laRegione
27.06.21 - 18:09

Fermato al valico latitante per rapina

Cittadino africano controllato a Domodossola mentre cercava di entrare in Italia dopo essersi rifugiato in Svizzera per circa un anno

di Salvatore Pizzo
fermato-al-valico-latitante-per-rapina
Ti-Press
La stazione di Domodossola

Era su un treno proveniente dal Canton Ticino diretto in Italia e pur essendo ricercato in Italia credeva di poter eludere i controlli ma non è stato così. La Polizia italiana lo ha fermato subito dopo che ha varcato la frontiera alla stazione di Domodossola. A finire in manette è stato un uomo di nazionalità nigeriana che ha cercato di nascondere la propria identità esibendo falso passaporto sudanese. I poliziotti si sono insospettiti notando le caratteristiche del documento mostrato dall'uomo, hanno capito che era era falso, quindi lo hanno fermato per accertare la sua vera identità.

L'uomo è risultato essere un cittadino nigeriano ricercato da circa un anno su disposizione del Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Rieti per una rapina commessa nel 2020 nell'Alto Lazio. Per lui sono quindi scattate le manette, aggiungendo alle sue pendenze anche i reati di possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi. Adesso si trova rinchiuso nel carcere di Verbania. Sono in corso ulteriori indagini per capire quali collegamenti avesse in territorio svizzero dove si è rifugiato per circa un anno. 
 

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
4 ore
È morto l’ex presidente cinese Jiang Zemin
Aveva 96 anni ed era malato di leucemia. Guidò la Cina dalla fine degli anni Ottanta verso il nuovo millennio
Video
Italia
5 ore
Frana a Ischia: la vignetta dello scandalo
Intanto è spuntato nelle ultime ore un video che riprende il momento esatto del tragico scoscendimento
Tunisia
6 ore
Scoop terroristico senza rivelare fonti: giornalista condannato
All’agente delle forze dell’ordine, che è stato la ‘talpa’ del servizio mandato in onda su una radio, tre anni di reclusione
Confine
7 ore
Sequestrati a Ronago otto orologi per un valore di 350mila euro
I sette Rolex e un Patek Philippe erano a bordo di un’auto in entrata in Italia dalla Svizzera. Denunciate due persone.
Estero
16 ore
Kiev e la diplomazia ripiombano nel buio
Un’altra giornata di guerra, un’altra giornata di speranze deluse e provocazioni. Intanto l’Alleanza atlantica rilancia il suo impegno
Estero
16 ore
La Cina sceglie la repressione, ma non solo
Pechino incolpa le ‘forze ostili’ ed è pronta a prevenire e sedare ulteriori proteste contro le misure anti-Covid, ma non esclude qualche allentamento
Estero
1 gior
L’Ue sempre più tecnologica: arrivano i droni 2.0
Potranno essere impiegati per servizi di emergenza, mappatura, ispezione e sorveglianza, consegna urgente di medicinali o anche come ‘aerotaxi’
Thailandia
1 gior
Tutti i monaci positivi all’antidroga: chiude il tempio buddista
Accade in Thailandia. I religiosi sono risultati positivi al test anti-metanfetamina e inviati in una clinica specializzata
Estero
1 gior
La protesta cinese è un foglio bianco
Migliaia di persone in piazza in diverse città per protestare contro le misure anti-Covid, tra esasperazione e censura. Resta da capire se c’è dell’altro
Estero
1 gior
Guerra: il Papa rilancia il negoziato, ma condanna la Russia
Critiche da Mosca: ‘Questa non è più russofobia, ma una perversione della verità’
© Regiopress, All rights reserved