laRegione
11.12.21 - 13:25
Aggiornamento: 21:47

Rientra dal Ticino per Natale: ricercato in manette

È condannato in Italia per estorsione e rapina aggravate dal metodo mafioso. La Polizia cantonale lo aveva localizzato sul nostro territorio

rientra-dal-ticino-per-natale-ricercato-in-manette
Ti Press

Un 45enne di origini calabresi è stato arrestato in provincia di Novara dai carabinieri su ordine di carcerazione emesso dalla Procura generale di Trieste in febbraio.

L’uomo deve espiare una condanna definitiva a 5 anni e 4 mesi di reclusione per estorsione, rapina e incendio aggravati dal metodo mafioso, commessi in provincia di Pordenone nel 2012 e 2013. La vicenda riguardava alcuni imprenditori pordenonesi che erano stati a lungo minacciati, intimiditi e ai quali erano state estorte ingenti somme di denaro; per questo la procura aveva configurato l’aggravante del “metodo mafioso”.

Gli investigatori dell’Arma erano da tempo sulle sue tracce, con ricerche estese anche in ambito internazionale. Grazie alla preziosa collaborazione della Polizia cantonale - che lo aveva localizzato in Ticino -, il ricercato è stato rintracciato alcune ore fa nel Novarese, presso l’abitazione di un congiunto, dove probabilmente aveva fatto rientro dalla Svizzera in vista delle festività natalizie.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Mendrisiotto
18 min
‘Io oggi sogno un Mendrisiotto unito’
Abbiamo parlato di aggregazione con Giorgio Fonio. E il consigliere comunale di Chiasso e gran consigliere ha una sua visione per il futuro
Gallery
Bellinzonese
23 min
I terreni abbandonati ora profumano di lavanda
L’associazione Stregaverde ridà vita ai sedimi trascurati piantando fiori e spezie. Coltivata un’area vicino a Sasso Corbaro. Si cercano volontari e fondi
Locarnese
28 min
Sébastien Peter alla guida dei servizi culturali cittadini
La scelta del Municipio di Locarno è caduta sul 38enne attivo nel campo della promozione culturale a Bienne. Inizierà il suo mandato in primavera
Ticino
38 min
Unitas, ex membri di comitato: ‘Non sono denunce per ripicca’
Le testimonianze: ‘Siamo bersaglio di ostilità per aver portato alla luce gli abusi. Ci accusano di aver agito perché estromessi. O troppo tardi. È falso’
Luganese
7 ore
Plan B continua a dividere Lugano
Dalla discussione generale in Consiglio comunale, critiche più o meno velate da Ps, Verdi e Centro, mentre Udc, Lega e Plr lodano l’operazione
Bellinzonese
7 ore
Rubano materiale da hockey ad Arbedo: bottino di 300mila franchi
Il furto di pattini, bastoni e macchinari specializzati sarebbe avvenuto, stando alla Rsi, lo scorso fine settimana
Luganese
8 ore
Schlein a Massagno ‘senza padrini né padroni’
La candidata alla segreteria del Pd incontra Marina Carobbio. “Il Pd si può riformare”
Bellinzonese
9 ore
Tutti i vincoli del nuovo ospedale di Bellinzona
I progettisti dovranno confrontarsi con un’importante serie di questioni tecniche, fra sicurezza fluviale, edificabilità e viabilità
Ticino
11 ore
Superamento dei livelli, il Plr boccia la proposta commissionale
In Gran Consiglio arriverà anche il rapporto di minoranza di Polli: da Lega, Ps, Centro e Verdi ‘proposta evidentemente fragile, non ha obiettivi’
Luganese
12 ore
Processo Enderlin, ‘dopo 9 anni di Purgatorio comincia la vita’
L’imprenditore luganese è stato condannato a 13 mesi sospesi. Cade l’accusa delle retrocessioni bancarie
© Regiopress, All rights reserved