laRegione
24.06.21 - 11:09
Aggiornamento: 17:14

Società vuota e senza capitale: condannata imprenditrice

Anche oggi l'imputata italiana non si è presentata in aula, la Corte ha pertanto proceduto in sua assenza. Dodici mesi sospesi per reati patrimoniali

di Guido Grilli
societa-vuota-e-senza-capitale-condannata-imprenditrice
TI-PRESS
Registrò la società senza capitale sociale

Neppure oggi si è presentata a processo, così come era avvenuto lo scorso 7 giugno quando aveva presentato un certificato medico ritenuto incomprensibile dalla Corte. Pertanto il giudice - a fronte di una nuova impossibilità a presenziare dell'imputata, questa volta giustificata da un lutto familiare - ha dato via al dibattimento senza l'accusata, la quale è stata giudicata assente giustificata. Protagonista, un'imprenditrice napoletana 49enne, accusata di aver fatto carte false nel trasferire la sua società di editoria e di eventi dall'Italia al Ticino, tra il 2016 e il 2018, lasciando sul campo una miriade di reati patrimoniali e societari: falsità in documenti, conseguimento fraudolento di una falsa attestazione, false comunicazioni alle autorità del Registro di commercio, amministrazione infedele, cattiva gestione.

'Una società senza capitale sociale'  

Il procuratore pubblico, Daniele Galliano, nella sua requisitoria ha evidenziato con stupore come l'imputata, amministratrice unica, sia riuscita a trasferire una società dall'Italia alla Svizzera, segnatamente Lugano, e ad iscriverla al Registro di commercio senza nessun capitale sociale, aggirando la vigilanza. Ha messo per un anno energie in questo raggiro attraverso importi e bilanci fittizi per procacciarsi indebiti profitti.

Il magistrato ha formulato nei confronti della 49enne una pena di 14 mesi posti al beneficio della sospensione condizionale per un periodo di prova di due anni e l'espulsione dalla Svizzera per 5 anni, dal momento che «non ha alcun legame con la Svizzera: in Ticino è venuta solo a commettere reati e a fare pasticci».

L'avvocatessa di difesa, Melissa Bernasconi, ha dal canto suo evidenziato che se è vero che la donna non si è presentata in aula è vero tuttavia che si è sempre presentata ai verbali per rispondere alle accuse. «In Ticino non ha mai ricevuto assistenza per trasferire la sua società dall'Italia alla Svizzera - ha sottolineato la legale, che ha aggiunto: «Non si capisce quali vantaggi economici avrebbe ottenuto». L'avvocatessa Bernasconi ha chiesto in via principale il proscioglimento da tutti i reati indicati nell'atto d'accusa e in via subordinata una riduzione della pena e la rinuncia all'espulsione dalla Svizzera.

Il giudice Amos Pagnamenta ha emesso un verdetto di colpevolezza, infliggendo alla 49enne una pena di 12 mesi sospesi con la condizionale per un periodo di prova di due anni e l'espulsione dalla Svizzera per 5 anni. La Corte ha accolto la quasi integrità dell'atto d'accusa. 

 

Leggi anche:

Non si presenta al processo. Il giudice: atto ingiustificato

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
2 ore
Due condanne in tribunale per il ‘caso targhe’
Inflitti 14 mesi con la condizionale all’ex funzionario della Sezione della circolazione, reo confesso. Dieci mesi all’assicuratore
Locarnese
3 ore
Influenza aviaria in un cigno nel Locarnese
Si tratta del secondo caso in Svizzera dopo quello in un’azienda a Zurigo. Il virus si trasmette all’uomo solo in casi rari e per contatto stretto
Ticino
4 ore
Cantonali ’23, candidati del Forum alternativo nella lista Ps
L’assemblea del movimento ha deciso ‘di non voler essere l’ennesimo partitino di sinistra, ma di lavorare a un movimento eco-socialista’. Sirica: ‘Felice’
il video
Bellinzonese
4 ore
Un amico della 19enne morta: ‘Aveva un grande problema’
Roveredo/Bellinzona, un testimone presente al rave party abusivo parla di ketamina e dice di aver invano proposto al gruppo di allertare l’ambulanza
Luganese
4 ore
A Grancia la Posta cambia sede e ‘vestito’
Inaugurati i nuovi spazi, centrali e accessibili. Obiettivo del Gigante giallo creare dei ‘veri e propri centri di servizi’
Ticino
5 ore
In Ticino oltre 35mila dosi di richiamo: cosa cambia a dicembre
Adeguato il dispositivo: vaccinazioni al solo Centro cantonale di Quartino il 2, 3, 9 e 16 dicembre 2022, negli studi medici e nelle farmacie disponibili
Locarnese
6 ore
Lionza, sbaglia la retromarcia e finisce sul fianco
Incidente della circolazione ieri notte, nelle alte Centovalli. Praticamente illesi gli occupanti del veicolo, adagiatosi ai lati della carreggiata
Bellinzonese
6 ore
È morta la 19enne lasciata in ospedale a Bellinzona
Il decesso ieri sera: dopo un rave party sopra Roveredo era stata portata al San Giovanni da quattro giovani allontanatisi in auto e poi identificati
Luganese
8 ore
Massagno, Ibsa si prepara a lasciare la storica sede
Sorta nel 1945, l’azienda si trasferirà definitivamente l’estate prossima. Suscita interesse e curiosità il futuro del vasto terreno che occupa
Mendrisiotto
11 ore
A2 a sud, pronti a partire con uno studio di fattibilità
Il Cantone si fa carico di analizzare le due varianti proposte sullo spostamento del tracciato autostradale. La Crtm incontrerà i responsabili del Dt
© Regiopress, All rights reserved