laRegione
cipro-ancora-divisa-l-onu-ci-riprova
Una manifestazione per la pace e l’unità a Cipro (Keystone)
28.04.21 - 20:01

Cipro ancora divisa, l’Onu ci riprova

Colloqui serrati (e informali) a Ginevra. La Turchia spinge per la soluzione dei due Stati, ma Nicosia chiude prima ancora di cominciare

Ansa, a cura de laRegione

Cipro ci riprova. Dopo quasi mezzo secolo di divisione dell'isola, riparte il dialogo sotto l'egida dell'Onu per cercare una soluzione a uno dei più antichi conflitti congelati del mondo. A Ginevra, il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guteress, è tornato a riunire i vertici delle comunità greca e turca - il presidente cipriota Nikos Anastasiades e il leader dell'amministrazione del nord, sostenuta da Ankara, Ersin Tatar - e i tre Paesi garanti, Turchia, Grecia e Regno Unito, rappresentati dai rispettivi ministri degli Esteri. "Colloqui informali", hanno precisato le diplomazie, riaffermando ancor prima di cominciare tutti gli ostacoli alle trattative. "Il segretario generale è realistico. Lo scopo di questo incontro - ha spiegato il portavoce di Guteress - sarà determinare se esiste un terreno comune perché le parti possano negoziare una soluzione duratura".

Dall'ultimo fallimento in ordine di tempo, quello dei negoziati a Crans Montana, nelle Alpi svizzere, sono trascorsi quasi 4 anni. Un periodo nel quale le posizioni sulla separazione dell'isola, iniziata nel 1974 con l'invasione militare di Ankara in risposta a un tentativo di golpe filo-greco, si sono ulteriormente irrigidite.

Linee inconciliabili

La svolta è soprattutto sul fronte turco, dove Tatar ha preso il posto del moderato Mustafa Akinci. La nuova linea è stata tracciata mano nella mano con Recep Tayyip Erdogan sulla sabbia di Varosha, riaprendo unilateralmente dopo 46 anni il quartiere-fantasma della città costiera Famagosta, un tempo gioiello del turismo locale. Uno strappo accompagnato dall'annuncio della nuova strategia: "due popoli e due stati". Una posizione "inaccettabile" per Nicosia, secondo cui l'unica strada percorribile conduce verso una federazione bicomunitaria e bizonale. Approcci apparentemente inconciliabili. Eppure Guteress, che il dossier cipriota lo conosce bene, non molla. Il futuro dell'isola resta legato agli equilibri più vasti della regione.

La premessa è stata il ritorno al dialogo tra Ankara e Atene, che a gennaio, pur tra molte tensioni, hanno ripreso dopo cinque anni i colloqui sulle dispute bilaterali, tra cui la sovranità sulle risorse energetiche del Mediterraneo orientale. Sullo sfondo resta il ruolo dell'Ue, che non partecipa agli incontri ma ha affrontato la questione anche nel recente vertice dei suoi leader con Erdogan. "Un fallimento" dei colloqui, ha avvertito il capo della diplomazia cipriota Nikos Christodoulides, sarebbe "negativo per tutte le parti coinvolte". Ma per il momento, il vero obiettivo è rilanciare il dialogo.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
cipro due stati occupazione onu turchia
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
1 ora
Stavolta è un guasto informatico a tenere a terra easyJet
Dopo i voli cancellati causa Covid in aprile, la compagnia low-cost fermata da problemi con i computer. Duecento decolli annullati nel Regno Unito
Estero
6 ore
Canada, la polizia uccide un uomo armato vicino a una scuola
Un portavoce dell’Unità investigativa speciale della polizia di Toronto ha spiegato che due agenti di polizia hanno sparato all’uomo e lo hanno ucciso
Confine
18 ore
Disastro al Mottarone: ‘Fune vecchia ed errori umani’
Depositata la relazione intermedia della Commissione di indagine del Ministero dei trasporti. Poco spazio alla tesi della tragica fatalità
Estero
21 ore
Kiev: ‘Segnali di un’escalation a est’
Nel frattempo Mosca disposta a lasciar uscire dal porto di Mariupol le navi che portano grano solo se si eliminano le sanzioni. Segui il live de laRegione
Estero
21 ore
‘I poliziotti non hanno attuato protocollo post Columbine’
Dopo la strage avvenuta nel 1999 il protocollo prevede che gli agenti armati presenti sulla scena trovino l’aggressore e lo uccidano
Confine
22 ore
Milano-Zurigo in tre ore? ‘Il terzo binario va fatto’
In un’interrogazione la parlamentare comasca Chiara Braga sottolinea l’importanza di implementare la struttura ferroviaria tra Camnago e Cantù
Estero
23 ore
Il Wwf critica il ‘culto della bellezza’ per frutta e verdura
Il 40% degli alimenti prodotti globalmente non viene consumato. È come se tutto il cibo prodotto da gennaio a oggi fosse stato buttato
Estero
1 gior
Protestò in diretta contro la guerra, premiata giornalista russa
Marina Ovsyannikova ha ricevuto il riconoscimento Vaclav Havel per i diritti umani, assegnato ogni anno dall’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa
Estero
1 gior
Uk, imposta una tassa sui profitti ai giganti di petrolio e gas
La misura è temporanea e servirà a contrastare l’aumento dei prezzi dell’energia
Estero
1 gior
‘Ora andare in discoteca mi mette ansia’
Su TikTok spopola la ‘Boiler summer cup’, una sfida a punti che premia chi riesce ad adescare le ragazze ritenute in sovrappeso
© Regiopress, All rights reserved