laRegione
trasporto-pubblico-chieste-le-dimissioni-dell-assessore
archivio Ti-Press
La richiesta: ‘Servono interventi immediati’
18.01.22 - 10:41
Aggiornamento : 20:09

Trasporto pubblico, chieste le dimissioni dell’assessore

I comitati pendolari della Lombardia scrivono al presidente Attilio Fontana e denunciano il decadimento del trasporto, in particolare quello su ferro

di Marco Marelli

Un attacco frontale, senza precedenti, all’assessore regionale al Trasporto, la leghista Claudia Maria Terzi, da parte di 30 (cioè tutti) comitati pendolari della Lombardia, fra cui anche quello di Como-Lecco-Chiasso. Lo hanno fatto con una lunga lettere inviata ieri al presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana: denunciano il decadimento del trasporto, in particolare quello su ferro, e chiedono immediati interventi, a partire dalle dimissioni dell’assessore regionale Claudia Maria Terzi.

Ecco il testo della missiva. “Il Trasporto pubblico lombardo, e in particolare quello su ferro, di cui la programmazione e il funzionamento ricadono nella piena competenza e responsabilità dell’Esecutivo regionale, sta conoscendo uno dei suoi più cupi periodi, degradando continuativamente e in maniera ormai non più sostenibile. Anche se la presente pandemia costituisce un ulteriore motivo di peggioramento, non ne costituisce affatto la causa esclusiva e nemmeno la principale. Il Covid c’è per tutti ma nessun’altra azienda, ferro o gomma che sia, è nelle stesse disastrate condizioni di Trenord, e ovunque (anche per la ‘vicina’ Trenitalia) le cancellazioni dei treni rimangono a un livello molto più basso. In particolare, il peggioramento della qualità e della quantità del servizio è in atto da anni e la pandemia costituisce quindi solo una causa di accelerazione e giustificazione del degrado”. I pendolari ricordano che le corse giornaliere sono passate dalle 2’347 del 2018 alle attuali 1’387.

Una riduzione accentuata nelle ultime due settimane a causa della pandemia, ma non solo. “Larga parte di queste criticità dipende dal fallimento del programma di assunzioni di personale, nonché dallo smantellamento dell’Unità operativa dell’Assessorato Trasporti appositamente dedicata al Servizio ferroviario regionale – scrivono i comitati pendolari –. Si sta infondendo nella cittadinanza la convinzione dell’esistenza di un consapevole processo di progressivo smantellamento del Servizio ferroviario regionale. Anche nella gomma, ugualmente di competenza regionale ma demandata alle province e comuni capoluogo tramite le Agenzie del Trasporto pubblico locale”. Da qui la richiesta a Fontana: “Affidi la delega ai Trasporti a persona più motivata e competente perché la Lombardia abbia i servizi ferroviari che merita”. Insomma, un benservito all’assessore Claudia Maria Terzi.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
assessore attilio fontana comitati pendolari lombardia trasporto pubblico
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Vaticano
4 ore
‘Basta col traffico indiscriminato delle armi!’
Al cordoglio per le vittime in Texas si unisce Papa Bergoglio. ‘Impegniamoci tutti perché tragedie così non possano più accadere’
Stati Uniti
7 ore
Texas, si aggrava il bilancio della sparatoria: 21 i morti
L’ira del presidente Biden: ‘Perché vogliamo vivere con questa carneficina? Perché continuiamo a consentire che questo accada?’
Stati Uniti
15 ore
Texas, spara in una scuola e uccide quindici persone
Tra le vittime quattordici bambini e un insegnante. Morto anche il sospetto autore della strage
terrorismo
17 ore
L’Isis era pronto a uccidere Bush a Dallas
Il piano, che avrebbe dovuto scattare lo scorso anno è stato sventato dall’Fbi. Fermato un iracheno.
Estero
21 ore
Calano le borse e i 50 super-ricchi bruciano il... Pil svizzero
Da inizio anno i più facoltosi del pianeta hanno perso 563 miliardi di dollari. Cifra pari al prodotto interno lordo del nostro Paese
italia
22 ore
Macché eruzione sull’Etna: è solo un fenomeno meteorologico
Il vulcanologo Boris Behncke fa chiarezza: ‘L’assenza di vento fa salire il fumo verticalmente, ingannando chi lo osserva’
Estero
1 gior
Passata la pandemia, le pene capitali tornano a salire
Nel 2021 le esecuzioni censite da Amnesty International sono state 579. In aumento rispetto all’anno precedente, ma in calo sul lungo periodo
Iran
1 gior
Si aggrava il bilancio del crollo dell’edificio in Iran
Almeno dieci i corpi senza vita trovati sotto le macerie del Metropol, nella città sud-occidentale di Abadan
Russia
1 gior
Navalny perde in Appello, confermata la condanna a 9 anni
Il principale oppositore di Putin condannato in un processo ritenuto di matrice palesemente politica. Finirà in un centro detentivo a ‘regime severo’
Estero
1 gior
L’Austria dice addio alle mascherine
Il primo giugno cade l’obbligo di indossare le Ffp2 sui mezzi pubblici e nei supermercati. Sospeso per l’estate l’obbligo di vaccino, mai applicato
© Regiopress, All rights reserved