laRegione
07.06.21 - 07:56

Morto il leader di Boko Haram

Si è fatto esplodere per non essere catturato dai combattenti jihadisti rivali dello Stato islamico nell'Africa occidentale

di Ats - Ansa
morto-il-leader-di-boko-haram
(fonte Wikipedia)

Il leader di Boko Haram, Abubakar Shekau, è morto. Per non essere catturato si è suicidato in uno scontro a fuoco contro i combattenti jihadisti rivali dello Stato islamico nella provincia dell'Africa occidentale (Iswap). Ad affermarlo, o meglio, a confermarlo, sono gli stessi jihadisti dell'Iswap, dopo che la notizia era già circolata dal 21 maggio. "Shekau ha preferito essere umiliato nell'aldilà piuttosto che essere umiliato sulla terra. Si è suicidato all'istante facendosi saltare in aria con una carica esplosiva", si afferma in un messaggio audio ottenuto oggi dalla Afp dal gruppo jihadista. La voce nell'audio, che si esprimeva nella lingua kanuri, è del tutto simile a quella del leader dell'Iswap, Abu Musab Al-Barnawi.

L'audio è stato fornito alla Afp dalla stessa fonte che ha inviato i precedenti messaggi dallo Iswap; peraltro nato nel 2016 proprio da una scissione con Boko Haram, che da tempo contestava i sanguinari metodi di Shekau contro i civili, con assalti ai villaggi in cui venivano indiscriminatamente massacrati o sequestrati gli abitanti, in gran parte musulmani. Shekau, ha preso il controllo di Boko Haram nel 2009, dopo la morte del fondatore Mohammed Yusuf. Da allora, ha utilizzati bambini come attentatori suicidi su larga scala e anche giovani donne con corpetti esplosivi che faceva detonare nei mercati, in mezzo alla folla. Secondo una stima del 2019 dell'International Crisis Group, Shekau comandava tra 1'500 e 2mila militanti, mentre l'Iswap ne contava nello stesso anno fino a 5mila.

Tra le azioni più eclatanti di Boko Haram c'è il sequestro delle oltre 270 studentesse di Chibok nel 2014, che ha ispirato una serie di sequestri dello stesso genere in tutta la Nigeria nord. L'ultimo risale ad appena un mese fa, quando uomini armati hanno rapito circa 40 fedeli da una moschea durante le preghiere notturne del Ramadan nella citta' di Jibiya.

Boko Haram non ha ancora commentato ufficialmente la notizia della morte di Abubakar Shekau, mentre l'esercito nigeriano ha affermato che sta indagando per verificarne l'attendibilità.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
la guerra in ucraina
5 ore
Biden pronto a parlare con Putin
Conferenza di pace a Parigi il 13 dicembre, l’annuncio durante la visita di Macron a Washington
coronavirus
5 ore
La Cina allenta la morsa, ‘sì all’isolamento a casa’
Aperture di Pechino dopo le proteste, mentre si prepara l’addio a Jiang Zemin
Estero
6 ore
Giallo su sei pacchi bomba in Spagna
Oltre all’ordigno esploso all’ambasciata ucraina a Madrid, ne sono stati notificati altri, pure all’indirizzo del premier Pedro Sánchez. Indagini in corso
la guerra in ucraina
6 ore
“La Nato non entrerà nel conflitto”
Mosca accusa l’Alleanza: ‘Ci fanno la guerra’. Stoltenberg risponde seccamente. Macron spinge per un negoziato: ‘Lo ritengo possibile’
Estero
8 ore
Svezia, vendesi casa... con il proprietario morto sotto il letto
Nessuno in due anni si era accorto del decesso dell’80enne ex padrone di casa, probabilmente a causa del cattivo odore e del disordine degli ambienti
Italia
10 ore
Chat neonazista con foto di abusi e piani di stragi: tre arresti
Nel canale Telegram gestito da due genovesi si programmava un attentato al parlamento italiano. Fra le accuse anche quella di istigazione al suicidio
Italia
12 ore
Maxisequestro di marijuana in provincia di Brescia
Nel mirino della Guardia di Finanza un’azienda che coltivava canapa legalizzata. Ma con Thc superiore al limite: confiscate due tonnellate
Città del Vaticano
13 ore
Congo e Sud Sudan nei piani di viaggio del Papa
Rinviata già a luglio a causa di problemi al ginocchio, la visita in Africa del Pontefice sarà recuperata tra fine gennaio e inizio febbraio
Italia
15 ore
Frana di Casamicciola, individuati altri due corpi
All’appello mancano ancora due persone. E nel pomeriggio è prevista una nuova riunione del Centro Coordinamento Soccorsi
Confine
15 ore
Falsi test positivi per il green pass, 11 indagati a Varese
I tamponi venivano effettuati da due infermieri conniventi all’esterno di una farmacia estranea alla vicenda. Costo totale: 500 euro
© Regiopress, All rights reserved