laRegione
16.11.22 - 13:45
Aggiornamento: 14:46

‘In Lombardia la rete ferroviaria a un passo dal collasso’

Lo afferma il presidente della Regione Attilio Fontana. Venerdì 18 novembre ci sarà un presidio di protesta dei comitati dei pendolari lombardi

di Marco Marelli
in-lombardia-la-rete-ferroviaria-a-un-passo-dal-collasso
archivio Ti-Press
Inascoltate le richieste dei pendolari

"In Lombardia la rete ferroviaria è a un passo dal collasso, per cui c’è il rischio che a breve non sarà più in grado di supportare il traffico". Lo ha detto il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, in occasione dell’inaugurazione del prolungamento della Tangenziale Nord Rho-Monza: un traguardo arrivato dopo una attesa durata 21 anni. Ancora Fontana: "Noi abbiamo un sistema ferroviario che necessita sulla rete e sulle infrastrutture d’interventi importanti. Avevamo già raggiunto un accordo con Rfi da 14 miliardi di euro, ma purtroppo i lavori devono ancora iniziare".

Concetto che il presidente lombardo, candidato per il centrodestra alle regionali del prossimo febbraio, ha ribadito anche nell’incontro di Bellinzona con Claudio Zali: "Fra le opere che abbiamo previsto ce ne sono alcune che potrebbero contribuire a migliorare la mobilità transfrontaliera". L’attuale rete ferroviaria lombarda (44 tratte, 5 delle quali transfrontaliere con il Canton Ticino) "purtroppo risale ancora, ad andar bene, agli anni 50". Il virgolettato è quanto affermato dal presidente Fontana che sembra dare ragione agli oltre quaranta comitati dei pendolari lombardi, fra cui quello di Como, che per la giornata di venerdì 18 novembre hanno promosso un presidio in piazza Lombardia, a Milano davanti al palazzo della Regione per chiedere "il potenziamento dei treni, maggior risorse e un servizio adeguato ai tempi".

Da diverse settimane i comitati dei pendolari lombardi, dopo aver raccolto con una petizione oltre 30mila firme per chiedere a Trenord e Regione un servizio migliore, avevano a più riprese chiesto un incontro al presidente Fontana e all’assessore ai Trasporti Claudia Maria Terzi per consegnare le firme. Nessuno dei due esponenti regionali ha ritenuto di rispondere ai pendolari. E così i loro rappresentanti hanno programmato il presidio.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
iran
2 ore
Teheran rilascia il regista Panahi dopo 7 mesi di carcere
Libero il vincitore del Leone d’Oro 2000. Foto scioccanti di un altro attivista durante lo sciopero della fame
la guerra in ucraina
3 ore
Kiev denuncia il capo del gruppo Wagner per crimini di guerra
Prigozhin nel mirino: ‘Non sfuggirà alle sue responsabilità’
la guerra in ucraina
3 ore
Zelensky all’Ue: ‘Negoziati nel 2023’. Dubbi tra i 27
Michel insiste, indispettendo i russi: ‘Il vostro destino è con noi’
stati uniti
3 ore
Pallone-spia cinese sugli Usa, Blinken non va a Pechino
L’ira di Washington. La Cina si scusa: ‘Faceva solo rilievi meteo’
medio oriente
3 ore
La Siria restaura il museo di Palmira distrutto dall’Isis
Ma l’area è oggi una piazzaforte di milizie jihadiste filo-Iran
Cina
7 ore
‘Macché pallone spia: è una sonda per misurazioni meteo’
Pechino si rammarica per l’incidente: ‘Pronti a collaborare per un’adeguata gestione di questa situazione imprevista causata da forza maggiore’
Estero
14 ore
Il pallone aerostatico sorvola una base con missili nucleari
Gli Stati Uniti si dicono ‘molto sicuri’: ‘Si tratta di una spia cinese’. Ma per questioni di sicurezza non sarà abbattuto
oceania
1 gior
L’Australia non vuole Re Carlo sulle sue banconote
L’erede di Elisabetta non apparirà sui nuovi 5 dollari. Al suo posto una figura per onorare la cultura aborigena
asia
1 gior
Gli Usa sbarcano nelle Filippine, accordo anti-Cina
Altre 4 basi per la difesa a Taiwan, la vigilia dell’incontro Blinken-Xi si fa tesa
economia
1 gior
La Bce alza i tassi di mezzo punto
La mossa della Banca centrale europea fa seguito a quella della Fed, che aveva appena fissato un rialzo dello 0,25%
© Regiopress, All rights reserved