laRegione
07.01.21 - 14:00
Aggiornamento: 18:25

Il prossimo sarà il decennio dei sessantenni

Saranno 2,1 miliardi. La crescita più elevata nei paesi in via di sviluppo. L'Onu dichiara il periodo 2021-2030 ‘Decennio per la vecchiaia in buona salute’.

Ansa, a cura de laRegione
il-prossimo-sara-il-decennio-dei-sessantenni
I favolosi anni sessanta (Keystone)

Nel 2050 il pianeta ospiterà 2 miliardi di persone ultrasessantenni, una realtà che ha bisogno di tutele e politiche sanitarie adeguate. In tutto il mondo si vive più a lungo, l'aspettativa media ormai è superiore ai 60 anni e l'Oms stima che alla fine del prossimo decennio i senior saranno aumentati di oltre la metà, passando dunque dai 962 milioni del 2017 a 1,4 miliardi nel 2030. Inoltre, entro il 2050 la popolazione mondiale anziana raggiungerà i 2,1 miliardi di persone. Ed è nei paesi in via di sviluppo che si stima il numero di persone di età pari o superiore a 60 anni cresca più rapidamente. Tra il 2017 e il 2050, questo segmento della popolazione mondiale che vive nei Paesi in via di sviluppo dovrebbe raddoppiare passando da 652 milioni a 1,7 miliardi. Nei paesi più sviluppati, invece le cifre parlano di un aumento da 310 milioni a 427 milioni.

Nel 2050 dunque quasi l'80% della popolazione anziana mondiale vivrà nei paesi in via di sviluppo. La crescita più rapida degli ultrasessantenni è prevista in Africa, America Latina, Caraibi e Asia. E come per il Covid 19, è dimostrato che le persone più anziane a causa dei cambiamenti fisiologici che accompagnano l'invecchiamento sono le più colpite e più esposte alle malattie. Per questo l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha dichiarato il periodo 2021-2030 ''decennio per la vecchiaia in buona salute''. I prossimi dieci anni dovranno, dunque essere un'opportunità per la comunità internazionale di investire e agire in modo concertato e duraturo per promuovere un invecchiamento sano.

Secondo l'OMS, si tratta di fornire servizi sanitari e sanitari di base integrati e incentrati sulla persona, dunque a misura delle esigenze specifiche degli anziani. "Dobbiamo garantire che gli anziani e altri gruppi potenzialmente vulnerabili non siano lasciati indietro", sottolinea l'Oms invitando i governi a prendere misure che garantiscano una vita sana e il benessere agli anziani.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Culture
10 ore
Il Carnevale di Basilea come non l’avete mai visto
Lanterne, maschere, gruppi: il dietro le quinte segreto nel documentario ‘Yschtoo’ di Nicolas Joray. Al cinema Lux di Massagno mercoledì 1° febbraio
Locarno Film Festival
18 ore
Successione Marco Solari, c’è la commissione
Avanzerà al Cda proposte di possibili candidate o candidati alla successione di Solari. Sarà presieduta da Mario Timbal, direttore Rsi
L’intervista
1 gior
Le Donne, la musica e Ornella Vanoni
Superato l’incidente che ha fermato il tour, l’artista italiana sarà a Lugano venerdì 3 febbraio, con band tutta al femminile (galeotto fu Paolo Fresu)
Scienze
1 gior
Un chip per rilevare e prevenire i sintomi del Parkinson
È stato messo a punto dagli scienziati del Politecnico federale di Losanna. Utile anche nel campo dell’epilessia
Spettacoli
1 gior
È morta Lisa Loring, fu la prima Mercoledì della Famiglia Addams
L’attrice aveva 64 anni ed è deceduta in seguito ad un ictus. Suo il ruolo della figlia di Gomez e Morticia nella serie originale degli anni Sessanta
Scienze
1 gior
Il Covid resta un’emergenza internazionale
Per il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità, ‘il virus conserva la capacità di evolversi in nuove e imprevedibili varianti’
L’intervista
2 gior
Marco Paolini, contro la solitudine doppiamente ‘Sani!’
Nel disequilibrio generale, il maestro del teatro di narrazione porta in scena un’iniezione di fiducia: giovedì 2 e venerdì 3 febbraio al Teatro Sociale
Scienze
2 gior
Long Covid, ecco perché affiora la stanchezza cronica
Scoperto il meccanismo che la provocherebbe in una persona su tre: il deficit di un aminoacido prodotto naturalmente dall’organismo
La recensione
2 gior
Ricco e colto, buzzurro ma sensibile: ‘Quasi amici’!
A Chiasso, il Cinema Teatro applaude a ogni cambio di scena Paolo ‘Driss’ Ruffini e Massimo ‘Filippo’ Ghini, nell’adattamento teatrale del film francese
Musica
2 gior
Addio a Tom Verlaine, frontman dei Television
Chitarrista e cantante, pioniere della scena punk degli anni 70, si è spento a Manhattan dopo breve malattia.
© Regiopress, All rights reserved