laRegione
12.05.22 - 07:46
Aggiornamento: 20:27

Primo caso di Covid in Corea del Nord, Kim ordina il lockdown

Kim Jong-un in una drammatica riunione ha promesso di ‘eliminare’ il virus e dichiarato una ‘grave emergenza nazionale’

primo-caso-di-covid-in-corea-del-nord-kim-ordina-il-lockdown
Keystone

Il leader nordcoreano Kim Jong-un ha ordinato il lockdown per tutte le città del Paese dopo l’individuazione del primo caso di Covid-19. "Si è creata una grave situazione a causa dell’introduzione di un virus mutante Omicron stealth nei nostri distretti", ha affermato l’agenzia di stampa ufficiale Kcna. Durante una riunione del Partito dei Lavoratori alla presenza di Kim, le autorità hanno valutato le misure nazionali di quarantena del Paese a un livello di "massima emergenza".

La Corea del Nord ha confermato il suo primo caso in assoluto di Covid-19 e ha dichiarato una "grave emergenza nazionale", con il leader Kim Jong-un che in una drammatica riunione ha promesso di "eliminare" il virus a dispetto della misura draconiana di chiudere i confini dall’inizio della pandemia nel 2020.

I campioni prelevati da pazienti malati con febbre nella capitale Pyongyang erano "coerenti" con la variante Omicron altamente trasmissibile, ha riferito la Kcna. Alti funzionari, incluso il leader Kim Jong-un, hanno tenuto una riunione d’urgenza del Politburo per discutere le migliori azioni contro la crisi annunciando il rafforzamento del sistema di controllo verso la "massima emergenza".

Eliminare il virus

Kim ha affermato nella riunione che "l’obiettivo era di eliminare la radice del virus nel più breve periodo di tempo", assicurando che "supereremo sicuramente le difficoltà e vinceremo il progetto di quarantena di emergenza".

Il leader ha disposto controlli ancora più rigidi alle frontiere e lockdown su scala nazionale, sollecitando i concittadini "a fermare completamente la diffusione del virus bloccando completamente le loro aree in tutte le città e contee del Paese".

Tutte le attività commerciali e produttive saranno organizzate in modo che ogni unità di lavoro sia "isolata" per prevenire la diffusione della malattia.

Fino a oggi, il Nord ha sempre negato di avere avuto casi di Covid, sostenendo una posizione messa in dubbio dagli esperti di Usa, Corea del Sud, Giappone e di altri Paesi, e ha rifiutato i vaccini dal mondo esterno, anche quelli già pianificati del Covax, il programma sostenuto dall’Organizzazione mondiale della sanità.

Dal 3 gennaio 2020 all’11 maggio 2022, il Nord ha avuto "zero casi confermati di Covid-19 e zero decessi", ha affermato l’Oms.

La Corea del Nord è circondata da Paesi che hanno combattuto o stanno ancora combattendo i focolai di Omicron, tra Cina, Corea del Sud e Russia.

Seul, che ha alti tassi di vaccinazione, ha recentemente allentato quasi tutte le restrizioni con il calo dei casi dopo i picchi record di marzo. La Cina, l’unica grande economia mondiale a mantenere ancora una politica zero-Covid, sta lottando contro la peggiore crisi da quella di Wuhan di inizio 2020.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
la guerra in ucraina
5 ore
Zelensky: ‘Nuova offensiva russa entro 10 giorni’
Il leader atteso giovedì a Bruxelles al vertice e al Parlamento
italia
6 ore
Il tiramisù non è vegano, muore ragazza allergica al latte
Quattro indagati a Milano. Prodotto ritirato dal ministero della Salute
diplomazie
7 ore
La Cina insiste: ‘Palloni civili’. Un video la smaschera
Immagini del 2018 su un social network mostrano un test militare con un aerostato identico. Pechino se la prende con gli Usa
Estero
9 ore
‘Pray for Syria and Turkey’. L’inizio di un incubo
Il terremoto visto dal Ticino e con gli occhi della bellinzonese Sara Demir, con parenti sia in Turchia sia in Siria
Estero
10 ore
Turchia, del castello di Gaziantep non restano che macerie
Il terremoto miete vittime anche fra i monumenti storici: completamente distrutta la fortezza patrimonio dell’Unesco
Estero
12 ore
La visita dei parlamentari svizzeri a Taiwan preoccupa la Cina
Pechino critica i contatti ufficiali fra le autorità dell’isola che considera una provincia ribelle e i Paesi che hanno relazioni diplomatiche con la Cina
Confine
13 ore
Confine, arrestato un 21enne per spaccio di droga
Nell’abitazione del giovane militari e cane antidroga hanno rinvenuto 500 grammi di hashish, diversi contanti e una bici elettrica rubata in Ticino
Estero
13 ore
Sono oltre 3600 le vittime del sisma, ma si scava ancora
Superati i 2300 morti in Turchia e 1200 in Siria. Erdogan: ‘Il più grande disastro nel Paese dal 1939’
Confine
13 ore
Violenta lite in famiglia a Verbania
L’alterco ha avuto per protagonisti un 32enne di origini albanesi e con cittadinanza italiana e suo padre, con quest’ultimo lievemente ferito
Estero
14 ore
Il terremoto più violento nella regione addirittura dal 1202
È quanto afferma il centro libanese di geofisica in merito al sisma che ha interessato Turchia e Siria
© Regiopress, All rights reserved