laRegione
19.08.21 - 20:17
Aggiornamento: 21:06

Haiti: oltre 2'200 morti nel terremoto

Sull'isola dodicimil feriti e 600mila senzatetto che hanno bisogno di tutto. Gli aiuti procedono a rilento

Ansa, a cura de laRegione
haiti-oltre-2-200-morti-nel-terremoto
La devastazione a Jeremie (Keystone)

È nuovamente cresciuto, inesorabilmente, il bilancio provvisorio delle vittime del terremoto di magnitudo 7,2 Richter che sabato scorso ha sconvolto tre dipartimenti sud-occidentali di Haiti. I morti sono ora quasi 2'200 persone e i feriti oltre 12'000.

I soccorritori continuano a rimuovere le macerie a mani nude e con mezzi di fortuna nei dipartimenti di Nippes e Grand'Anses, e in quello denominato Sud, che ha registrato il maggior numero di perdite umane. La Protezione civile, che aggiorna ogni 24 ore le dimensioni del disastro, ha aggiunto che la scossa principale e la cinquantina di successive repliche hanno generato un esercito di 600'000 senzatetto, che hanno bisogno di tutto.

Con il passare delle ore i soccorritori stanno perdendo le speranze di trovare ancora in vita fra le macerie qualcuna delle 300-400 persone, fra cui molti bambini, che ufficialmente vengono contabilizzate come dispersi. Da parte sua l'Unicef, l'organismo dell'Onu che si occupa dell'infanzia, per bocca del suo rappresentante ad Haiti, Bruno Maes, ha sottolineato in particolare la difficile situazione dell'edilizia scolastica, indicando che nel solo dipartimento del Sud, un centinaio delle 255 scuole esistenti sono state totalmente o parzialmente distrutte.

L'uragano Grace e gli aiuti

Ad aggravare la situazione, è arrivato il passaggio dell'uragano Grace che, dopo aver colpito Porto Rico, si è abbattuto anche sull'Isola Hispaniola nei Caraibi, flagellando con forti venti e piogge battenti diverse regioni haitiane, e causando almeno cinque morti e numerosi danni.


L'arrivo degli aiuti (Keystone)

Per far fronte alla complessa emergenza presentatasi ad appena un mese dall'assassinio del presidente Jovenel Moise, ha spiegato il direttore generale della Protezione civile, Jerry Chandler, il governo ha inviato nei giorni scorsi per via aerea e marittima, nel più breve tempo possibile, le scorte di generi di prima necessità che esistevano presso il ministero dell'Interno. Ma ora, ha aggiunto, "i primi segnali concreti della solidarietà internazionale cominciano ad arrivare e questo ci permette di migliorare l'efficacia dei nostri interventi".

L'Unione europea (Ue) ha annunciato un esborso di tre milioni di euro, denaro che, per poter essere utilizzato subito, è stato messo a disposizione delle associazioni umanitarie già attive fra i senzatetto. Cibo, depuratori di acqua, tende, generi di prima necessità e prodotti sanitari arrivati nell'aeroporto di Port au Prince, vengono caricati su autocarri e avviati nel sud-ovest del Paese.

Le bande criminali

Si tratta di una operazione non priva di rischi perché, come hanno sottolineato i media, un tratto dell'unica via di comunicazione che collega la capitale alla regione sud-occidentale del Paese, all'altezza di Martissant, è controllato da bande criminali. "Siamo coscienti di questo - ha ammesso Chandler - ma per il momento sembra che la tregua proposta dal governo regga".

Il primo ministro ad interim Ariel Henry, che detiene il potere dopo la morte del presidente Moise, ha riunito le forze politiche che lo sostengono e quelle di opposizione, per discutere un accordo di unità nazionale che renda più efficace l'azione governativa e prepari le elezioni del prossimo novembre. Ma il malessere sociale è forte, sostiene infine oggi il quotidiano Le Nouvelliste, perché gli aiuti sono arrivati soprattutto nei centri urbani, mentre molte persone che hanno perso tutto nelle zone rurali più remote - o come i 5.000 abitanti delle isole Cayemiti - non hanno ricevuto assolutamente nulla.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
3 ore
Il proclama di Putin: ‘Le regioni annesse nostre per sempre’
Al Cremlino in corso la cerimonia di firma dei trattati di annessione alla Russia delle regioni ucraine in cui si son tenuti i referendum-farsa pro Mosca
la guerra in ucraina
21 ore
Quarta falla nel Nord Stream, la Nato in allerta
‘Risponderemo ad attacchi’. Mosca: ‘Non si sa se sarà riavviato’
Estero
21 ore
Putin sfida il mondo e annette i territori ucraini
La firma al Cremlino. Dopo Polonia e Paesi baltici, anche la Finlandia chiude i confini ai russi. L’esodo di chi non vuole andare in guerra prosegue a est
Confine
23 ore
Sacerdote ciadiano trovato morto a Bresso. Era giunto da Locarno
Del religioso si erano perse le tracce da diversi giorni. Il suo corpo senza vita era appeso a una recinzione nei pressi del camposanto
Estero
1 gior
I soldati russi al telefono: ‘Guerra inutile, pretesto falso’
Dalle intercettazioni verificate, tradotte e pubblicate dal Nyt emerge il morale a terra delle truppe e le critiche a Putin per l’invasione dell’Ucraina
Stati Uniti d’America
1 gior
In Florida devastazione e milioni di persone senza elettricità
Gli effetti dell’uragano Ian, uno dei più violenti mai abbattutosi sugli Usa, con venti a 240 chilometri orari
il dopo-voto in italia
1 gior
Incontro Meloni-Salvini: ‘Unità d’intenti’
Calenda scommette su un governo di pochi mesi. Il Pd prova a ricostruirsi dalle macerie: il 6 ottobre la Direzione convocata in vista del Congresso
il voto contestato
1 gior
I separatisti ucraini da Putin: ‘Pronti all’annessione’
Lunedì la plenaria della Duma. L’Occidente condanna e manda armi. Kiev: i numeri dati da Mosca sono gonfiati.
mar baltico
1 gior
‘Nord Stream potrebbe essere irrecuperabile’
Scambio d’accuse tra Washington e Mosca: è sabotaggio. Già dispersa oltre la metà del gas, prezzi ancora in rialzo
stati uniti
1 gior
L’uragano Ian spazza la Florida: oltre 2 milioni di evacuati
Dopo essersi abbattuto su Cuba lasciando l’isola caraibica al buio, la tempesta si è diretta verso la costa Usa e ha superato i 250 chilometri orari
© Regiopress, All rights reserved