laRegione
l-universita-di-shanghai-ordina-di-schedare-gli-studenti-gay
Keystone
Stretta omofoba?
29.08.21 - 18:43

L’Università di Shanghai ordina di schedare gli studenti gay

Inchiesta esclusiva del ‘Guardian’. James Palmer (Foreign Policy): dimostra il bisogno del sistema di monitorare e schedare, specialmente attivisti potenziali.

Roma – L'Università di Shanghai, uno dei più grandi e prestigiosi atenei della Cina, avrebbe inviato direttive ai suoi college chiedendo di schedare gli omosessuali o comunque coloro che si identifichino come Lgbtq+, e - fatto ancora più inquietante - di riferire sullo "stato mentale" di ogni studente, inclusi "posizioni politiche, contatti sociali e salute mentale". Lo scrive il Guardian in un'inchiesta esclusiva, citando un 'Campus Survey', cioè una sorta di censimento dell'università, intercettato sui social da attivisti e studenti, che si propone di identificare "requisiti rilevanti" della popolazione studentesca.

Il Guardian scrive di non essere riuscito a contattare per una conferma o un commento l'ufficio comunicazioni dell'università di Shanghai. Ma foto delle parti salienti del documento incriminato circolano su Weibo - il principale social di microblogging cinese -, rimbalzando poi anche sui social occidentali. Nel frattempo lo stesso post originario con il documento, scrive il giornale britannico, è stato cancellato. Ma su Weibo il dibattito è entrato nel vivo e alcuni esperti si chiedono se questa direttiva inquisitoria non sia in contraddizione con la stringente legge varata ed entrata di recente in vigore in Cina a tutela della privacy.

Stretta del regime sulle minoranze sessuali

Sul 'Twitter cinese' molti esprimono preoccupazione per quella che viene percepita come una crescente stretta del regime cinese sulle minoranze sessuali, come su quelle etniche e su qualunque entità possa esprimere dissenso. Secondo James Palmer, vicedirettore della rivista Foreign Policy, "più che di persecuzione omofoba, si tratterebbe del bisogno del sistema di monitorare e schedare, specialmente attivisti potenziali".

Sia come sia, nel 2017 Weibo soppresse le voci attive di militanti femministe e negli ultimi mesi sono cresciuti di intensità gli episodi di bullismo di stampo nazionalistico sui social contro militanti femministe o Lgbtq+. Episodi, questi, che una recente inchiesta di un istituto di Taiwan, i Doublethink Labs, riportata lo scorso maggio dal Guardian, riteneva fossero amplificati e moltiplicati da "soggetti controllati dallo stato".

Che questi episodi siano veri o meno, il Guardian denota come "la comunità Lgbtq+ sia stata progressivamente messa ai margini negli ultimi anni". E così anche lo Shanghai Pride, l'unica manifestazione pubblica concessa finora alle minoranze sessuali in Cina, ha annunciato la chiusura lo scorso anno, complice anche il Covid. Gli organizzatori della marcia di Shanghai sui social hanno espresso tristezza per "la fine dell'arcobaleno": "È stata una grande esperienza durata 12 anni e siamo orgogliosi di aver fatto questo viaggio e di aver contribuito a sensibilizzare e a promuovere la diversità per la comunità Lgbtq+".

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
attivisti gay guardian inchiesta lgbtq shanghai social studenti università
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
pacifico
33 sec
Taiwan risponde a Pechino, esercitazioni con artiglieria
La Cina insiste, ci saranno manovre ‘regolari’ oltre linea mediana
Estero
23 min
Ancora razzi vicino alla centrale di Zaporizhzhia
Allarme dell’Aiea: russi e ucraini si accusano a vicenda. Le navi del grano finalmente si muovono
Estero
3 ore
Armadi e bauli, Pompei svela la casa del ‘ceto medio’ romano
In una casa che si riteneva abitata da persone ricche gli scavi rivelano ambienti che raccontano la vita di persone ai margini delle classi benestanti
Estero
4 ore
Amnesty: il rapporto su Kiev non giustifica le violenze russe
L’organizzazione si dice ‘profondamente rammaricata’ per l’indignazione ucraina sul rapporto sui pericoli per i civili, ma ne sostiene i risultati
Confine
5 ore
Como: clochard stuprata in centro, fermata una persona
Una donna di 56 anni, senza fissa dimora, è stata picchiata con estrema violenza, presa a bottigliate e stuprata questa notte in piazza Vittoria
Confine
5 ore
Porlezza, salvata turista in pedalò in balìa del temporale
Il Bacino lacuale Ceresio Piano e Ghirla: serve un servizio di pattugliamento da parte delle unità nautiche per rafforzare la sicurezza
Galapagos
11 ore
Sull’isola di Santiago riecco le iguane terrestri
L’ultima popolazione sana di questi animali rosa era stata censita addirittura nel 1835 da Charles Darwin
Estero
11 ore
Gaza, Israele uccide due capi della Jihad. 29 morti fra i civili
Si tratta dei due comandanti militari Tayassir al-Jabari e Khaled Mansour. Oltre 250 i feriti. La Jihad ha lanciato 580 razzi verso Israele
Estero
13 ore
Rifiuti alimentari umani: ‘Una minaccia per gli orsi polari’
Con la riduzione dei ghiacciai questi animali cercano cibo sempre più vicino alle zone abitate
Estero
1 gior
Esercito Usa lavora a un reggiseno tattico per donne soldato
Se approvato, sarà il primo mai offerto e diventerà così parte integrante dell’uniforme.
© Regiopress, All rights reserved