laRegione
16.02.22 - 20:47

Sisa: ‘Senza obbligo, Ffp2 gratuite a scuola per i fragili’

Per il sindacato studentesco le mascherine interferiscono nei rapporti fra allievi e docenti ma servono soluzioni per proteggere le persone a rischio

sisa-senza-obbligo-ffp2-gratuite-a-scuola-per-i-fragili
Ti-Press

Da domani in Ticino cade l’obbligo della mascherine a scuola, come deciso oggi dal Consiglio di Stato sulla scia della revoca delle misure anti-Covid decisa dal Consiglio federale.

In merito, il Sindacato Indipendente Studenti e Apprendisti (Sisa), tramite il coordinatore Rudi Alves, pone la questione della fascia della popolazione più a rischio che, “con il via libera, vivrà magari con particolare ansia la possibilità di potersi infettare e avere conseguenze negative dal contagio”.

Da un lato, senza entrare nel merito delle questioni sanitarie, il Sindacato studentesco sottolinea che le mascherine “sicuramente interferiscono nella relazione docente-allievo e fra allievi, e hanno chiaramente una valenza qualitativa dell’insegnamento che viene fornite all’interno delle scuole obbligatorie e post obbligatorie”. Dall’altro, nell’ottica di preservare gli allievi e i docenti più a rischio, una soluzione potrebbe essere la messa a disposizione gratuitamente, da parte dell’istituto scolastico, di mascherine Ffp2. Ciò che, secondo il Sisa, potrebbe essere una sintesi per andare incontro alle esigenze di chi teme conseguenze gravi per la salute senza dover imporre l’uso delle mascherine andando in senso contrario alle disposizioni federali.

In generale, precisa il sindacato studentesco, la soluzione sull’utilizzo o meno della mascherina in classe dovrebbe essere negoziata con le parti presenti, ovvero gli allievi e i docenti: “se c’è la volontà non vediamo perchè non tenerla, se invece vi è l’esigenza di toglierla, gli allievi sufficiente maturi e i docenti possono trovare una sintesi al problema e venire incontro alle persone fragili, discutendone comunque apertamente in classe e decidendo insieme cosa fare in merito”

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Grigioni
2 ore
Val Calanca: centinaia di persone sempre isolate dal mondo
Nuove informazioni sono attese per domani. Nessuno fortunatamente è rimasto ferito nello scoscendimento che si è verificato domenica mattina.
Ticino
4 ore
Filippini: ‘La polizia unica non è mai stato un tema per noi’
Il coordinatore del gruppo designato dal governo: ‘Il focus sui compiti, per una loro chiara ripartizione fra Cantonale e polcom. Rapporto per fine anno’
Luganese
6 ore
Lugano, la replica a Lombardi: ‘Coinvolgeteci, ma davvero’
La Commissione di quartiere di Sonvico mette i puntini sulle i, dopo che il municipale si era detto deluso dal presunto inattivismo delle commissioni
Locarnese
6 ore
Gambarogno, i ritocchi ai conti possono attendere
Le finanze del Comune destano preoccupazione, ma le contromisure non saranno per il 2023. Probabile un futuro aumento del moltiplicatore
Mendrisiotto
6 ore
Mendrisiotto, la qualità dell’aria resta osservata speciale
Dopo una settimana pesante è arrivata la pioggia. Nel 2020 registrate quattromila morti premature nelle province pedemontane lombarde
Ticino
13 ore
E per la fine dell’anno c’è anche Nez Rouge
Ritorna il servizio che riaccompagna a casa in sicurezza chi non se la sente di mettersi alla guida
Luganese
14 ore
Fiamme in un appartamento di Caslano, danni ingenti
Non si registrano feriti: quando l’incendio è scoppiato i locali erano vuoti. Sul posto pompieri di Caslano e Polizia
Luganese
16 ore
Protezione civile Lugano Città, un altro anno in prima linea
Anche nel 2022 i giorni di servizio sono stati largamente di più di quelli del triennio 2018-20, seppur un po’ meno rispetto al 2021
Grigioni
18 ore
Frana in Val Calanca: ‘Non si può continuare a sfidare la sorte’
Per la vicesindaca di Buseno Rosanna Spagnolatti è necessario individuare una soluzione per una zona già toccata in passato da scoscendimenti
Mendrisiotto
18 ore
Breggia cambia il progetto per l’ex Osteria del sole
Il Municipio ha presentato una nuova domanda di costruzione, che al contrario della precedente, prevede la demolizione integrale della struttura
© Regiopress, All rights reserved