laRegione
02.06.22 - 17:15
Aggiornamento: 19:07

Intercity nel Mendrisiotto: il Consiglio nazionale dice ‘sì’

La camera bassa ha approvato oggi con 102 voti favorevoli e 72 contrari una mozione di Marco Romano. Ma toccherà a Chiasso o a Mendrisio?

di Ats
intercity-nel-mendrisiotto-il-consiglio-nazionale-dice-si
Ti-Press
Fino a Lugano arriva

Il Mendrisiotto deve essere inserito nella rete di collegamenti ferroviari InterCity. Lo chiede una mozione di Marco Romano (Centro) approvata oggi dal Consiglio nazionale con 102 voti contro 71 e 10 astenuti. Attualmente i convogli IC provenienti da nord terminano la loro corsa a Lugano. Per Romano la situazione attuale "esclude a priori e senza giustificazioni oggettive l’utenza del Mendrisiotto che vuole muoversi verso il resto della Svizzera". Tali viaggiatori sono costretti a ripiegare sulla rete regionale Tilo, "peraltro spesso in ritardo".

I numeri ci sono

Eppure Mendrisio rappresenta uno snodo di due collegamenti ferroviari internazionali, verso Stabio-Varese da una parte e Como-Chiasso dall’altra. Un "vero snodo regionale con connessioni internazionali, oggi tagliato fuori dalla rete nazionale degli Intercity", ha sostenuto Romano. "Il Mendrisiotto ha i numeri – oltre 50’000 abitanti, 27’000 lavoratori e 2’400 tra studenti e insegnanti delle suole superiori – e una posizione geografica tale per essere inserito nella rete di collegamenti Intercity tra le città svizzere".

Chiasso o Mendrisio?

Per Romano toccherà poi alla regione e al cantone definire quale sarà la stazione che fungerà da snodo. Per farlo si dovrà "uscire da dinamiche locali del passato": oggi "di fatto e in base ai numeri" è a Mendrisio che i treni dovrebbero fermarsi, e non Chiasso dunque, ha precisato. Il consigliere nazionale, domiciliato a Mendrisio, ha poi denunciato quella da lui definita "un’assurdità logistica": la sera i treni InterCity con capolinea Lugano scendono, luci spente e senza che si aprano le porte, fino nel Mendrisiotto, "per andare a dormire a Chiasso". La mattina dopo risalgono poi a Lugano senza che la gente possa salire e scendere.

‘Bellinzona non ha fatto richiesta’

Oggi la consigliera federale Simonetta Sommaruga non ha preso la parola appellandosi alla risposta scritta del Governo pubblicata nell’agosto dello scorso anno. In questa si ricorda come la decisione di non fermare più i treni IC nel Mendrisiotto risale a un accordo del 2009 concluso tra il Canton Ticino e le Ffs. Nell’ambito della programmazione della fase di ampliamento dell’infrastruttura ferroviaria 2035 Bellinzona non ha inoltre presentato domanda di integrazione del Mendrisiotto nella rete dei trasporti a lunga distanza. Se la posizione del Canton Ticino dovesse cambiare, "l’integrazione potrà essere sottoposta e studiata nel quadro della prossima infrastruttura ferroviaria", aveva precisato l’esecutivo.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
26 min
Servizi culturali, pubblicato il nuovo bando per la Direzione
Locarno cerca una figura “in grado di ridisegnare coerentemente e in maniera funzionale ed efficace la struttura”, ed elaborarne la gestione ideale
Locarnese
42 min
Pedofilo tra Ticino e Thailandia, chiesti 9 anni di carcere
Un 77enne del Sopraceneri è accusato di ripetuti atti sessuali con fanciulli e con persone inette a resistere per fatti compiuti tra il 2000 e il 2021
Bellinzonese
1 ora
Alessandra Genini nuova direttrice di Comundo a Bellinzona
È la principale organizzazione non governativa svizzera di cooperazione allo sviluppo tramite l’interscambio di persone
Mendrisiotto
2 ore
‘Le fermate Ffs di Mendrisio sono di serie B?’
Il Centro lo chiede al Municipio con un’interpellanza dopo che da mesi gli ascensori della stazione di San Martino sono fuori uso
Locarnese
2 ore
Traffico e spaccio di cocaina nel Locarnese: inchiesta chiusa
L’inchiesta ha permesso di determinare un traffico di droga tra l’Italia, il Ticino e altri cantoni della Svizzera interna
Bellinzonese
2 ore
Prato Leventina, campo da calcio distrutto: è denuncia
Lo ha fatto sapere il municipale Sergio Sartore dopo il grave atto di vandalismo avvenuto fra venerdì e sabato: “Mi piange il cuore”
Ticino
5 ore
Cadono le foglie, a Novaggio e Airolo cresce il Pedibus
Nate due nuove linee dell’iniziativa che incentiva la trasferta casa-scuola a piedi di bambini accompagnati e in compagnia
Locarnese
7 ore
Pila: ‘Niente funivia, niente tasse d’uso e consumo’
A chiederlo al Municipio è una raccolta firme sottoscritta da 90 proprietari di abitazioni e frequentatori della frazione centovallina. L’impianto è fermo
Bellinzonese
8 ore
Dalla paura nei rifugi alla motivazione negli spogliatoi dei Gdt
L’impegno della società turrita ha portato a offrire a giovani hockeisti ucraini l’opportunità di venire in Svizzera e giocare a Bellinzona
Luganese
8 ore
Caslano, centinaia di lettere per il voto non recapitate
Il Municipio ha chiesto spiegazioni alla Posta, incaricata della distribuzione. Il Servizio diritti politici: ‘Non una violazione del diritto di voto’
© Regiopress, All rights reserved