laRegione
05.04.22 - 08:04

Dati Remp, ‘laRegione’ e ‘Corriere del Ticino’ mai così vicini

L’ultima rilevazione statistica del numero di lettori vede il CdT stabile a 90mila lettori mentre la nostra testata fa un salto da 80 a 85mila lettori

dati-remp-laregione-e-corriere-del-ticino-mai-cosi-vicini
Ti-Press
Un aggiornamento che conforta

Il numero dei lettori de ‘laRegione’ e del ‘Corriere del Ticino’ non è mai stato così vicino. Ad attestarlo è l’aggiornamento aprile 2022 dei dati Remp, la rilevazione statistica dei lettori delle singole testate che con questa nuova analisi scatta una fotografia relativa al periodo tra il 30 settembre 2019 e il 25 settembre 2021. Escludendo, causa Covid, le interviste svolte durante il primo lockdown nel 2020. Ebbene, dai risultati emerge che se il ‘CdT’ rimane stabile a 90mila lettori come nella rilevazione resa pubblica a ottobre 2021, ‘laRegione’ fa un balzo in avanti passando da 80mila a 85mila lettori al giorno. Per avere un distacco simile, ma non uguale, bisogna andare indietro all’ottobre 2017 quando la differenza era di 7mila lettori. Il divario tra i due quotidiani ticinesi, nel corso delle rilevazioni, si è allargato anche a 19mila (aprile 2020) e 18mila lettori (ottobre 2020).

Ritzer: ‘Andremo avanti con determinazione’

Un riavvicinamento dimostrato da dati che il direttore de ‘laRegione’ Daniel Ritzer ritiene «certamente rassicuranti». Perché «in un periodo di grande incertezza come quello che stiamo attraversando, il fatto che venga rilevato un incremento così importante nel numero di persone che leggono ‘laRegione’ è soprattutto uno stimolo a continuare a svolgere il nostro lavoro con la massima serietà». Questi dati vanno letti quale conferma della linea intrapresa dalla nuova direzione entrata in carica nel 2021? «Quello emerso è un quadro incoraggiante per tutta la squadra de ‘laRegione’, dalla direzione alla tecnica, passando per la redazione e l’amministrazione. Sappiamo quali sono gli obiettivi da raggiungere e intendiamo andare avanti con determinazione in questo percorso».

‘La pluralità dell’informazione è un valore irrinunciabile’

Fino a diventare ‘il primo quotidiano del Ticino’? «Siamo convinti che per un cantone come il nostro la pluralità dell’informazione resti un valore irrinunciabile. Per il Ticino le voci autorevoli dei suoi due quotidiani sono fondamentali, ciascuno con la propria impronta e con le proprie peculiarità. E questo indipendentemente dal numero dei lettori di ogni testata».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
7 ore
Mobilità Usi al top: ‘Coltiviamo la dimensione internazionale’
L’ateneo ticinese è tra i pochi in Svizzera (4 su 36) ad aver raggiunto l’obiettivo del 20% dei diplomati con un’esperienza all’estero. Ecco i motivi
Orselina
7 ore
Nuovo albergo-ristorante Funicolare, c’è la licenza edilizia
Da novembre il cantiere per l’edificazione ex novo della struttura, simbolo turistico collinare soprastante la Madonna del Sasso
chiasso
8 ore
Un Nebiopoli all’insegna del vero spirito del Carnevale
Svelato il programma dell’evento, che dopo due anni di pandemia torna ‘in grande’. Ne abbiamo parlato con il presidente del comitato Alessandro Gazzani
Grigioni
8 ore
Giovane morta dopo il party: nessuno voleva perdere la patente
Le persone interrogate hanno confermato che si è atteso a lungo prima di portare la 19enne in ospedale per paura di incappare in controlli di polizia
Bellinzonese
9 ore
Quartiere Officine: per i Verdi ‘ancora troppi posteggi’
Giulia Petralli apprezza che il Municipio di Bellinzona abbia rivalutato il progetto iniziale, ‘ma ci sono ancora punti che non ci soddisfano’
Luganese
9 ore
Lugano mantiene la tradizione del Pane di Sant’Antonio
Con una decisione presa a maggioranza, il Municipio ha incaricato la Cancelleria e la Divisione attività culturali di preparare un progetto
Ticino
11 ore
Pensioni, la rete ErreDiPi evolve e diventa un’associazione
La scelta, dice il portavoce Quaresmini, ha l’obiettivo di essere interlocutori solidi e di partecipare attivamente agli incontri tra governo e sindacati
Luganese
11 ore
Trattamento stazionario a un giovane reo di tante ‘bravate’
Inflitti 22 mesi da espiare a un 23enne che, in pochi giorni, ha commesso diversi reati. Pena sostituita con il ricovero in una struttura chiusa
Luganese
11 ore
Incidente sulla A2, code in direzione sud
Si segnalano disagi al traffico tra Muzzano e la galleria di Collina d’Oro
Luganese
12 ore
Inserimento professionale, Lugano tira le somme
Presentato il rapporto d’attività 2022 del Settore formazione e lavoro della Divisione socialità
© Regiopress, All rights reserved