laRegione
02.09.21 - 18:31
Aggiornamento: 20:01

Protesta No-Tav all'Usi, per il giudice fu una sommossa

Condannati davanti alla Pretura penale 6 dei 7 manifestanti che il 31 gennaio 2012 inveirono contro l'ex magistrato italiano Caselli. Pene ridotte

protesta-no-tav-all-usi-per-il-giudice-fu-una-sommossa
TI-PRESS
L'ex magistrato Caselli ospite nel 2012 all'Usi

Condanne ridotte, ma confermato il reato di sommossa. Questa, in estrema sintesi, la sentenza pronunciata oggi davanti alla Pretura penale di Bellinzona dal giudice, Flavio Biaggi, nei confronti di 6 dei 7 manifestanti No-Tav che il 31 gennaio 2012 nell'aula magna dell'Università della Svizzera italiana di Lugano inscenarono una protesta contro l'ex magistrato italiano, Gian Carlo Caselli, oratore di una conferenza ospitata all'ateneo cittadino intitolata 'Giustizia e politica', contestato in relazione agli arresti da lui disposti a suo tempo contro diversi esponenti che si erano opposti fermamente alla realizzazione della linea ferroviaria ad alta velocità Torino-Lione. Uno dei manifestanti è stato invece ritenuto estraneo ai fatti e pertanto prosciolto. Le pene sono state ridotte, in particolare perché è stato violato il principio di celerità: sono trascorsi quasi dieci anni dai fatti. La pena massima pronunciata dalla Corte è stata di 30 aliquote sospese e 180 franchi di multa. 

La difesa non esclude un nuovo ricorso in Appello

L'avvocato di difesa - che non esclude di ricorrere nuovamente in Appello contro la sentenza, «soprattutto per una questione di principio e non per le pene estremamente contenute» - aveva richiesto il proscioglimento per tutt'e sette gli imputati, sostenendo in particolare che il reato di sommossa è prescritto, questo in virtù della decisione della Corte di appello che aveva cassato la precedente condanna e, a parere del legale, senza interrompere il termine di prescrizione. Non dello stesso avviso, invece, il giudice Biaggi, il quale ha ritenuto di istruire il processo e confermare le richieste di condanna del procuratore pubblico, Zaccaria Akbas, giungendo a una sentenza di colpevolezza per sei dei sette manifestanti No-Tav. 

Leggi anche:

La protesta No-Tav all'università al quarto processo

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
24 min
I dipendenti di Bellinzona: ‘Meritiamo un carovita del 4-5%’
La Commissione del personale chiede al Municipio di compensare integralmente i mancati adeguamenti dal 2010 a oggi: sarebbero 5 milioni annui in più
Locarnese
2 ore
Polcom Locarno, nuova inchiesta amministrativa
Dopo il licenziamento di un agente, stavolta è il turno di un suo collega, oggetto di un’indagine per apprezzamenti verbali verso una donna
Ticino
3 ore
Con l’autunno i contagi riprendono vigore anche in Ticino
Coronavirus, in sette giorni quasi duemila nuove infezioni (+78% rispetto alla settimana precedente). Ospedalizzazioni in sensibile aumento
Mendrisiotto
4 ore
‘Salviamo la Biblioteca islamica di Chiasso’
Punto di ritrovo e di scambio culturale, adesso rischia di chiudere. Lanciata una raccolta fondi
Ticino
8 ore
Cantonali ‘23, Gianella (Plr): ’Sarò nella lista per il governo’
La capogruppo liberale radicale ufficializza a laRegione la sua decisione di candidarsi: ‘Avremo una lista forte in cui ogni ticinese potrà riconoscersi’
Bellinzonese
8 ore
Chiuso il negozio di Dalpe: ora manca un servizio ‘essenziale’
La speranza del sindaco Mauro Fransioli è quella di trovare qualcuno che porti avanti l’attività. Il 15 ottobre è previsto un incontro con la popolazione
Luganese
8 ore
Scuola media, la Direttiva e i segnali non recepiti
Indigna la presunta violazione del dovere di informazione nel caso dell’ex direttore di una scuola media arrestato per reati sessuali con minorenni
GALLERY
Mendrisiotto
16 ore
Il parco delle gole della Breggia si fa più inclusivo
Inaugurato un percorso per ipovedenti nell’area del mulino del Ghitello. Stella: ‘È un patrimonio da difendere, ma anche rendere accessibile a tutti’.
Ticino
16 ore
Premi cassa malati, Marco Chiesa (Udc) insiste e interroga Berna
Il presidente nazionale democentrista segue De Rosa e chiede al Consiglio federale perché nel calcolo per il ’23 non siano stati calcolati ’20 e ’21
Luganese
18 ore
Cornaredo, ‘tabula rasa’ pronta sulla carta
Presto in pubblicazione a Lugano e Porza il Piano di quartiere del comparto B1a. Previsti edifici misti di altezza tra i 30 e i 60 metri
© Regiopress, All rights reserved