laRegione
Salernitana
0
Atalanta
0
2. tempo
(0-0)
Lakers
5
Losanna
1
fine
(2-0 : 2-0 : 1-1)
Ajoie
4
Ambrì
0
3. tempo
(3-0 : 0-0 : 1-0)
Bienne
3
Davos
0
3. tempo
(0-0 : 2-0 : 1-0)
Zugo
1
Friborgo
1
3. tempo
(1-1 : 0-0 : 0-0)
Langnau
2
Zurigo
6
3. tempo
(0-1 : 1-4 : 1-1)
Ginevra
3
Lugano
5
3. tempo
(1-1 : 1-2 : 1-2)
stop-alla-deroga-per-i-ccl-sara-iniziativa-costituzionale
Dalle parole ai fatti (foto Ti-Press)
Ticino
14.09.21 - 21:130
Aggiornamento : 21:47

‘Stop alla deroga per i Ccl: sarà iniziativa costituzionale’

Salario minimo, il Partito socialista ha deciso di proporre la modifica dell’articolo introdotto nel 2015. Sirica ribadisce: 21,50 franchi all’ora, niente forchette

Dalle parole ai fatti. Dopo averne discusso in occasione del recente Comitato cantonale, il Partito socialista ha deciso di proporre dei correttivi all’articolo della Costituzione ticinese, introdotto in seguito all’approvazione popolare nel 2015 dell’iniziativa dei Verdi, affinché anche gli importi delle paghe fissati nei contratti collettivi di lavoro vengano adeguati al salario minimo legale. «Come stabilito stasera all’unanimità dalla Direzione, accogliendo la mia proposta, entro un mese lanceremo un’iniziativa popolare costituzionale che avrà come obiettivo minimo quello di togliere dall’articolo della Costituzione la deroga per i contratti collettivi - dice alla ‘Regione’ il copresidente del Ps Fabrizio Sirica -. Approfondiremo inoltre dal punto di vista giuridico la possibilità di inserire nell’iniziativa anche la proposta di ancorare alla Costituzione il concetto secondo cui il salario minimo legale deve corrispondere alla prestazione sociale più elevata, più le spese professionali. Secondo i nostri calcoli, questo salario minimo sarebbe di 21,50 franchi all’ora. E andrebbe introdotto subito, senza le forchette previste dalla legge di applicazione dell’articolo costituzionale del 2015 approvata dal Gran Consiglio».

La «volontà» del Ps, aggiunge Sirica, «è di coinvolgere i sindacati e i partiti dell’area progressista: insomma, coloro che intendono risolvere il problema saranno i benvenuti». Un problema manifestatosi nei giorni scorsi con il caso dei contratti aziendali di tre ditte del Mendrisiotto che contemplano salari al di sotto di quello minimo indicato nella legge cantonale. «Nel contempo ci muoveremo anche in Gran Consiglio - fa sapere il capogruppo Ivo Durisch - per cercare di contrastare i tentativi di aggirare la legge cantonale sul salario minimo che entrerà in vigore il prossimo 1. dicembre, nell’attesa di una nuova normativa che attui quanto stabilirà la nostra iniziativa popolare costituzionale, qualora, come speriamo, venga accolta».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
4 ore
‘Imponimento’, chieste condanne per 630 anni complessivi
La proposta è stata avanzata dal procuratore aggiunto e dai due sostituti della Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro
Luganese
6 ore
Party illegale al Parco Saroli: interviene la polizia
Oltre un centinaio di giovani si è riunito stanotte per fare festa. Secondo uno di loro, gli agenti avrebbero fatto uso di pallottole di gomma e spray al pepe
Ticino
8 ore
Eitan e il nonno controllati a Lugano? La polizia nega
Shmuel Peleg e il nipote, accompagnati da un misterioso autista, non sarebbero stati fermati prima di giungere all’aeroporto
Locarnese
16 ore
Cannabis, ‘la Svizzera guarda avanti ma il Ticino è fermo’
Il punto con Sergio Regazzoni, coordinatore dell’Associazione cannabis ricreativa. Intanto a Cugnasco-Gerra arrivano 206 firme ‘anti-puzza’ da coltivazione outdoor
Mendrisiotto
16 ore
Salta l’accordo fra Chiasso e Balerna sulle case anziani
Balerna abbandona il progetto di creare un ente autonomo con i vicini. Ma Chiasso è deciso a centrare l’obiettivo, ma in solitaria
Luganese
16 ore
Piscina di Savosa, scatti sott’acqua a caccia della luce
Quattro ballerine, una macchina fotografica e, sullo sfondo, luoghi della cultura: sono gli ingredienti di ’Fluttuazioni Divine’ di Franco Taranto
Ticino
1 gior
La destinazione Ticino è piaciuta anche con la pandemia
Uno studio dell’Università di San Gallo ha fatto emergere il valore turistico del territorio. Attività all’aperto e aree verdi, gli atout su cui puntare
Mendrisiotto
1 gior
Masseria di Vigino, il Cantone assicura la tutela del bene
L’interesse c’è. E anche la disponibilità a cedere il complesso a potenziali promotori (con tanto di sussidi). Purché il progetto sia rispettoso
Luganese
1 gior
Lugano, un pic-nic per sensibilizzare contro il Covid Pass
Si è svolta nella calma l’azione spontanea di protesta in centro città contro le discriminanti disposizioni decise dal Consiglio federale.
Bellinzonese
1 gior
Lumino, il prezzo del nubifragio ammonta a oltre un milione
Il Municipio chiede due crediti per coprire gli interventi già sostenuti e preventivati. Con i sussidi cantonali, l’onere netto per il Comune sarà di 360mila franchi
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile