laRegione
gastrolugano-rallegrati-dai-molti-turisti
Ti-Press
Piazze e centro città affollati di turisti in agosto
06.09.21 - 19:36
Aggiornamento: 19:51

GastroLugano, 'rallegrati dai molti turisti'

La questione del certificato Covid tiene banco all'assemblea. Il presidente Unternährer si attendeva una crescita maggiore degli affiliati

Non ci sono state novità clamorose nella 122esima assemblea di GastroLugano che si è tenuta nel primo pomeriggio di oggi all'Hotel De La Paix. C'è però grande attesa per la decisione che forse prenderà il Consiglio federale mercoledì, ossia la probabile introduzione dell'obbligo di certificato Covid per accedere agli esercizi pubblici. Un tema che ha tenuto banco all'assemblea e molti associati hanno espresso forte preoccupazione. Il presidente Michele Unternährer si è rallegrato sia per il massiccio afflusso di turisti a Lugano auspicando che si riesca anche a mantenerli nei prossimi anni, sia per gli esercizi pubblici che sono sopravvissuti alle restrizioni introdotte a causa della pandemia e del leggero aumento di una quindicina di associati che ora hanno superato ampiamente quota 500. Salutata la presenza del municipale di Lugano Roberto Badaracco, «a testimoniare il buon contatto tra la categoria, la polizia comunale, la Città e i suoi vari dicasteri, anche se è tuttora pendente il nostro ricorso contro la tassa base dei rifiuti. Non è pure nulla così scontato», afferma il presidente contattato dalla 'Regione'.

'Pochi all'assemblea, un peccato!'

Il presidente un sassolino se lo tira fuori dalla scarpa: «Mi aspettavo una crescita maggiore di associati, soprattutto dopo tutto quello che è successo in questo ultimo anno e mezzo e ciò che abbiamo fatto come GastroLugano e GastroTicino. È facile reclamare al bar, però è l'assemblea il luogo giusto per sollevare i problemi ed è un peccato che su 500 soci solo una cinquantina erano presenti all'assemblea odierna. Mi dicono che succede così anche nelle altre assemblee di associazioni ma ritengo importante sapere direttamente dall'associato le situazioni che non funzionano, per tentare di risolverle. Noi abbiamo invitato tutti gli esercenti del comprensorio del Luganese, anche se è chiaro che Lugano rappresenta il polo con la maggior parte degli associati». A proposito della misura che probabilmente verrà decisa dal Consiglio federale mercoledì, Unternährer ritiene che, per ora, considerato il clima che consente ai clienti di consumare fuori dal locale «potrebbe non essere un problema adesso, ma potrebbe diventarlo fra un paio di settimane, con le temperature più rigide e le giornate più corte e una fetta di clientela che potrebbe rinunciare. Sarebbe un peccato per tutti, per la nostra categoria e per gli stessi clienti». La pazienza della categoria è ridotta a un lumicino: «Noi esercenti rischiamo di pagare il prezzo più alto, mentre non c'è ancora la conferma che la maggior parte dei contagi siano da ricondurre alla frequentazione di locali pubblici. L'autorità vuole spingere il maggior numero di persone a vaccinarsi», sostiene il presidente GastroLugano.

 

Leggi anche:

Un'estate da quasi tutto esaurito a Lugano

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
assemblea certificato covid crescita maggiore gastrolugano lugano unternärer
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
1 min
Flp, lunghe attese e ritardi coi bus sostitutivi
Alcune persone questa mattina non sono riuscite a salire sui mezzi troppo pieni
Mendrisiotto
2 ore
Age e Aim, la rete idrica è sempre sottopressione
Rimangono in vigore le raccomandazioni all’uso parsimonioso dell’acqua e i divieti. La situazione è critica, ma alcuni Comuni riescono a cavarsela
Locarnese
5 ore
Tegna, ‘no alla variante che finirà per cancellarci’
L’Associazione sportiva preoccupata per le mire pianificatorie del Municipio per la zona dei Saleggi, con il sacrificio del campo da calcio (e del club)
Ticino
14 ore
Ipct, Pronzini si rivolge alla Commissione di mediazione
Il deputato dell’Mps ha chiesto alla cassa pensioni la decisione sulla riduzione del tasso di conversione. Accesso differito. Il parlamentare non ci sta
Luganese
15 ore
Soprusi, schiaffi e ustioni ai figli per 4 anni, il caso in aula
Genitori alle Correzionali, la pubblica accusa chiede pene parzialmente da espiare. Una perizia ha accertato la loro incapacità genitoriale
Luganese
16 ore
Rovio, il movente sarebbe il furto del figlio alla nonna paterna
Il padre avrebbe sparato alla schiena del 22enne forse a causa degli 80’000 franchi spariti dalla casa di Gravesano della parente
Mendrisiotto
16 ore
Chiasso, due campi esterni da padel all’ex Boffalorino
La domanda di costruzione per il progetto sarà presentata entro fine mese. L’area nel frattempo è stata sistemata
Bellinzonese
17 ore
Progetto Ritom a tetto: così cambia l’idroelettrico leventinese
Ffs e Aet presentano l’avanzamento del cantiere. Poi toccherà alla centrale del Piottino. Valutazioni in corso per Lucendro e alcune riversioni
Luganese
18 ore
Montagnola, auto urta un muretto e si ribalta: un ferito
Le condizioni del guidatore non dovrebbero destare particolari preoccupazioni
Bellinzonese
20 ore
‘Più zone naturali per combattere le isole di calore’
È la richiesta dei Verdi in un’interpellanza rivolta al Municipio di Bellinzona, che riprende a sua volta una proposta della Lista civica di Mendrisio
© Regiopress, All rights reserved