laRegione
11.02.22 - 16:31
Aggiornamento: 17:56

Antenne di telefonia: ‘La collina di Pedrinate non si tocca’

La Commissione di quartiere si scaglia contro il progetto del nuovo impianto. ‘La zona è protetta e non va sacrificata’

antenne-di-telefonia-la-collina-di-pedrinate-non-si-tocca
Ti-Press
Diverse le opposizioni

Da subito l’intenzione annunciata da Swisscom di issare antenne per la telefonia mobile in aggiunta all’impianto oggi utilizzato per rilanciare la radio digitale, lì sulla collina di Santo Stefano a Pedrinate, aveva messo sul chi va là gli abitanti della frazione di Chiasso. Oggi a opporsi in modo fermo al progetto è anche la Commissione di quartiere di Pedrinate e Seseglio presieduta da Renzo Galfetti. I motivi, come si elenca in una nota, non le mancano di certo.

‘Conflitti paesaggistici e di Pr’

E in cima alla lista c’è la “protezione paesaggistica” del comprensorio, un argomento cardine. In effetti, si fa presente, si vanno a toccare un ‘paesaggio pittoresco’ e una zona di protezione dei prati magri. Così li classifica il decreto cantonale sulle bellezze naturali. Non a caso già nel 2011, ricorda la Commissione, il Municipio aveva negato l’autorizzazione. Un veto motivato dalla presenza di conflitti ambientali. La compagnia non aveva, però, aderito alla richiesta di esaminare e proporre delle alternative.

Sta di fatto che per la Commissione di quartiere non si possono ignorare i vincoli di Piano regolatore, tanto più che l’infrastruttura si trova fuori zona edificabile e al contempo, si ricorda, “a breve distanza da luoghi sensibili” come l’oratorio, il campo giochi e la scuola dell’infanzia.

Il 5G e i ‘veri obiettivi’

Inutile dire che i componenti della Commissione sono preoccupati per le ricadute delle radiazioni legate alla telefonia di ultima generazione. “Diversi Cantoni – si richiama – prudentemente hanno sospeso autorizzazioni simili, stante il rischio della messa in pericolo della salute sinora non debitamente valutato”.

Secondo il progetto prospettato sulla collina di Santo Stefano, si rammenta ancora, sono previste tre antenne “potenti”: la prima rivolta verso nord-est (quindi anche Como), le altre due solo verso l’Italia, una a sud-est e l’altra a sud-ovest. Nella Commissione si è, quindi, fatto strada il sospetto che si guardi ai “lauti guadagni di roaming” che vanno al di là del mandato di servire “le poche centinaia di abitanti di Pedrinate”.

‘Pedrinate non è la vittima sacrificale’

Ebbene, la frazione, si fa sapere a chiare lettere, “non accetta di fungere da vittima sacrificale di qualsivoglia illecita ingordigia” e non asseconda il fatto che “il suo paesaggio protetto e la salute dei suoi abitanti vengano barattati per un avamposto della guerra internazionale fra compagnie telefoniche per aggiudicarsi, sconfinando, collegamenti telefonici”.

La richiesta indirizzata al Municipio di Chiasso e al Cantone è dunque precisa: negare “senza indugio e con determinazione” la licenza, a costo di appellarsi “sino all’ultima istanza giudiziaria”.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Grigioni
17 min
Val Calanca, strada forse riaperta prima del weekend
Nella migliore delle ipotesi i lavori di sgombero inizieranno domani. Anche oggi il meteo ha ostacolato la valutazione dei rischi di nuovi scoscendimenti
Luganese
41 min
Sottrasse mezzo milione a un conoscente, ma non fu riciclaggio
Appropriazione indebita: inflitti 15 mesi di carcere, sospesi con la condizionale, a un 39enne comparso di fronte alle Assise criminali di Lugano
Bellinzonese
1 ora
Ultima tappa per completare la fibra ottica nel Bellinzonese
Amb e Swisscom comunicano che l’anno prossimo saranno connessi anche a Pianezzo, Paudo, Claro, Gudo, Moleno e Preonzo
Bellinzonese
1 ora
‘Via Roggia dei Mulini rimarrà sicura anche con le palazzine’
Il Municipio di Bellinzona risponde all’interpellanza di Boscolo e Sansossio, confermando che il comparto rientra nella mobilità sostenibile
Ticino
2 ore
‘Il nuovo accordo fiscale è molto favorevole per i frontalieri’
Lo scrive in una lettera ai giornali lombardi il ministro dell’Economia italiano Giorgetti, che fa il punto della situazione sull’annoso dossier
Luganese
2 ore
Lugano-Montarina, Villa Ganser e Casa Walty salvate dalla Stan
Il Tribunale amministrativo cantonale accoglie il ricorso presentato contro la licenza concessa dal Municipio per un progetto edilizio
Bellinzonese
3 ore
‘Nevica bene, ma dovrà restare freddo per poter sciare dal 17’
Alto Ticino e Moesano, i responsabili delle stazioni invernali sono fiduciosi. A Campo Blenio e San Bernardino si parte forse già il prossimo weekend
Bellinzonese
3 ore
In crescita il numero di visitatori al museo Sasso San Gottardo
Un successo le esposizioni tematiche e la nuova sala del silenzio, che verrà riproposta con sessioni regolari anche durante la prossima stagione
Grigioni
5 ore
Frana in Calanca: ‘Ancora pericolante, presto per intervenire’
Mentre la strada resta bloccata dai 150 metri cubi scesi domenica, prima dello sgombero i tecnici devono verificare la stabilità dei 450 fermatisi sopra
Luganese
6 ore
Pura, chiesti 4 anni per la donna che accoltellò il marito
La 35enne è accusata di tentato omicidio intenzionale, accuse che ha contestato, ritenendo di averlo colpito per difesa e senza intenzione di ferirlo
© Regiopress, All rights reserved