laRegione
26.04.22 - 19:24
Aggiornamento: 19:40

Ex funzionario Dss, tre potenziali auditor oltre Gottardo

Sono quelli individuati dalla Commissione della gestione. Rispetto a quanto previsto inizialmente, i tempi si allungano

ex-funzionario-dss-tre-potenziali-auditor-oltre-gottardo
Ti-Press
Molestie, si vuole fare piena luce

Sono tre i potenziali ‘auditor’ che la commissione parlamentare della Gestione ha individuato per fare piena luce su quanto avvenuto nell’Amministrazione cantonale in relazione all’agire del funzionario del Dipartimento sanità e socialità condannato anni dopo (lo scorso aprile in via definitiva) per coazione sessuale e violenza carnale. Tre potenziali ‘auditor’ operativi oltre Gottardo e tutti con comprovata esperienza. Due di loro, da nostre informazioni, sono uno studio legale ginevrino, specializzato fra l’altro in diritto del lavoro, e un istituto di Zurigo. In passato sono già stati incaricati dell’esecuzione di audit su casi, o presunti tali, di molestie sessuali in contesti lavorativi. Lo studio legale si era occupato della vicenda Ssr (Rts), l’istituto di quella della ginnastica (audit eseguito su incarico del Dipartimento federale della difesa e dello sport).

Nella riunione di oggi la ‘Gestione’ ha anche affinato la questione delle tempistiche, sancendo che quelle scritte nel disegno di Decreto legislativo approvato dal Gran Consiglio lo scorso 24 gennaio non saranno rispettate. L’intenzione era quella di far arrivare in commissione un rapporto "indicativamente entro fine autunno 2022", per evitare che l’audit fosse ancora in corso nel 2023, anno elettorale. Ebbene, questa scadenza non sarà rispettata. La ‘Gestione’, infatti, ha valutato in tre mesi il lasso di tempo necessario per gli ultimi approfondimenti tecnici, il completamento della procedura del concorso a invito e la firma del contratto con chi si occuperà dell’audit. A quel punto, altra decisione ufficializzata oggi dalla ‘Gestione’, chi sarà scelto avrà sei mesi di tempo per presentare il proprio rapporto, mandato che costerà al massimo 250mila franchi. Calendario alla mano, il rischio è che le valutazioni dell’‘auditor’ arrivino sui tavoli dei commissari a gennaio 2023.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
1 ora
Gara dei parlamentari: vincono Buri e Ghisla
Il tradizionale slalom dei granconsiglieri si è svolto ieri a Campo Blenio
Locarnese
6 ore
Grave incidente ad Avegno, un motociclista rischia la vita
Un 56enne del Locarnese ha perso il controllo del mezzo andando a sbattere contro lo spartitraffico riportando gravi ferite
Mendrisiotto
18 ore
La Castello Bene conquista il Nebiopoli 2023
Il corteo mascherato ‘cattura’ 20mila spettatori. Per gli organizzatori del Carnevale chiassese è l’edizione dei record
Luganese
21 ore
Auto contro moto a Novaggio, grave il motociclista
L’incidente sulla strada verso Miglieglia. Il giovane è stato sbalzato a terra dall’impatto frontale
Mendrisiotto
21 ore
Il Corteo di Nebiopoli fa il pieno di satira e pubblico
La sfilata mascherata si riappropria del centro cittadino tra guggen, gruppi e carri (venuti anche da fuori) e le cannonate di coriandoli da Sion
Luganese
22 ore
Scontro auto-moto a Manno, ferito il motociclista
L’incidente intorno alle 15:45 in via Cantonale. Non sono note le condizioni del ferito, portato in ospedale dopo i primi soccorsi sul posto
Luganese
1 gior
A Lugano incendio in una discarica in zona Stampa
Un grosso incendio si è sviluppato questa mattina provocando molto fumo e un odore sgradevole. Una persona in ospedale per intossicazione
Locarno
1 gior
Solduno, un poliziotto di prossimità gentile e apprezzato
Dopo 37 anni di servizio va in pensione il sergente maggiore Fabrizio Arizzoli. L’Associazione di quartiere esprime la sua gratitudine
Mendrisiotto
1 gior
“Nei paesini la gente è solidale, ma in città...”
Non sembra essere un periodo facile per il volontariato, che dopo la pandemia sembra aver perso drasticamente attrattiva
Ticino
1 gior
Caso Unitas, Mps e Noi (Verdi) tornano alla carica
Nuove interpellanze: ’Le risposte scritte del Consiglio di Stato sollevano altri interrogativi’
© Regiopress, All rights reserved