laRegione
26.03.21 - 08:13

Molotov causa incendio nella sede del partito di Aung San Suu Kyi

In generale non si placano i disordini in Birmania. Ieri sono stati registrati altri 34 morti

Ats, a cura de laRegione
molotov-causa-incendio-nella-sede-del-partito-di-aung-san-suu-kyi
(Keystone)

 

Un incendio, causato da una molotov, si è sprigionato nel quartier generale del partito dell'ex leader birmana Aung San Suu Kyi a Yangon, la città più grande del Paese. Lo ha annunciato un responsabile del partito.

La Birmania sta attraversano un cruenta crisi in seguito al golpe militare del 1 febbraio scorso che ha deposto il premio Nobel per la pace. Da quel momento, alcuni deputati della Lega Nazionale per la Democrazia (NDL), il partito di Aung San Suu Kyi, vivono in clandestinità e gli uffici del partito a Yangon sono occupati solo da qualche dipendente.

L'attentato incendiario sarebbe stato compiuto intorno alle 4 del mattino (ora locale). "Quando i residenti nelle vicinanza hanno saputo dell'incendio, hanno chiamato i vigili del fuoco per intervenire - ha detto Soe Win, un membro del partito - il rogo è stato domato intorno alle 5 del mattino".

Altri 34 morti

Altri 34 morti sono stati registrati ieri, un dato che porta il bilancio complessivo delle vittime dall'inizio delle proteste anti golpe a quota 320: lo ha reso noto l'Associazione per l'assistenza ai prigionieri politici (Aapp).

Secondo l'organizzazione non profit per la difesa dei diritti umani basata in Thailandia, nella giornata di ieri le forze di sicurezza del Paese hanno ucciso 11 manifestanti, mentre gli altri 23 erano stati uccisi nei giorni scorsi ma senza essere conteggiati. Finora sono state arrestate 2981 persone.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
la guerra in ucraina
11 ore
Quarta falla nel Nord Stream, la Nato in allerta
‘Risponderemo ad attacchi’. Mosca: ‘Non si sa se sarà riavviato’
Estero
12 ore
Putin sfida il mondo e annette i territori ucraini
La firma al Cremlino. Dopo Polonia e Paesi baltici, anche la Finlandia chiude i confini ai russi. L’esodo di chi non vuole andare in guerra prosegue a est
Confine
13 ore
Sacerdote ciadiano trovato morto a Bresso. Era giunto da Locarno
Del religioso si erano perse le tracce da diversi giorni. Il suo corpo senza vita era appeso a una recinzione nei pressi del camposanto
Estero
16 ore
I soldati russi al telefono: ‘Guerra inutile, pretesto falso’
Dalle intercettazioni verificate, tradotte e pubblicate dal Nyt emerge il morale a terra delle truppe e le critiche a Putin per l’invasione dell’Ucraina
Stati Uniti d’America
1 gior
In Florida devastazione e milioni di persone senza elettricità
Gli effetti dell’uragano Ian, uno dei più violenti mai abbattutosi sugli Usa, con venti a 240 chilometri orari
il dopo-voto in italia
1 gior
Incontro Meloni-Salvini: ‘Unità d’intenti’
Calenda scommette su un governo di pochi mesi. Il Pd prova a ricostruirsi dalle macerie: il 6 ottobre la Direzione convocata in vista del Congresso
il voto contestato
1 gior
I separatisti ucraini da Putin: ‘Pronti all’annessione’
Lunedì la plenaria della Duma. L’Occidente condanna e manda armi. Kiev: i numeri dati da Mosca sono gonfiati.
mar baltico
1 gior
‘Nord Stream potrebbe essere irrecuperabile’
Scambio d’accuse tra Washington e Mosca: è sabotaggio. Già dispersa oltre la metà del gas, prezzi ancora in rialzo
stati uniti
1 gior
L’uragano Ian spazza la Florida: oltre 2 milioni di evacuati
Dopo essersi abbattuto su Cuba lasciando l’isola caraibica al buio, la tempesta si è diretta verso la costa Usa e ha superato i 250 chilometri orari
medio oriente
2 gior
Dall’Iran al Libano, la rivolta è donna
In piazza per rivendicare il diritto di non portare il velo oppure a rapinare banche che occultano i loro risparmi: un mondo messo a tacere alza la voce
© Regiopress, All rights reserved