al comando della regione un funzionario dei servizi di sicurezza dell’FSB.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
iran
9 ore
Teheran rilascia il regista Panahi dopo 7 mesi di carcere
Libero il vincitore del Leone d’Oro 2000. Foto scioccanti di un altro attivista durante lo sciopero della fame
la guerra in ucraina
9 ore
Kiev denuncia il capo del gruppo Wagner per crimini di guerra
Prigozhin nel mirino: ‘Non sfuggirà alle sue responsabilità’
la guerra in ucraina
10 ore
Zelensky all’Ue: ‘Negoziati nel 2023’. Dubbi tra i 27
Michel insiste, indispettendo i russi: ‘Il vostro destino è con noi’
stati uniti
10 ore
Pallone-spia cinese sugli Usa, Blinken non va a Pechino
L’ira di Washington. La Cina si scusa: ‘Faceva solo rilievi meteo’
medio oriente
10 ore
La Siria restaura il museo di Palmira distrutto dall’Isis
Ma l’area è oggi una piazzaforte di milizie jihadiste filo-Iran
Cina
14 ore
‘Macché pallone spia: è una sonda per misurazioni meteo’
Pechino si rammarica per l’incidente: ‘Pronti a collaborare per un’adeguata gestione di questa situazione imprevista causata da forza maggiore’
Estero
21 ore
Il pallone aerostatico sorvola una base con missili nucleari
Gli Stati Uniti si dicono ‘molto sicuri’: ‘Si tratta di una spia cinese’. Ma per questioni di sicurezza non sarà abbattuto
oceania
1 gior
L’Australia non vuole Re Carlo sulle sue banconote
L’erede di Elisabetta non apparirà sui nuovi 5 dollari. Al suo posto una figura per onorare la cultura aborigena
asia
1 gior
Gli Usa sbarcano nelle Filippine, accordo anti-Cina
Altre 4 basi per la difesa a Taiwan, la vigilia dell’incontro Blinken-Xi si fa tesa
economia
1 gior
La Bce alza i tassi di mezzo punto
La mossa della Banca centrale europea fa seguito a quella della Fed, che aveva appena fissato un rialzo dello 0,25%
© Regiopress, All rights reserved