laRegione
e-morto-johnny-pacheco-uno-dei-padri-della-salsa
(Foto Keystone)
16.02.21 - 07:40
Aggiornamento: 15:09
Ats, a cura de laRegione

È morto Johnny Pacheco, uno dei padri della salsa

Il musicista di origine dominicana aveva 85 anni. È stato il fondatore dell'etichetta Fania Records e della storica band Fania All Stars

Johnny Pacheco, il musicista di origine dominicana considerato uno dei padri della salsa, è morto all'età di 85 anni nel New Jersey. Lo ha fatto sapere la sua famiglia.

Musicista, compositore e produttore, Pacheco ha fondato l'etichetta Fania Records e la storica band Fania All Stars, di cui hanno fatto parte icone della salsa come Celia Cruz, Hector Lavoe e Willie Colon.

"Con grande dolore nell'anima e un vuoto nel cuore informo che il maestro Johnny Pacheco è morto questo pomeriggio in grande pace", ha detto la moglie, Cuqui Pacheco, in un comunicato pubblicato sulla pagina Facebook ufficiale del musicista.

Pacheco era stato ricoverato d'urgenza pochi giorni fa per una polmonite.

Nato Juan Azarias Pacheco a Santiago de los Caballeros, nel nord della Repubblica Dominicana, il 25 marzo 1935, emigrò a New York da bambino con la sua famiglia. Ha studiato alla Juilliard Arts School e ha iniziato la sua carriera musicale negli anni 50. È diventato famoso con la sua band Pacheco y Su Charanga. Ha fondato Fania Records nel 1964 con l'avvocato Gerald Masucci. Ha registrato o composto più di 100 canzoni durante la sua carriera, tra cui "El Faisan" e "Quitate tu".

"DEP (Riposa in pace) mio caro amico e insegnante", ha twittato Colon dopo l'annuncio della morte di Pacheco, definendo "unico" il suo ex compagno di band.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
johnny pacheco morto musicista salsa
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
L’intervista
2 ore
Sophie Marceau e le donne ‘di tutti i tempi’
Era in Piazza con ‘Un femme de notre temps’. Convive pacifica col manifesto generazionale che la lanciò, crede nel lavoro ‘ma è più utile l’esperienza’.
Musica
8 ore
Addio a Lamont Dozier, leggenda del soul
Fu uno dei più grandi cantanti soul della Motown, è morto all’età di 81 anni. Suoi i brani più famosi delle Supremes
Locarno 75
9 ore
In Piazza Grande la fine del ‘Tempo delle mele’
Da ‘Une femme de notre temps’ di Civeyrac, con Sophie Marceau quale attrice protagonista, emergono alcune criticità confessate dal regista stesso
Scienze
12 ore
In Asia i coronavirus selvatici infettano 60’000 persone l’anno
Nella quasi totalità dei casi i virus trasmessi dai pipistrelli non sono in grado di replicarsi e trasmettersi in maniera efficiente nell’uomo
Sostiene Morace
15 ore
Per fortuna c’è ancora chi spende soldi per guardare i film
I dati forniti dall’ufficio stampa del Festival parlano di afflusso pari al 2019. In attesa di sorprese, un bilancio di metà rassegna
Locarno 75
18 ore
Una conferenza di 24 ore per parlare di attenzione
Più che un calo di concentrazione, un sistema che spinge verso la distrazione. Le alternative? Le mostra Rafael Dernbach
Scienze
20 ore
Arrivano le ‘Lacrime di San Lorenzo’ ma con la Luna piena
Gli esperti consigliano di osservare le stelle cadenti con qualche giorno di anticipo, oppure aspettare l’ultima parte della notte
Locarno 75
20 ore
Il Cinema canta in Piazza e in Concorso
Un disincantato ‘Gigi la legge’, la voglia di essere vivi che sprizza in ‘Tengo sueños eléctricos’, emozioni forti in ‘Last Dance’ di Delphine Lehericey
Locarno 75
21 ore
Alexander Sokurov divide il Festival con un film immenso
Ode a ‘Skazka’ (Fairytale), del maestro russo; al suo confronto scompare ‘Il Pataffio’. Da applausi l’opera di Sylvie Verheyde
Locarno 75
1 gior
Gitanjali Rao narratrice dei piccoli sogni di tutti i giorni
La regista indiana è stata insignita del Locarno Kids Award per essere ‘una delle voci inconfondibili e originali del cinema indiano’ e non solo
© Regiopress, All rights reserved