laRegione
22.04.22 - 14:58
Aggiornamento: 21:14

Il turismo del pieno in Italia potrebbe durare fino a luglio

Il governo verso la proroga fino al 30 giugno del taglio delle accise e dell’Iva di 30 centesimi in totale. Benzinai di confine ancora presi d’assalto

di Marco Marelli
il-turismo-del-pieno-in-italia-potrebbe-durare-fino-a-luglio
Depositphotos

Continua, e non potrebbe essere diversamente, l’idillio tra gli automobilisti ticinesi e la benzina erogata nei distributori lombardi (ma il discorso va esteso anche alle altre regioni confinanti con la Svizzera). Un idillio che, dati alla mano, è sempre più solido e che sembra destinato a durare almeno sino alla fine di giugno. Insomma, è destinato ad andare avanti ancora per almeno altri due mesi il pendolarismo al contrario, iniziato lo scorso 22 marzo, a seguito della decisione del governo Draghi, che per raffreddare lo stato febbrile che aveva colpito camionisti e automobilisti per via del caro carburanti, aveva deciso di tagliare le accise di 25 centesimi di euro e l’Iva di altri 5 centesimi. Un taglio netto sia per benzina che per gasolio di 30 centesimi.

Da qui una netta differenza dei prezzi praticati in Svizzera (il confronto ovviamente è con i costi dei carburanti nella fascia di confine del Mendrisiotto, da sempre presi d’assalto dai pendolari lombardi del pieno scontato) rispetto a quelli "italiani" che hanno portato al pendolarismo alla rovescia, un capovolgimento di fronte, per molti un’inversione storica, del tutto inattesa, che sarebbe dovuto durare una manciata di settimane, un mese secondo il primo decreto amministrativo. Poi, però, un primo slittamento sino al 2 maggio. Ma già si parla di una nuova proroga sino alla fine del mese di giugno. A questo sta infatti lavorando il governo in arrivo la prossima settimana. Lo ha anticipato il ministro delle Finanze e dell’economia Daniele Franco, in quanto non sono venute meno le condizioni che hanno motivato il primo taglio delle accise. L’idea del governo, che ha già messo a bilancio le risorse (non meno di 3 miliardi di euro) è di finanziare l’estensione fino al 30 giugno del taglio di 25 centesimi delle accise.

A conferma che il costo italiano dei carburanti piace molto anche gli automobilisti stranieri, svizzeri in primis, e non solo quindi ai ticinesi, più interessati al pendolarismo del pieno, le vendite registrate nel periodo pasquale alle pompe di benzina poste lungo l’autostrada A9 Chiasso-Como-Milano. Vacanzieri che, se una volta entravano in Italia dopo aver fatto il pieno a Chiasso, quest’anno hanno varcato il confine con il serbatoio vuoto risparmiando una dozzina di euro. Intanto, i benzinai comaschi di confine con il pendolarismo alla rovescia dicono di aver aumentato le vendite sino al 50 per cento. Una crescita record dovuta anche al fatto che l’esercito dei frontalieri fa il pieno nei distributori del Paese in cui abita.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
1 ora
Luce verde al nuovo pacchetto di sanzioni contro la Russia
Trovato l’accordo: l’Unione europea prepara un altro giro di vite. Che contempla pure il tetto al prezzo del petrolio
India
3 ore
Valanga sull’Himalaya, almeno dieci le vittime
All’indomani della slavina che ha travolto un gruppo di scalatori, recuperati altri 6 corpi. Ancora 18 persone mancano all’appello
India
3 ore
India, al matrimonio in bus. Che però precipita: 25 morti
L’incidente si è verificato lungo una strada scoscesa di montagna, nello Stato dell’Uttarakhand. Altre venti persone sono state tratte in salvo
Italia
4 ore
La terra trema a Genova. Scossa avvertita in tutta la città
Il sisma, di magnitudo 3,5, è stato registrato ieri sera alle 23.41, con epicentro a due chilometri a ovest del Comune di Davagna
Italia
5 ore
Molesta un’allieva 11enne. Professore arrestato a Caltanisetta
In giugno la ragazzina aveva raccontato tutto a un’insegnate, che aveva informato il preside, senza però sortire effetti. Poi si sono mossi i genitori
Stati Uniti
5 ore
Da Corea del Sud e Usa 4 missili nel Mar del Giappone
All’indomani del test nordcoreano di Pyongyang s’alza la voce (e non solo quella) di Seul e Washingon
Estero
15 ore
La Germania rifiuta le riparazioni di guerra alla Polonia
La ministra degli Esteri tedesca Annalena Baerbock ha detto che si tratta di una questione chiusa, dopo le rinunce di Varsavia del 1953 e del 1990
Estero
15 ore
Angela Merkel riceverà il Premio Onu per i rifugiati
L’onorificenza verrà consegnata all’ex cancelliera in ricordo alla sua decisione di aprire le porte della Germania a oltre un milione di siriani nel 2015
la guerra
16 ore
‘Putin prepara un test nucleare al confine ucraino’
Il Times cita un’informativa della Nato. La Cia: ‘Spalle al muro, può essere pericoloso’. La Casa bianca minimizza
stati uniti
16 ore
‘Obbligò la fidanzata ad abortire’, bufera sul protetto di Trump
Accusato dalla sua ex il fervente anti-abortista Herschel Walker, leggenda del football in Georgia, che paragona la pratica a un omicidio
© Regiopress, All rights reserved