laRegione
07.04.22 - 09:40
Aggiornamento: 17:07

Proroga al taglio delle accise, resta il pendolarismo del pieno

Il taglio di 25 centesimi delle imposte sui carburanti in Italia alimenta il flusso di ticinesi verso i distributori della zona di confine

di Marco Marelli
proroga-al-taglio-delle-accise-resta-il-pendolarismo-del-pieno
Depositphotos

È stato prorogato al 2 maggio il taglio di 25 centesimi sulle accise per ridurre il prezzo di benzina e gasolio. Ad annunciarlo il ministro dell’Economia italiano, Daniele Franco, al termine del Consiglio dei ministri che ha approvato il Def (Documento di economia e finanza): "Oggi ricordo che con un decreto ministeriale a firma del ministro Cingolani e mia abbiamo esteso di 10 giorni l’abbattimento di 25 centesimi sulle accise della benzina e del gasolio, utilizzando il sovragettito Iva come consentito dalla normativa, quindi fino al 2 maggio". Il taglio cresce sino a 30 centesimi, considerato il calo dell’Iva. La proroga non è giunta a sorpresa considerato che era stato lo stesso presidente del Consiglio, Mario Draghi, il 22 marzo scorso a prevedere la possibilità di un allungamento dei tempi dell’intervento del governo, inizialmente previsto per 30 giorni. "Uno dei motivi per accorciare il periodo di intervento", aveva promesso il premier, "è anche vedere come si comporta il mercato nei prossimi giorni e settimane. Lo seguiremo ed esamineremo e poi decideremo, però intanto è importante cercare di attraversare questo periodo di grande volatilità".

Insomma, sino al 2 maggio, continuerà il ‘‘pendolarismo alla rovescia": la fila di automobilisti svizzeri, soprattutto ticinesi alle pompe di benzina dei comuni italiani di frontiera, così come si era mai visto in passato. La storia dei commerci di confine ci ha abituato a vedere gli automobilisti italiani fare il pieno in Ticino. Nel frattempo il "pendolarismo alla rovescia’’ continua a tenere banco sui media lombardi e piemontesi. Nei giorni scorsi Massimo Sassi, presidente territoriale dei benzinai varesotti ha commentato: "In trentacinque anni di lavoro è la prima volta che mi capita di vedere il pendolarismo della benzina al contrario. Gli automobilisti ticinesi sono arrivati anche a Varese, ma è nella zona di confine che l’effetto di questo fenomeno è ancor più evidente". Non sono solo le code delle auto con targa elvetica a dare nell’occhio, in quella che è una situazione senza precedenti per il territorio, ma anche e soprattutto il fatto che in molti distributori il carburante sia esaurito. È accaduto a Marchirolo, Luino e Cunardo, ma anche in alcune stazioni di Varese e Tradate. Così come si era verificato anche a Como e nei comuni lariani a ridosso della ramina. A due settimane dal taglio sulle accise sui carburanti gli automobilisti ticinesi hanno la possibilità di risparmiare sino a 20 centesimi di franchi al litro sia per la benzina che per il gasolio. Quanto basta per capire le stime sul fenomeno del "pendolarismo alla rovescia": le vendite nella fascia di confine sarebbero raddoppiate. Ciò, è bene ricordare, deriva anche dal fatto che l’esercito dei frontalieri non fa più il pieno in Ticino.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
la guerra in ucraina
6 ore
Biden pronto a parlare con Putin
Conferenza di pace a Parigi il 13 dicembre, l’annuncio durante la visita di Macron a Washington
coronavirus
6 ore
La Cina allenta la morsa, ‘sì all’isolamento a casa’
Aperture di Pechino dopo le proteste, mentre si prepara l’addio a Jiang Zemin
Estero
7 ore
Giallo su sei pacchi bomba in Spagna
Oltre all’ordigno esploso all’ambasciata ucraina a Madrid, ne sono stati notificati altri, pure all’indirizzo del premier Pedro Sánchez. Indagini in corso
la guerra in ucraina
7 ore
“La Nato non entrerà nel conflitto”
Mosca accusa l’Alleanza: ‘Ci fanno la guerra’. Stoltenberg risponde seccamente. Macron spinge per un negoziato: ‘Lo ritengo possibile’
Estero
9 ore
Svezia, vendesi casa... con il proprietario morto sotto il letto
Nessuno in due anni si era accorto del decesso dell’80enne ex padrone di casa, probabilmente a causa del cattivo odore e del disordine degli ambienti
Italia
11 ore
Chat neonazista con foto di abusi e piani di stragi: tre arresti
Nel canale Telegram gestito da due genovesi si programmava un attentato al parlamento italiano. Fra le accuse anche quella di istigazione al suicidio
Italia
13 ore
Maxisequestro di marijuana in provincia di Brescia
Nel mirino della Guardia di Finanza un’azienda che coltivava canapa legalizzata. Ma con Thc superiore al limite: confiscate due tonnellate
Città del Vaticano
14 ore
Congo e Sud Sudan nei piani di viaggio del Papa
Rinviata già a luglio a causa di problemi al ginocchio, la visita in Africa del Pontefice sarà recuperata tra fine gennaio e inizio febbraio
Italia
16 ore
Frana di Casamicciola, individuati altri due corpi
All’appello mancano ancora due persone. E nel pomeriggio è prevista una nuova riunione del Centro Coordinamento Soccorsi
Confine
16 ore
Falsi test positivi per il green pass, 11 indagati a Varese
I tamponi venivano effettuati da due infermieri conniventi all’esterno di una farmacia estranea alla vicenda. Costo totale: 500 euro
© Regiopress, All rights reserved