laRegione
madrid-concede-l-indulto-agli-indipendentisti-catalani
Il premier spagnolo Pedro Sànchez (Keystone)
21.06.21 - 14:07
Aggiornamento: 21:27

Madrid concede l'indulto agli indipendentisti catalani

Il provvedimento riguarda nove leader indipendentisti condannati dopo il tentativo di secessione del 2017

Il premier spagnolo, Pedro Sánchez, ha annunciato che nel Consiglio dei Ministri di domani verrà discussa la proposta di concedere l'indulto ai leader indipendentisti della Catalogna condannati dopo il tentativo di secessione del 2017. Sánchez ha parlato a Barcellona.

"La motivazione principale dell'indulto che stiamo per approvare è la sua utilità per la convivenza e la concordia", ha detto il premier spagnolo. "Sono convinto che permettere a queste nove persone, che rappresentano migliaia di catalani, di uscire dal carcere, è un messaggio pieno sulla volontà di concordia e di convivenza della democrazia spagnola", ha aggiunto.

Sánchez, che pronunciato un discorso nel teatro Liceu di Barcellona, ha anche detto che "potrebbe sembrare" che la decisione sia rivolta solo ai nove condannati, invece lo è per "l'insieme della società catalana e spagnola", e per questo si tratta di una misura di "chiara utilità pubblica".

"Con questo atto, permettiamo materialmente a nove persone di lasciare il carcere, ma simbolicamente mettiamo insieme milioni e milioni di persone in nome della convivenza", ha argomentato Pedro Sánchez. "Non ci aspettiamo che coloro che aspirano all'indipendenza cambieranno i loro ideali", ha aggiunto, "ci aspettiamo che si comprenda che non esiste cammino al di fuori della legge".

Quando il premier spagnolo è arrivato al teatro Liceu di Barcellona per spiegare la decisione del governo di concedere l'indulto ai leader indipendentisti catalani, è stato accolto all'esterno del celebre teatro da alcune centinaia di persone riunite in protesta: si tratta di persone che considerano la misura di grazia prevista dal governo insufficiente e chiedono invece e l'indipendenza della Catalogna e "l'amnistia" per politici e attivisti catalani condannati attraverso una legge.

"Potremmo tornare ai rimproveri, rimanere bloccati nei problemi. Cercare più colpevoli [...]. Oppure dedicare il nostro tempo e le nostre energie a risolvere il problema e scommettere sulla concordia, che significa letteralmente 'con il cuore'. Così ha deciso il governo spagnolo [...]. Domani, pensando nello spirito costituzionale della concordia, proporrò al Consiglio dei ministri di concedere l'indulto ai nove condannati nel processo sul movimento secessionista": ha annunciato Sánchez.

Appena dopo l'annuncio sull'indulto, si sono sentite grida di contestazione rivolte al premier, il cui discorso è stato interrotto a più riprese. "L'indipendenza è l'unica soluzione!", è stata una delle frasi espresse. Secondo il quotidiano El Paísi, il contestatore era un simpatizzante di Arran, un movimento secessionista radicale.

Sánchez gli ha risposto: "Non ignoro che ci sono persone contrarie a questa misura, né le loro ragioni. Le rispetto". E ha aggiunto: "Anche noi che siamo favorevoli abbiamo le nostre ragioni, ragioni per le quali pesano di più le aspettative sul futuro che i problemi del passato.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
indipendentisti catalani madrid pedro sanchez
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Italia
1 ora
Tir tampona due pullman di profughi: un morto
Il conducente dell’articolato, 53enne rumeno, è morto. Una cinquantina gli immigrati coinvolti nel sinistro all’altezza di Firenze, 15 i contusi
Birmania
2 ore
Suu Kyi condannata a sei anni per corruzione
L’ex leader democratica è stata riconosciuta colpevole di quattro capi d’accusa. Probabile il ricorso dei suoi avvocati
Gran Bretagna
2 ore
Luce verde al nuovo booster aggiornato contro Omicron
Coronavirus, il nuovo preparato di Moderna, già approvato in Gran Bretagna, potrebbe richiedere una sola vaccinazione all’anno
Germania
2 ore
Caro-energia: aggravio medio annuo di 484 euro a famiglia
In Germania il rincaro sarà di 2,4 centesimi di euro (2,360 centesimi di franco) per kilowattora
Italia
2 ore
Passata l’emergenza Covid, tornano a salire i reati
Sebbene non ancora raggiunti i livelli pre-pandemici, gli atti criminosi in Italia sono cresciuti sensibilmente
Ucraina
4 ore
Guerra del grano, luce verde all’export per altre sei navi
Superati i relativi controlli, le imbarcazioni con a bordo cereali potranno lasciare l’Ucraina attraverso il corridoio marittimo umanitario
Estero
6 ore
Crolla un ponte: due veicoli precipitano nel fiume
È accaduto stamane in Norvegia. Il ‘Tretten’ collegava le due sponde del Gudbrandsdalslågen, nel sud del Paese
Stati Uniti
6 ore
Auto contro la folla in Pennsylvania: un morto e 17 feriti
L’uomo ha dapprima investito le persone di un corteo, dopodiché ha preso mira una 56enne, poi presa a colpi di martello
Stati Uniti
6 ore
Aggressione a Rushdie: Blinken punta il dito contro l’Iran
Il segretario di Stato degli Usa condanna autorità e media: ‘Le istituzioni hanno incitato alla violenza contro di lui per anni’
Estero
21 ore
Salman Rushdie è sulla via della guarigione
Lo ha detto il suo agente, Andrew Wylie, in un comunicato al Washington Post
© Regiopress, All rights reserved