laRegione
scontento-in-salita-chiattone-citta-lampioni-entro-fine-mese
Ti-Press
Presto torna la luce
Luganese
25.11.21 - 18:590

Scontento in salita Chiattone, Città: ‘Lampioni entro fine mese’

La capodicastero Servizi urbani spiega che l’intervento delle Ail all’illuminazione pubblica non è stato pianificabile, ma d’urgenza

Entro fine mese salita Chiattone potrebbe tornare al suo solito splendore. Ce lo conferma la capodicastero Servizi urbani della Città di Lugano Karin Valenzano Rossi. Il caso è emerso in questi giorni: i commercianti della centralissima scalinata hanno espresso il proprio malcontento, perché da oltre un mese le Aziende elettriche di Lugano (Ail) hanno ritirato gli storici lampioni per lavori di manutenzione, installando al centro della salita una luce al neon potente, ma con raggio limitato, e decisamente poco affascinante. Risultato: rispetto alla strada ‘sorella’, via Cattedrale, in questi giorni salita Chiattone appare più buia e meno attrattiva. Un problema per i commercianti, soprattutto visto che fra Black Friday e Natale è il periodo più remunerativo dell’anno.

‘Un guasto tecnico’

«C’è stato un guasto tecnico, quindi non prevedibile, e perciò si è dovuti intervenire d’urgenza – ci spiega oggi la municipale –, dalle Ail mi hanno confermato che si farà tutto il possibile per ripristinarli entro il 30 novembre. Purtroppo non è stato un intervento pianificato». Valenzano Rossi sottolinea che sia a Palazzo civico sia alle Ail si è «consapevoli del disagio che questo tipo di interventi provoca» e pertanto «si pianificano tenendo conto delle esigenze dei commercianti, quindi non inserendoli nei periodi turistici o di maggior lavoro come adesso». Una necessità quindi, mentre presto per salita Chiattone neon e angoli bui saranno solo un ricordo.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
36 min
Il ragazzo pestato è tornato a casa
La madre chiede a chiunque abbia delle prove di farsi avanti
Bellinzonese
48 min
La Lingera (per ora) ha deciso di non decidere
L’edizione 2022 del carnevale di Roveredo è in sospeso, il comitato riunitosi ieri deciderà entro la metà di gennaio
Ticino
2 ore
Coronavirus, 188 casi in più e 11 pazienti in terapia intensiva
Nelle case per anziani gli ospiti attualmente positivi sono 5
Bellinzonese
7 ore
Ritom, rinnovo della funicolare e 2,38 milioni per il turismo
Altre all’ammodernamento dell’impianto, si intende investire per marketing, segnaletica e veste grafica. Previsto anche un ponte tibetano lungo 413 metri
Ticino
7 ore
Babbo Natale è alle prese con qualche grattacapo
A causa di colli di bottiglia nella distribuzione globale, alcuni regali sono difficili da reperire. Ma i commercianti rassicurano: l’offerta resta ricca
Ticino
7 ore
Gole profonde... per legge
Whistleblowing, il Gran Consiglio si appresta a codificare le regole a tutela di chi nell’Amministrazione segnala irregolarità
Bellinzonese
7 ore
Officine di Castione, i tempi pieni salirebbero da 300 a 360
Oggi le Ffs comunicheranno i dettagli del Piano industriale: ecco le prime cifre, che richiedono tuttavia dei chiarimenti sul lato occupazionale
Locarnese
12 ore
Locarno, ancora un caso pestaggio in centro
Un ragazzo di 18 anni vittima di un gruppo di giovani. La denuncia della madre sui social media
Luganese
13 ore
Glamping a Carona, ‘scelta giusta ma ci sono questioni aperte’
Apprezzato anche dal promotore della petizione il progetto premiato dalla giuria e dal Municipio: ’È stato ridimensionato lo spazio ai privati’
Ticino
14 ore
Sanitari non vaccinati, i test obbligatori restano in vigore
Il Tribunale federale ha negato l’effetto sospensivo al ricorso che contesta la risoluzione del Consiglio di Stato dell’8 settembre
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile