laRegione
28.11.22 - 12:49
Aggiornamento: 15:07

Cantonali ’23, candidati del Forum alternativo nella lista Ps

L’assemblea del movimento ha deciso ‘di non voler essere l’ennesimo partitino di sinistra, ma di lavorare a un movimento eco-socialista’. Sirica: ‘Felice’

cantonali-23-candidati-del-forum-alternativo-nella-lista-ps
Ti-Press
Manovre a sinistra

L’opzione anticipata da ‘laRegione’ è diventata realtà, dopo un tira e molla durato mesi il Forum alternativo ha deciso: alle prossime elezioni cantonali presenterà i propri candidati al Gran Consiglio nella lista del Partito socialista. Allargando così, di fatto, il polo progressista.

A deciderlo è stata l’assemblea ordinaria del movimento di Franco Cavalli che si è riunita ieri a Bellinzona. Seguendo, si legge nella nota del Forum, "il principio fondante del Forum alternativo, cioè il non voler essere l’ennesimo partitino di sinistra, ma di lavorare per la costruzione in Ticino di un nuovo movimento eco-socialista radicale, unitario ma pluralista, al di là degli steccati partitici attuali".

Una scelta presa a larga maggioranza

È stato un percorso tortuoso, dicevamo. E lo riconosce anche l’Fa: "Il fallimento delle trattative bilaterali avute rispettivamente con Verdi, Mps, Pc e Pop aveva rimesso in discussione la nostra partecipazione alle elezioni cantonali". Sino però alla «proposta di alleanza al fotofinish», come definita giovedì davanti al proprio comitato cantonale dal copresidente del Ps Fabrizio Sirica. Una proposta – si legge ancora nella nota del Forum – "avanzata dalla direzione del Partito socialista di includere un numero consistente di candidate e candidati targati Fa sulla lista socialista per il Gran Consiglio». L’assemblea «si è trovata di fronte a tre opzioni: rinunciare alla partecipazione alle Cantonali, presentare una lista indipendente Forum alternativo o presentare i propri candidati sulla lista socialista al Gran Consiglio». Quest’ultima opzione «dopo una lunga e approfondita discussione» ha prevalso di larga misura.

Sirica: ‘Tassello fondamentale, ora la lista è più diversificata: ci fa piacere’

Una decisione, quella della base del Forum, che è accolta «con molta soddisfazione» da Fabrizio Sirica. Da noi raggiunto, infatti, rileva come «questo allargamento del fronte progressista è uno dei tasselli fondamentali del nostro programma, non voglio vederlo solo come un progetto sul corto termine per queste elezioni ma è importante che sia rivolto al futuro, guardando ai prossimi 4 o 8 anni e agli obiettivi che ci siamo posti». In quest’ottica, Sirica rimarca che «con la lista per il Consiglio di Stato assieme ai Verdi e con la lista al Gran Consiglio aperta ai candidati del Forum abbiamo fatto due passi davvero ragguardevoli». Con il risultato, conclude il copresidente del Ps, «che adesso la nostra lista è ancora più diversificata, e sarà composta da persone dichiaratamente moderate a persone con un taglio più di ‘sinistra sinistra’, cosa di cui noi come Partito socialista siamo felici. Ed è molto importante la partecipazione del Forum a questo progetto».

Sempre a sinistra e sempre in vista delle Cantonali, la Gioventù socialista ha presentato la propria piattaforma elettorale che verterà su quattro temi principali: "Il clima, l’economia, il femminismo e la migrazione".

Leggi anche:

Premi cassa malati, Ps pronto a iniziativa popolare e referendum

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
3 ore
‘Approfondiremo il tema, ma così su due piedi sono scettico’
Speziali dice la sua sulla congiunzione delle liste con l’Udc per le ‘federali’. Per il presidente Plr: ‘Differenze piuttosto evidenti tra i due partiti’
Bellinzonese
6 ore
‘Fin lì era filato tutto liscio, poi la bottigliata in testa’
Per il sindaco di Cadenazzo Marco Bertoli, il battibecco di Carnevale sarebbe nato da una sigaretta accesa all’interno del capannone
Bellinzonese
10 ore
Coriandoli ma non solo: a Cadenazzo volano pure pugni e calci
Prima serata di bagordi carnascialeschi segnata da una persona ferita al capannone. Il presidente: ‘Episodio fortunatamente isolato e circosrcritto’
Locarnese
15 ore
Brissago, il bando di pesca finisce imbrigliato nelle reti
Il Tribunale amministrativo concede l’effetto sospensivo al ricorso di un professionista che contesta l’ampliamento dell’area inizialmente concordata
Ticino
1 gior
Città dei mestieri, ‘un punto centrale, ora bisogna irradiarsi’
Presentato il bilancio del terzo anno: in continua crescita gli utenti alla ricerca di informazioni su formazione professionale e mondo del lavoro
Mendrisiotto
1 gior
Truffe per almeno due milioni di franchi: venti mesi sospesi
Condannato alle Assise correzionali di Mendrisio un 67enne per fatti avvenuti tra il 2012 e il 2014. Danneggiate oltre 19 persone.
Ticino
1 gior
Aumento delle stime fiscalmente neutro, oltre 17mila le firme
I promotori dell’iniziativa popolare costituzionale hanno depositato oggi in Cancelleria le sottoscrizioni
Ticino
1 gior
‘La polizia farà la sua parte per ridurre la spesa pubblica’
Lo ha detto Norman Gobbi durante l’annuale Rapporto di Corpo della Cantonale. ‘Positivo il bilancio del 2022 e la capacità di adattamento’
Ticino
1 gior
‘Bandir gennaio’ non bandisce anche i radar
Come ogni venerdì, ecco la lista delle località nelle quali verranno effettuati controlli elettronici della velocità dal 30 gennaio al 5 febbraio
Ticino
1 gior
Aiti: senza garanzie, meglio lo stop al telelavoro da febbraio
L’associazione industriali ticinesi ritiene ‘ragionevole’ la sospensione senza un nuovo accordo che regoli la fiscalità dei frontalieri in telelavoro
© Regiopress, All rights reserved