laRegione
19.10.21 - 17:59
Aggiornamento: 18:28

Australia, bimba sparita in un camping, forse rapita

Ore di apprensione per i genitori della piccola Cleo, scomparsa nel cuore della notte. Numerosi uomini e mezzi di soccorso impiegati nelle ricerche

australia-bimba-sparita-in-un-camping-forse-rapita


“Tutti ci chiedono di cosa abbiamo bisogno in queste ore e tutto ciò di cui abbiamo bisogno è che la nostra bambina torni a casa...”. Sta vivendo l’incubo più atroce Ellie Smith, la mamma della piccola Cleo, scomparsa a quattro anni durante la notte, mentre era in campeggio con la sua famiglia.

Una vacanza, quella al Quobba Blowholes camping, sulla famosa Coral Cost australiana, trasformata in incubo alle 6 del mattino di sabato scorso, quando la madre, svegliata dalla sorella più piccola, si è accorta che Cleo non c’era più. Era sparita, insieme al suo sacco a pelo rosso.

Ellie e il compagno hanno iniziato immediatamente a cercarla ovunque, disperati. Non trovandola sono saliti in macchina sperando di riuscire così più facilmente a individuarla ma non c’è stato nulla da fare.

A quel punto hanno chiamato la polizia e lungo la costa che si affaccia per chilometri sull’oceano indiano un elicottero e diversi droni hanno iniziato a cercare la piccola, vestita solo con una tutina rosa con disegni gialli e blu. Mentre gli agenti perquisivano baracche e grotte. A rendere più difficile la situazione anche le forti piogge che da stamane hanno colpito la zona, bloccando per ore le ricerche, poi riprese con la polizia a cavallo. Ma finora senza alcun esito.

“Mille pensieri ci attraversano la mente”, ha detto la mamma, con gli occhi segnati dalle lacrime, durante una conferenza stampa. Stringendo tra le mani una foto di Cleo sorridente con indosso un tutù rosa, ha chiesto a chiunque abbia visto qualunque dettaglio “anche apparentemente insignificante” di segnalarlo immediatamente alla polizia. E in effetti le indagini non stanno tralasciando alcuna ipotesi, compreso il rapimento. Gli agenti hanno contattato anche il padre naturale di Cleo e stanno rintracciando tutti gli ospiti del campeggio che era pieno durante il weekend.

La vicenda di Cleo, la mamma e il compagno tra le lacrime in conferenza stampa, la bimba scomparsa durante la notte, hanno immediatamente portato alla memoria, almeno in Europa, la storia della piccola Maddie McCann, la bambina inglese sparita mentre era in vacanza con la famiglia in Portogallo nel 2007.

Ma per l’Australia c’è un precedente da rintracciare assai più indietro nel tempo, che ha lasciato un segno indelebile nel paese. È la storia di Azaria, la bimba di appena due mesi scomparsa durante una vacanza in campeggio nell’agosto del 1980. I genitori dissero di aver visto un dingo intrufolarsi nella tenda, ma le indagini si conclusero nel 1982 con la condanna della madre per l’uccisione della figlia e del padre per favoreggiamento.

L’intera Australia seguì il processo che ebbe un’eco mediatica notevole con la stampa che si schierò in maggioranza contro i genitori. Ma nel 1986 la polizia, seguendo un altro caso, trovò nel campeggio una prova che dava ragione al padre e alla madre della piccola, dimostrando che la storia del dingo era vera. Il processo fu riaperto, loro vennero entrambi assolti e risarciti. E dalla vicenda venne tratto un film con Meryl Streep, ’A Cry in the Dark’.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
3 min
Meloni sulla testa di Letta e Meloni
Un riassunto di quel che è successo alle elezioni in Italia, ’per chi l’ha visto e per chi non c’era’
Ecuador
10 min
Naufragio alle Galapagos: l’unica svizzera a bordo sta bene
La donna era fra i passeggeri dell’imbarcazione protagonista di un grave incidente che ha visto la morte di quattro persone
Stati Uniti d'America
47 min
Dodicenne spara al padre: aveva fatto un patto con un’amica
L’adolescente di una cittadina del Texas, a est di Dallas, avrebbe stretto un accordo con una coetanea per uccidere le due famiglie
Stati Uniti d'America
1 ora
New York non è una città per donne: casi di stupro in aumento
Critiche alla gestione della sicurezza sono rivolte alla polizia e all’Unità vittime speciali dopo l’incremento dell’11% dei casi
Italia
1 ora
Il leader dei Dem Enrico Letta non si ricandida alla segreteria
Dopo la sconfitta elettorale la sinistra fa il mea culpa e afferma di voler portare avanti “un’opposizione dura e intransigente”
italia
3 ore
I politici italiani? ‘Non hanno un amico’
Il comico Luca Bizzarri stila un breve bilancio sulle bizzarrie comunicative della campagna elettorale appena conclusa
Estero
6 ore
Spari in una scuola in Russia: 11 bimbi morti, suicida il killer
Uccisi anche due insegnanti e due guardie di sicurezza. La sparatoria a Izhevskn nella Russia centrale
Estero
8 ore
Per i media stranieri in Italia ‘al governo l’estrema destra’
Ampio spazio per le elezioni italiane e per Giorgia Meloni, di cui più di una testata sottolinea il ruolo di erede della tradizione politica neofascista
Estero
11 ore
Giorgia Meloni si prende l’Italia con numeri saldi per governare
Ampia maggioranza alle due Camere per la coalizione di centrodestra a guida Fratelli d’Italia, primo partito in tutto il Paese ad eccezione del Sud
Estero
14 ore
In Italia vince nettamente la destra
Elezioni politiche: 40% alla coalizione di Meloni secondo le proiezioni, centrosinistra fermo al 25%. Malissimo la Lega
© Regiopress, All rights reserved