laRegione
10.06.22 - 18:14
Aggiornamento: 21:03

La Foce di Lugano? ‘Non è pericolosa per i bagnanti’

Lo sostiene il Municipio, rispondendo a un’interrogazione e citando a sua volta la Commissione cantonale acque sicure

la-foce-di-lugano-non-e-pericolosa-per-i-bagnanti
Ti-Press
C’è comunque la campagna ‘Acque sicure’

"La Foce del Cassarate non è da considerarsi luogo pericoloso e la balneabilità è consentita". Lo dice il Municipio di Lugano, rispondendo a un’interrogazione del consigliere comunale Raoul Ghisletta, e citando a sua volta la posizione della Commissione cantonale acque sicure sul tema. Il consigliere socialista aveva chiesto infatti lumi all’esecutivo su un piano di informazione e prevenzione del rischio di annegamento, ricordando i casi più recenti.

"Dopo attenta analisi dei sei annegamenti avvenuti negli ultimi sedici anni – precisa la Città –, sostiene che la causa principale di questi eventi sia essenzialmente il comportamento poco responsabile e poco scrupoloso dei bagnanti". Ciononostante non si nega che il lago possa nascondere insidie. Non a caso, dal 2017 è stata avviata una campagna di prevenzione e sensibilizzazione che si ripete annualmente. "Lo scopo è quello di informare sulle particolarità delle diverse zone lacuali e sulle criticità non visibili (ad esempio: aumento repentino della profondità, fondale instabile e sbalzo termico, ndr), nonché di responsabilizzare sulle regole di sicurezza. La situazione viene costantemente monitorata e le misure messe in atto vengono regolarmente aggiornate e migliorate".

La campagna 2022 è stata presentata proprio pochi giorni fa e per quest’anno si prevede un potenziamento dell’attività di protezione, oltre all’aggiornamento del concetto comunicativo e grafico.

Leggi anche:

‘Acque sicure’ si rafforza dopo un 2021 da ‘annus horribilis’

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
10 min
Direttore arrestato: ‘Si crei uno sportello per genitori’
Per la Conferenza cantonale dei genitori è importante che si riduca il rischio di situazioni simili. Contrastanti, intanto, le reazioni dei genitori.
Ticino
3 ore
Crisi energetica e telelavoro, Ocst: ‘Vigili sì, preoccupati no’
Dal sindacato cristiano sociale un webinar informativo. Isabella: ‘Non c’è giurisprudenza, partenariato importante’. Alari: ’Le spese preoccupano’
Ticino
3 ore
Sicurezza e prevenzione: gli occhi e le orecchie del Gpn
Gestione della minaccia: ruolo e missione del gruppo di specialisti della Polizia cantonale. Al quale il governo vuole ora dare una chiara base legale
Luganese
10 ore
Lugano: in arrivo Expo Ticinotour, grande fiera vintage
L’evento è in programma sabato 1° ottobre al Padiglione Conza: oltre 120 espositori, food-truck, bar, sala giochi, veicoli d’epoca e molto altro
Ticino
12 ore
‘Non si aggiungano ulteriori materie di studio al Liceo’
Tra ‘grandi scetticismi’ e ‘totale concordanza’, il Cantone risponde alla consultazione federale in merito alla Revisione dell’Ordinanza sulla maturità
Luganese
13 ore
Lugano, da Radio Rsi a Città della Musica con 21 milioni
Licenziato il messaggio municipale per l’acquisto dello storico stabile di Besso. Un’operazione che, spiega Badaracco, genererà 55 milioni di investimenti
Gallery
Grigioni
13 ore
A lezione d’integrazione sui banchi di Roveredo
Da lunedì tredici adolescenti fuggiti dall’Ucraina hanno iniziato a districarsi fra matematica e italiano nel padiglione 1 della Casa di cura Immacolata
Bellinzonese
14 ore
Osogna, ‘con macchinisti istruiti si riducono gli infortuni’
È stato inaugurato ufficialmente il Centro di formazione professionale Macchine della Ssic Ticino che, inoltre, valorizza una regione periferica
Mendrisiotto
14 ore
‘Il palazzo reale delle menzogne’, 6 anni al principe Selassié
La Corte delle Assise criminali di Mendrisio lo ha riconosciuto colpevole e condannato per truffa per mestiere e falsità in documenti
Luganese
18 ore
Bertoli sull’arresto del direttore: ‘Non mi capacito neanch’io’
Il Decs ha chiarito i punti essenziali della vicenda e presentato le prossime linee di azione
© Regiopress, All rights reserved