laRegione
07.10.21 - 12:35
Aggiornamento: 14:18

Un successo la serata di gala di Unicef in Ticino

Raccolti circa 30mila franchi di donazioni. La città di Locarno primo Comune amico dei bambini. Lugano sarà il prossimo

un-successo-la-serata-di-gala-di-unicef-in-ticino
da sinistra: Andrea Iacomini, portavoce Unicef Italia; Bettina Junker, Direttrice generale Unicef CH&FL; Nadia Dresti, Vicepresidente Unicef CH&FL

Si è svolta a Lugano ieri, 6 ottobre, l’annuale serata di gala dell’Unicef in Ticino. L’evento verteva su due temi centrali: gli sforzi profusi con il programma Covax per una distribuzione equa nel mondo del vaccino contro il Covid-19 e l’iniziativa “Comune amico dei bambini”. Erano presenti numerosi ospiti, tra cui rappresentanti della politica cantonale e comunale, e sono stati raccolti circa 30mila franchi.

L’Unicef Svizzera e Liechtenstein organizza a cadenza annuale una serata di gala nel Canton Ticino per sensibilizzare sul suo operato e raccogliere donazioni. “Quest’anno, siamo particolarmente felici di poter curare i nostri contatti in Ticino con il Cantone e con i Comuni di Locarno e Lugano”, ha dichiarato Bettina Junker, direttrice generale dell’Unicef Svizzera e Liechtenstein. “Abbiamo colto l’occasione per sensibilizzare i nostri ospiti su due temi centrali per l’Unicef. Ringraziamo di cuore per i 30mila franchi di donazioni che abbiamo potuto raccogliere durante la serata con il sostegno degli sponsor BancaStato, Pamp, Hugo Boss Ticino, AilL, Assiteca, EMME ed Erbe Ticino. Ogni franco è prezioso».

L’iniziativa Covax, per una ripartizione equa del vaccino anti-Covid

Mentre i Paesi industrializzati si sono subito assicurati dosi del vaccino, quelli in via di sviluppo hanno potuto fare molto poco. In Africa, per esempio, potrebbero volerci diversi anni prima di avere dosi a sufficienza per proteggere l’intera popolazione. Eppure, tutte le nazioni dovrebbero avere accesso al vaccino, indipendentemente dalla situazione finanziaria, è una questione di giustizia globale, un obbligo morale della nostra società. L’iniziativa Covax combatte questa ingiustizia e l’Unicef mette a disposizione la sua esperienza decennale nelle campagne di vaccinazione globali e si occupa del trasporto, della fornitura dei vaccini e della formazione del personale sanitario e logistico.

L’iniziativa ‘Comune amico dei bambini’

L’iniziativa internazionale dell’Unicef ‘Comune amico dei bambini’ mira ad attuare in modo sistematico la Convenzione sui Diritti dell’Infanzia a livello comunale attraverso il promovimento mirato di processi, strutture e strumenti. I Comuni gettano così le basi per una politica locale e interconnessa in materia di infanzia e di famiglia. Finora, sono 48 i Comuni in Svizzera e nel Liechtenstein ad aver ottenuto la distinzione. Locarno è il primo in Ticino, mentre la Città di Lugano sta seguendo il processo di certificazione.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Grigioni
3 min
San Vittore, 2 votanti su 3 approvano il credito per la scuola
Passa alle urne l’investimento di 7,1 milioni. Sempre pendente il ricorso dell’ex sindaco che chiede di ripetere la votazione con più dati sui costi
Luganese
17 ore
Arogno, il sentiero resta: respinto il ricorso di Franco Masoni
L’ex consigliere agli Stati riteneva illegittimo il ‘declassamento’ di una strada sterrata per raggiungere la sua proprietà
Luganese
17 ore
Origlio, l’avventura di un negozietto di paese
Peter Murer per 22 anni lo ha gestito guadagnandosi l’affetto della gente. Ora lascia ma ‘Bondì’ resterà
Luganese
1 gior
Direttore arrestato, ‘bisogna cogliere i segnali d’allarme’
Secondo il criminologo Franco Posa allievi, docenti e genitori devono poter far affidamento su una rete esterna per evitare situazioni spiacevoli
Ticino
1 gior
‘Cdm, competenze da ampliare o meccanismi da rivedere’
Consiglio della magistratura, lettera del governo alla commissione parlamentare Giustizia e diritti. Nicola Corti: spunti di riflessione interessanti
Ticino
1 gior
Rincari: ‘Non si scarichino le responsabilità su chi è malato’
A fronte di un aumento dei premi di cassa malati che si prospetta vertiginoso, per Acsi, cliniche private, Eoc, medici e farmacisti serve cambiare sistema
Luganese
1 gior
Lugano prevede di adeguare il rincaro del 3%
Lo annuncia il Municipio nella risposta all’interrogazione presentata dalla sinistra. La decisione definitiva verrà presa il prossimo dicembre
gallery
Bellinzonese
1 gior
Morobbia: dopo 20 anni e 22 milioni, inaugurato l’acquedotto
Entrato in funzione questa estate, in passato era stato contestato dalla Città e oggi produce anche elettricità per oltre mille abitanti
Ticino
1 gior
Le settimane passano, ma non i radar, ed è ottobre
Comune per comune i punti ‘osservati speciali’ dell’azione di controllo della velocità in un’ottica di prevenzione
Bellinzonese
1 gior
Stazione di Biasca senza biglietteria, per il CdS va bene così
Sportelli fisici usati solo dal 5% dei viaggiatori: il governo non entra nel merito della decisione adottata dalle Ffs
© Regiopress, All rights reserved