laRegione
09.12.21 - 17:21
Aggiornamento: 17:44

Referendum obbligatorio, pronto l’articolo d’applicazione

La commissione propone al plenum del Gran Consiglio la modifica della Legge sulla gestione finanziaria per attuare il controprogetto votato dal popolo

referendum-obbligatorio-pronto-l-articolo-d-applicazione
Maurizio Agustoni (Ti-Press)

La commissione parlamentare della Gestione “desidera dare seguito quanto prima alla decisione popolare e auspica che la sua messa in vigore, da parte del Consiglio di Stato, possa avvenire già nel mese di gennaio”. Per questa ragione, continua il rapporto redatto dal capogruppo del Ppd Maurizio Agustoni, la commissione “richiede un voto di urgenza al Gran Consiglio”. Salvo imprevisti, il parlamento si pronuncerà quindi nella seduta che si aprirà lunedì prossimo, l’ultima dell’anno, sulla norma di legge che consentirà l’attuazione dell’articolo costituzionale sul referendum obbligatorio, articolo che il popolo ticinese ha approvato il 26 settembre, adottando il controprogetto relativo all’iniziativa costituzionale generica “Basta tasse e basta spese, che i cittadini possano votare su certe spese cantonali”.

Sottoscrivendo nella riunione di martedì scorso il rapporto di Agustoni, la commissione propone al plenum del Gran Consiglio la modifica dell’articolo 5 della Legge sulla gestione finanziaria e sul controllo finanziario dello Stato, con l’aggiunta di un paragrafo, il quarto. Secondo il quale “Immediatamente dopo il voto finale su un atto del parlamento che comporta una spesa unica superiore a 30 milioni di franchi o una spesa annua superiore a 6 milioni di franchi per almeno quattro anni, viene messa in votazione dal parlamento la referendabilità obbligatoria della spesa, la quale è data con un terzo favorevole dei presenti e con un minimo di 25 dei suoi membri”. La modifica legislativa dovrebbe essere accolta senza problemi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
2 ore
Lugano, trasporto pubblico più friendly per i disabili
Approvato il maxi credito (13,6 milioni) per adeguare una parte delle fermate cittadine. Polemica in Consiglio comunale sulle telecamere nei parchi gioco.
Luganese
3 ore
Morcote allacciata all’impianto di depurazione del Pian Scairolo
Tra i progetti previsti dal Consorzio l’abbattimento di microinquinanti e l’utilizzo di energie alternative
Ticino
5 ore
‘Quell’iniziativa è superata dagli eventi’
Consiglio della magistratura, così la commissione parlamentare: Assemblea dei magistrati e Gran Consiglio hanno nel frattempo designato il nuovo Cdm
Gallery
Mendrisiotto
6 ore
Volto coperto e armati: commando irrompe in una abitazione
In cinque rapinano una casa privata a Novazzano. Immobilizzate le persone all’interno, gli autori del ‘colpo’ si sono poi dati alla fuga
Ticino
6 ore
‘Riconoscimento del carovita così come proposto dal governo’
Risoluzione della sezione ticinese della Federazione svizzera funzionari di polizia
Ticino
7 ore
Non cambia l’età limite per restare in Magistratura: 70 anni
La commissione parlamentare ‘Giustizia e diritti’ silura la proposta di Filippini di scendere a 68. La democentrista ritira l’iniziativa
Ticino
8 ore
Docenti, ne mancano di tedesco e matematica
Presentata l’offerta formativa per l’anno 2023/24. Bertoli: ‘In Ticino la copertura è comunque sufficiente, non come in altre regioni della Svizzera’
Bellinzonese
9 ore
Archeologia, antiche ricchezze dissotterrate a Giubiasco
Aperto uno dei quattro tumuli venuti alla luce in un cantiere tra viale 1814 e via Ferriere: ritrovati orecchini, fibule, un pugnale e un’urna funeraria
Bellinzonese
11 ore
Due condanne in tribunale per il ‘caso targhe’
Inflitti 14 mesi con la condizionale all’ex funzionario della Sezione della circolazione, reo confesso. Dieci mesi all’assicuratore
Locarnese
13 ore
Influenza aviaria in un cigno nel Locarnese
Si tratta del secondo caso in Svizzera dopo quello in un’azienda a Zurigo. Il virus si trasmette all’uomo solo in casi rari e per contatto stretto
© Regiopress, All rights reserved